13.9 C
Belluno
lunedì, Novembre 23, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Sabato al Paradiso di Sedico quelli del Mama mia in sala disco...

Sabato al Paradiso di Sedico quelli del Mama mia in sala disco

Arriba arriba sono tornati! Quei matti del Mama Mia sono di nuovo in pista, questa volta più scatenati che mai. E la location non poteva che essere quella del Paradiso, una delle discoteche simbolo della vita notturna bellunese. La data da segnare sul calendario è il 5 dicembre. La formula è quella già collaudata e che ha decretato il successo del locale di Salce: sonorità anni ‘80 condite da un bel po’ di revival e da una buona dose di musica happy. Serate all’insegna del divertimento e della festa. La nave è pronta a salpare: a bordo ci sono Marco De Fina, Paolo De Bona e Chicco Braido e 5 baristi, una sorta di mega-famiglia che vivrà a stretto contatto con la clientela divertendosi e facendo divertire il più possibile. Si parte sabato 5 dicembre con dj Mirto e la musica anni ’80 suonata rigorosamente in vinile. Nell’era della tecnologia e del digitale sarà l’occasione per riascoltare il suono più autentico delle canzoni direttamente dalle puntine che solcano i dischi. Vasto il repertorio: si va dai pezzi lancia pista ai classici evergreeen. La serata proseguirà con dj Dema. Ogni sabato suonerà un gruppo dal vivo, a seguire dj set. All’interno saranno in funzione 2 angoli bar. La pista al centro e ai lati la consolle e un grande palco dove ogni sabato si alterneranno i più grossi gruppi della provincia e artisti provenienti da fuori. “Vorremo arrivare ad ospitare, oltre alla grande band, anche un gruppo spalla – ha dichiarato Marco De Fina – e chi vorrà mettersi in discussione potrà venire a suonare da noi. Ci sono tantissimi musicisti bellunesi che meritano e che sono sconosciuti”. A disposizione dei clienti anche un chiosco e una sala privé dove si potranno organizzare serate ad hoc, feste private, aziendali e compleanni. Il chiosco sarà a disposizione anche di tutti quei locali che vorranno proporre una serata alternativa anche per farsi conoscere da una clientela diversa trasferendosi, dopo il loro orario di chiusura, al Mama Mia. L’entrata sarà gratuita e i prezzi delle consumazioni saranno quelle di un normale bar. “Volevamo creare un locale che fosse alla portata di tutti – ha dichiarato Paolo De Bona – e dove le persone possano essere libere di divertirsi come a casa propria”. “Volevamo riuscire ad amalgamare più situazioni – ha detto Chicco Braido – e persone di diverse fasce di età. Un posto che possa dare spazio a tutti”. Nel frattempo sta scaldando i motori il servizio taxi notturno del Mama Mia che sarà in funzione già dalla prima serata, creato ad hoc per i clienti del locale in collaborazione con A-Company (348/2845694) e Delta Autoservizi di Belluno (345/7619424). E così, invece di salire a bordo della propria auto, si potrà raggiungere il locale grazie al mezzo che circolerà tutta la notte. La caratteristica principale del servizio sarà quella di consentire ai clienti di spostarsi con estrema tranquillità e facilità senza nessun tipo di ansia, magari causata da un bicchiere in più o dalla stanchezza. Il mezzo porterà le persone direttamente davanti al locale e le riaccompagnerà a casa. Potranno usufruire del servizio sia il singolo che la grande compagnia  a tariffe agevolate.

Share
- Advertisment -

Popolari

Rinforzata l’Arma bellunese: 6 marescialli e 24 carabinieri da oggi in servizio

Una importante iniezione di personale nelle fila dell'Arma dei carabinieri. Da oggi prendono servizio in provincia 30 militari (6 marescialli, di cui 3 donne...

Cortina Fashion Weekend 2020: una decima edizione “responsabile” e dal risvolto benefico

Cortina d'Ampezzo, 23 novembre 2020 - Vuole essere un forte segno di fiducia nel futuro e di coraggio, questo Cortina Fashion Weekend 2020. Dal...

Campagna vaccinazione antinfluenzale: vi hanno aderito il 50% dai 60 ai 64 anni

L’Ulss Dolomiti, attraverso il Dipartimento di prevenzione ha completato la vaccinazione dei soggetti tra 60 e 64 anni che hanno aderito all’invito a vaccinarsi...

Report Cisl. Il lavoro femminile e il gap salariale a Belluno e Treviso. Precarie, sottopagate, ma più istruite. Le donne guadagnano 1,50 euro in...

Minore possibilità di trovare lavoro nonostante una maggiore formazione, contratti più precari e con meno ore, buste paga più leggere: per ogni ora lavorata...
Share