13.9 C
Belluno
lunedì, Luglio 22, 2024
HomePrima PaginaCavarzano avrà le sue nuove scuole primarie

Cavarzano avrà le sue nuove scuole primarie

Oscar De Pellegrin, sindaco di Belluno

Belluno, 28/06/2024 – Ci sono anche i fondi per la realizzazione della nuova primaria di Cavarzano, nella variazione di bilancio approvata oggi in sede di Consiglio comunale di Belluno.

Nella manovra dal valore complessivo di 1 milione 105 mila euro, infatti, 920 mila euro sono riservati ai fondi per la nuova struttura, in gran parte finanziata dai contributi Pnrr, che andrà a sostituire le attuali “Scuole verdi”. “Una scelta giusta e ben ponderata – spiega il Sindaco, Oscar De Pellegrin -, che porterà la comunità di Cavarzano ad avere una scuola moderna e più efficiente sotto il profilo energetico. Il costo complessivo della struttura è di circa 6 milioni 200 mila euro, di cui 5 milioni 200 mila euro sono coperti dai fondi Pnrr. Con la variazione approvata oggi dal Consiglio comunale abbiamo stanziato la parte necessaria a coprire interamente l’investimento, diversamente si rischiava di perdere il contributo”.

I 920 mila euro che l’Amministrazione ha stanziato per proseguire l’iter e affidare i lavori derivano dall’avanzo libero. “Ci troviamo in un momento storico eccezionale – aggiunge il Primo Cittadino -, i soldi che arrivano dall’Europa hanno messo in moto opere pubbliche come mai prima e questo, oltre a mettere sotto pressione l’apparato comunale, ha naturalmente portato con sé la necessità di cercare fondi aggiuntivi laddove l’aumento dei costi delle materie prime o l’adeguamento del progetto in corso d’opera lo richiedessero. D’altra parte è una sfida che sono convinto vada colta per permettere alla Città di crescere e avere strutture e servizi sempre all’altezza di un capoluogo alpino moderno e al passo con i tempi”.

“Nel caso delle Scuole Verdi, è stato necessario aggiungere 920 mila euro al progetto iniziale – conclude il Sindaco –, così da non perdere il contributo Pnrr e poter procedere nel più breve tempo possibile all’affidamento dei lavori che dovrebbero prendere il via entro la fine di luglio.

 

 

 

 

 

- Advertisment -

Popolari