13.9 C
Belluno
mercoledì, Maggio 22, 2024
HomePausa Caffè“Sportello di ascolto psicologico” alle Medie “Nievo” Positivi i risultati dell'esperienza svolta...

“Sportello di ascolto psicologico” alle Medie “Nievo” Positivi i risultati dell’esperienza svolta nell’anno scolastico 2009/10

Si è conclusa con successo nell’anno scolastico 2009/10 l’attività dello “Sportello di ascolto psicologico”, curato dalla d.ssa Sonia Lorenzi, psicologa. Si tratta di un progetto, avviato per il quarto anno consecutivo, su iniziativa della stessa scuola, e cui il Comune di Belluno ha contribuito col finanziamento di 15 ore, per permetterne il completamento. “A pochi giorni dall’avvio dell’attività scolastica, mi piace portare all’attenzione di tutti l’esperienza positiva che è stata realizzata alla Scuola Secondaria di I grado “Nievo” di Cavarzano” – precisa l’assessore alle Politiche per i Giovani del Comune di Belluno, Marco Da Rin Zanco. “Lo sportello di ascolto psicologico, dai risultati che abbiamo, ha permesso a studenti, genitori e insegnanti di contare sull’apporto di un professionista esperto. Attraverso colloqui psicologici, finalizzati a fare chiarezza su alcune dinamiche educative, si è soprattutto cercato di garantire ai ragazzi, principali destinatari dell’iniziativa, uno spazio riservato e competente in cui essere  ascoltati, senza giudizi, ma anche guidati a comprendere i loro stati d’animo, le loro paure, le loro difficoltà. Queste situazioni spesso si traducono in insuccessi scolastici da cui i ragazzi non hanno la forza di riemergere, vedendo compromessa sempre più la loro serenità”. “La d.ssa Lorenzi – conclude l’assessore Da Rin – ha potuto lavorare coi ragazzi sulle loro insicurezze, immaturità e anche sulla fatica dello studio. Proprio per questo, per contribuire alla serenità e al benessere dei ragazzi, l’Amministrazione comunale ha inteso contribuire alla realizzazione del progetto. Anche questo, un impegno responsabile per integrare e supportare le attività educative svolte dalle scuole, spesso messe in discussione per la mancanza di risorse economiche”.

- Advertisment -

Popolari