13.9 C
Belluno
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeArte, Cultura, SpettacoliAppuntamentiIl cielo sopra Belluno. Venerdì ore 21 alla Casa delle Arti "Solo...

Il cielo sopra Belluno. Venerdì ore 21 alla Casa delle Arti “Solo quando lavoro sono felice”

Casa delle Arti, ex Caserma Piave - Belluno
Casa delle Arti – Belluno

Il cielo sopra Belluno, Estate Teatrale sotto le Stelle e molto altro…

Prima serata: venerdì 5 luglio alle ore 21 nella Casa delle Arti | Spazio EX via T.Vecellio 82/F a Belluno va in scena “Solo quando lavoro sono felice” tragicomica conversazione sul lavoro

Un’edizione spumeggiante del Cielo Sopra Belluno- Estate Teatrale sotto le Stelle e molto altro… – quella che avrà inizio venerdì 5 luglio presso la Casa delle Arti – Spazio EX (via Tiziano Vecellio 82/f) che porta la duplice firma della co-direzione artistica di Daniela Nicosia e Vassilij Mangheras. Due generazioni a confronto coinvolte nella scelta e composizione di un format originale di crescente successo che – dal food and drink a cura di Infermento e di Cosci per i piatti multietnici, ai concerti live, di alcuni tra i gruppi musicali bellunesi più gettonati, agli spettacoli di formazioni di rilievo nel panorama teatrale contemporaneo (tra cui ben 4 premi Ubu- il più prestigioso riconoscimento del Teatro Italiano) – allieterà dalle h. 19 in poi l’estate bellunese per quattro venerdì (5, 12, 19 e 26 luglio).

Due generazioni a confronto anche nel divertentissimo spettacolo di apertura venerdì 5 luglio alle h. 21 – menzione speciale Forever Young 2022 – SOLO QUANDO LAVORO SONO FELICE tragicomica conversazione sul lavoro condotta con lucidità drammaturgica e performativa dai due autori e interpreti: Niccolò Fettarappa Sandri – classe 1996, 1800 followers su Instagram, a soli 26 anni autore, attore e regista impegnato a leggere e criticare la dabbenaggine contemporanea, con uno stile teppista che oscilla tra il grunge di Seattle e la Scuola di Francoforte. Si laurea in filosofia, con una tesi su Theodor Adorno. Esordisce a teatro con Apocalisse Tascabile (suo il testo la regia e l’interpretazione) spettacolo che vince prestigiosi premi, tra cui In-box 2021, il premio della critica al Nolo Fringe Festival, il premio delle giurie riunite a Direction Under 30, il premio Italia dei Visionari e la candidatura quale finalista al Premio Rete Critica 2022. Inizia così una tournée che lo porta in tutta Italia, raccogliendo entusiasti consensi di pubblico e critica. Durante il suo percorso artistico, studia con importanti nomi della scena teatrale contemporanea, come Daniele Timpano, Elvira Frosini, Daria Deflorian e Lucia Calamaro che lo seleziona per la prima edizione di Scritture, scuola di drammaturgia a più tappe – Lorenzo Maragoni 1900 followers su Instagram, classe 1984, ex accademico, dottore in Scienze Statistiche, all’Università di Padova, già regista, autore e interprete nella compagnia veneta Amor Vacui (finalista al Premio Giovani Realtà del Teatro e vincitrice del Premio Off del Teatro Stabile del Veneto diretto da Alessandro Gassman), diventa virale con l’apparizione televisiva a Italia’s Got Talent e la vittoria del campionato del mondo di Slam Poetry nel 2022 (dopo quella di campione nazionale nel 2021). È interessato sia al teatro classico (per il Teatro Stabile del Veneto dirige nel 2013 lo spettacolo Sior Tita paron ed è regista assistente di Damiano Michieletto per Il ventaglio (2011), di Natalino Balasso per La cativìssima (2015) e del direttore della Biennale Teatro Alex Rigola per Giulio Cesare) che di ricerca, in particolare su temi di indagine sociale legati anche alla generazione dei giovani adulti (il precariato, la vita universitaria, la procrastinazione).

I due giovani autori e interpreti, con lo spettacolo SOLO QUANDO LAVORO SONO FELICE, hanno deciso di affrontare l’attuale dibattito sul lavoro – problematica in cui si incrociano desideri, passioni, sogni, scelte politiche ed etiche – con il tempismo dei comici in ascolto della realtà e con la forza deflagrante di una libertà compositiva difficilmente etichettabile.
Lo spettacolo infatti lascia margini di dialogo e interazione con il pubblico: qual è il rapporto tra felicità e lavoro? Che ruolo ha il lavoro nelle nostre vite? È una parte della vita? O è la nostra vita stessa? Quanto ci definisce il lavoro? Chi siamo fuori dal lavoro? Quanto riesci a resistere in una conversazione prima di chiedere all’altra persona “E tu nella vita che fai?”
I due affrontano la problematica dalla parte che meglio conoscono, quella del lavoro creativo e autonomo: chi è il nostro capo quando siamo liberi professionisti? Facile, il nostro capo siamo noi e i soprusi, le angherie, lo sfruttamento provengono dunque da noi stessi. Non ci si può licenziare da se stessi, e Maragoni, con rosari di parole e immagini, in uno degli esilaranti monologhi dello spettacolo, si chiede e ci chiede se ci sentiamo più frittate o grattacieli!
Lo spettacolo centra la caratteristica del Cielo sopra Belluno, il piacere del pensiero e l’attraversamento di temi importanti, attraverso la chiave della comicità e dell’ironia, all’insegna dell’incontro tra le persone, gli artisti e gli spettatori, un pubblico trasversale che ama coltivare l’arte dello stare insieme, attraversare le emozioni e il divertimento del teatro e della musica, assaporando la cultura a tutto tondo compresa quella eno-gastronomica. Dalle 19:00 in poi infatti – fino a inizio spettacolo alle ore 21 – sarà possibile infatti gustare vini naturali e birre forniti da Infermento APS (associazione bellunese di promozione sociale con la quale è stata rinnovata la collaborazione) e La Cucina di Cosci.

Al termine dello spettacolo e fino alla mezzanotte sarà la musica di Giza Djs, duo tutto bellunese di fama internazionale, ad intrattenere il pubblico.

Sempre venerdì 5 luglio prenderà avvio alla Casa delle Arti il progetto originale di alta formazione ideato da Vassilij Gianmaria Mangheras che ne cura la direzione artistica, FUMO NEGLI OCCHI, sul tema del Gaslighting, Il progetto si articola per masterclass – che si svolgeranno durante tutto il mese di luglio e vede la compresenza a Belluno quali formatori di artisti di rilievo del teatro contemporaneo: Francesco Alberici, Alessandro Businaro, Ermelinda Nasuto, Matilde Vigna, Daniele Turconi e per la ricerca creativa Valentina Barcelloni Corte, che si confronteranno con un team di sei attori under 35, selezionati attraverso una open call nazionale – e prevede la partecipazione gratuita alle masterclass per i giovani delle scuole secondarie di Belluno e provincia. Per i giovani bellunesi interessati a partecipare, scrivere a info@tibteatro.it

Il Cielo sopra Belluno è organizzato da Tib Teatro in collaborazione con Comune di Belluno, Fondazione Teatri delle Dolomiti, Ministero della Cultura, Regione del Veneto, Reteventi – Provincia di Belluno, Infermento APS. Mediapartner della stagione Radio Belluno, Radio Cortina, Radio Club 103.

INFO & PRENOTAZIONI
info@tibteatro.it | www.tibteatro.it
tel 0437950555 | cell 3517834551 dal lunedì al venerdì (orario 10-13 / 15-17)

Spettacoli su prenotazione fino a esaurimento posti!

Biglietti per i singoli eventi: intero € 20,00 – ridotto UNDER 30 € 15,00
Apertura biglietteria il giorno dell’evento dalle 19:00 alle 21:00 e dalle 22:30 alle 23:30
Inizio spettacoli ore 21:00
Inizio eventi musicali ore 22:30

- Advertisment -

Popolari