13.9 C
Belluno
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeSport, tempo liberoLa Spring Night Run ha aperto ufficialmente il fine settimana della Cortina...

La Spring Night Run ha aperto ufficialmente il fine settimana della Cortina Dobbiaco Run

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stefano Ghenda Stefano e Sabrina Boldrin hanno trionfato nella Spring Night Run. 300 partecipanti hanno sfidato la pioggia sull’ultima parte della Cortina Dobbiaco Run.
Successo per la My1stMileCortina

Dobbiaco, 1 giugno 2024 – Venerdì sera si è disputata la Spring Night Run, gara in notturna partita dal punto panoramico Tre Cime di Lavaredo a pochi metri dal Lago di Landro. I 300 concorrenti, muniti di lampada frontale, hanno percorso gli ultimi undici chilometri della Cortina Dobbiaco Run. Dopo la partenza ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo, tenute nascoste dalle nuvole, la pioggia battente non ha scoraggiato gli atleti che, correndo sulle sponde del Lago di Dobbiaco, hanno raggiunto l’arrivo all’interno del Parco del Grand Hotel.
Nella categoria maschile, Stefano Ghenda della Trevisatletica ha conquistato il primo posto con un tempo di 31’22”, seguito da Khalid Jbari dell’Athletic Club 96 Alperia con 31′:26”. Il terzo posto è andato a Manuel Haberer con un tempo di 32’06”.
Per la categoria femminile, Sabrina Boldrin dell’ATL. Cortina C. Rurale Cortina ha dominato la gara con un tempo di 38’27”. Al secondo posto si è classificata Ilaria Tedesco dell’A.S. Atl. Vinci con 40’38”, mentre Monika Decassiani Palfrader del Suedtiroler LV Sparkasse ha chiuso al terzo posto con 40’59”.

My1stMileCortina: Una giornata di successi per i giovani atleti

Prima che la macchina organizzativa si spostasse a Cortina d’Ampezzo, il Parco del Grand Hotel di Dobbiaco di è trasformato in un’arena sportiva per i giovani con al Kids Run.
Nel pomeriggio di sabato si è svolta la tanto attesa My1stMileCortina, una competizione di un miglio (1609,34 metri) riservata alle categorie Cadetti, Allievi e Juniores della FIDAL. La gara ha visto una straordinaria partecipazione di giovani atleti che si sono sfidati con passione e determinazione lungo il suggestivo percorso nel centro di Cortina d’Ampezzo.Nella categoria Ragazze Femminili, il podio è stato dominato dalle talentuose atlete dell’ATL. Cortina C. Rurale. Ilenia Bernardi ha conquistato il primo posto con un tempo di 6’10”, seguita da Elena Aglione in seconda posizione con un tempo di 6’26”, e da Emma Alverà che ha completato il podio con un tempo di 7’12”.
Per la categoria Cadette Femminili, la competizione è stata altrettanto serrata con un triplice arrivo sul podio: Marta Alverà ha terminato la gara in 7’14”, Bianca Colli ha ottenuto lo stesso tempo di 7’14”, e Stella Alberti ha raggiunto la linea del traguardo anch’essa in 7’14”.
Tra le Juniores Femminili, si sono distinte Silvia De Zanna con un eccellente tempo di 6’03”, ed Elide Dimai che ha seguito con un tempo di 6’35”.
Nella categoria Ragazzi Maschili, i vincitori sono stati Andrea Cagnati con un tempo di 6’36” e Kristian Da Rin Bettina con un tempo di 6’44”. Infine, nella categoria Cadetti Maschili, il primo posto è andato a Giacomo Cautiero che ha concluso la gara con un tempo di 5’33”.

Domenica 2 giugno Cortina d’Ampezzo e Dobbiaco saranno il palcoscenico di due imperdibili eventi dedicati agli amanti della corsa, coniugando sport, solidarietà e la bellezza mozzafiato delle Dolomiti. Al mattino da Dobbiaco, la prima edizione dell’Animal Heroes Run colorerà di entusiasmo le strade con una corsa benefica a favore degli animali. Sempre da Dobbiaco partirà tradizionale “Run For” immergerà i partecipanti in un suggestivo percorso di 8,5 km intorno al Lago di Dobbiaco, con l’obiettivo di raccogliere fondi per l’Associazione Assistenza Tumori Alto Adige / Südtiroler Krebshilfe.
Alla stessa ora Cortina d’Ampezzo si sveglierà al ritmo scandito da 2000 runner provenienti da tutta Italia e dall’estero. Alle 9:00, il via della Cortina Dobbiaco Run darà il via ad un’emozionante sfida lungo un tracciato mozzafiato che ripercorre l’ex ferrovia dismessa. Attraversando gallerie e ponticelli sospesi nel vuoto, i corridori si immergeranno in uno scenario da sogno, con le Tofane e la Croda Rossa sulla sinistra e le iconiche Tre Cime di Lavaredo a destra. Raggiunto il Passo Cimabanche, a 1530 metri di quota, inizierà la discesa verso Dobbiaco. Costeggiando il Lago di Landro e il Lago di Dobbiaco, i partecipanti taglieranno il traguardo nel suggestivo Parco del Grand Hotel. Ad attenderli il Green Village dove potranno trovare tutte le ultime novità delle aziende partner della Cortina Dobbiaco Run.

- Advertisment -

Popolari