13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 13, 2021
Home Cronaca/Politica Belluno penalizzata dalla Regione: solo un'azienda riceverà il finanziamento previsto dai Fondi...

Belluno penalizzata dalla Regione: solo un’azienda riceverà il finanziamento previsto dai Fondi per l’innovazione. Reolon: «C’è una incapacità strutturale di riconoscere le differenze»

«Ancora una volta le imprese bellunesi escono fortemente penalizzate da una politica regionale strutturalmente incapace di riconoscere la specificità di chi opera nei territori montani».
Commenta così il presidente della Provincia di Belluno, Sergio Reolon, la graduatoria pubblicata sul Bur del 2 giugno relativa al Bando per l’erogazione dei finanziamenti alle imprese per la promozione e il coordinamento della ricerca scientifica, dello sviluppo economico e dell’innovazione nel sistema produttivo regionale previsti dalla Legge regionale n. 9 del 18 maggio 2007. «C’era grande aspettativa», continua Reolon, «tra il mondo imprenditoriale bellunese per le opportunità offerte da questo Bando, soprattutto in un momento di crisi come quello che stiamo attraversando che rende ancor più difficile per le imprese investire in ricerca ed innovazione».

sergio reolon candidato presidente della Provincia
sergio reolon candidato presidente della Provincia

Sono state 15 le imprese bellunesi che hanno presentato una domanda di finanziamento, confidando nella disponibilità del fondo regionale, quasi 17 milioni di euro. «Soltanto una delle nostre imprese», sottolinea Reolon, «risulta essere probabilmente finanziabile. Tutto questo è frutto di una logica profondamente sbagliata e già vista in altri bandi tra i quali quelli relativi al Piano di Sviluppo Rurale, che continua a voler far competere le aziende bellunesi con le aziende della pianura senza alcuna distinzione sulle oggettive diversità territoriali e logistiche che queste hanno. Tutto ciò conferma ancora una volta», conclude Reolon, «la necessità che a questa Provincia venga riconosciuta quell’autonomia che ci permetta di affrontare i problemi, l’economia e le esigenze dei bellunesi con la necessaria conoscenza e specificità».

Share
- Advertisment -

Popolari

Zero pazienti in terapia intensiva all’Ulss Dolomiti. Disattivata anche la geriatria covid al San Martino. Vaccini, superati i 100mila

Belluno, 12 maggio 2021 - Al momento non ci sono pazienti covid positivi in Terapia Intensiva in Ulss Dolomiti. Rimangono comunque disponibili, in caso di...

Feltre. Prorogate al 31 luglio le aperture festive per acconciatori, estetisti, tatuaggio e piercing

Il sindaco di Feltre Paolo Perenzin ha firmato l'ordinanza che autorizza l'apertura in deroga nelle giornate festive per le attività di acconciatore, estetista, tatuaggio...

Riaperture in attesa del nuovo Decreto. Lunedì 17 maggio prevista la Cabina di regia tra le forze di maggioranza

In Veneto, solo per la filiera matrimoni, un indotto da 450 milioni fermo al palo da oltre un anno Froncolati, Portavoce Ho.Re.Ca. CNA Veneto: «In...

Il 90% di bellunesi vota a favore delle energie rinnovabili

Belluno 12 maggio 2021 - Nove bellunesi su dieci ritengono importante che la propria casa venga alimentata da energie rinnovabili e oltre otto su...
Share