13.9 C
Belluno
sabato, Luglio 20, 2024
HomeCronaca/PoliticaDue appuntamenti di Sinistra Italiana Belluno con i candidati al Parlamento europeo

Due appuntamenti di Sinistra Italiana Belluno con i candidati al Parlamento europeo

Venerdì 31 maggio, alle ore 18:00 all’Info Caffè di Prà del Moro a Feltre si terrà l’evento organizzato da Sinistra Italiana Belluno “Pace: univa via”. L’iniziativa è tesa ad aprire un dibattito sul tema della pace, alla luce dei drammatici conflitti sul suolo europeo e sulle sponde del Mediterraneo, e ad instaurare un dialogo con Emauel Oian, esperto di relazioni internazionali e giovane candidato al parlamento europeo per la circoscrizione nord-orientale nelle liste di Alleanza Verdi-Sinistra.
“Pace è una parola che è diventata un’eresia mentre l’opinione pubblica correva a mettere l’elmetto”- afferma Paolo Perenzin, segretario provinciale di Sinistra Italiana, che curerà l’introduzione all’intervento di Oian –“ Pace è una parola che noi non abbiamo mai smesso di invocare negli ultimi tre anni, continuando a dire, dentro e fuori il Parlamento italiano, che con i proiettili non si ricostruisce la pace, che la guerra non restaura diritti, ma ridefinisce poteri. Pace è una parola che abbiamo sempre invocato anche per una terra martoriata come la Palestina, anche prima dei tragici eventi del 7 ottobre scorso e della inaccettabile e criminale vendetta di Netanyahu; perché dobbiamo ricordare che questo dramma nasce molto tempo fa, con la Nakba del 1948 e la costante inosservanza della risoluzione Onu che prevede l’esistenza di due stati autonomi. Pace è una parola che vogliamo continuare a pronunciare, perché pensiamo sia l’unica via per costruire una realtà migliore: per questo, è una delle priorità della nostra agenda politica, che vogliamo portare anche al Parlamento europeo. Per questo, vogliamo discuterne assieme ad Emanuel Oian, giovanissimo candidato per Alleanza Verdi-Sinistra” conclude Perenzin.

Martedì 4 Giugno sarà in provincia di Belluno Jessica Cugini, consigliera comunale di Verona, giornalista di “Nigrizia” e candidata al Parlamento europeo nella circoscrizione nord-orientale per Alleanza Verdi-Sinistra. Alle 11.30, al bar “L’insolita Storia” di Belluno Cugini presenzierà all’aperitivo-incontro con gli elettori dal titolo “Prima gli esseri umani. Esportare il modello Riace in Europa” nel quale tratterà della sua esperienza nell’ambito dell’accoglienza e di come intende metterla al centro dell’agenda europea. Alle 12:00, nello stesso luogo, è previsto l’incontro aperto alla stampa.
“Mentre governi di centrodestra e anche di centrosinistra emanavano leggi disumane per criminalizzare l’accoglienza e firmavano accordi con la sedicente guardia costiera libica per finanziare centri di detenzione-lager, c’era chi andava in direzione ostinata e contraria, dando vita a isole di solidarietà. È il caso di Mimmo Lucano, che ha fatto del piccolo borgo di Riace in Calabria un villaggio globale di umanità, creando un modello che era dimostrazione concreta della possibilità e della ricchezza di una comunità plurale, anche a costo di infrangere delle leggi insensate. È anche la storia della rivista “Nigrizia” e dei missionari comboniani di padre Alex Zanotelli, che da decenni si spendono per gli oppressi e per chi è in difficoltà nei quattro angoli del globo; di questa storia fa parte Jessica Cugini, che è una di quelle straordinarie persone che hanno fatto della cura dell’Altro la propria ragione di vita- commenta Perenzin. “Jessica incarna pienamente quella idea di Europa che abbiamo noi di Alleanza Verdi-Sinistra, che è diametralmente opposta a quella mortifera e crudele dei respingimenti, dei muri, delle barriere fisiche e mentali della destra. La nostra Europa assomiglia allo spirito dei comboniani di Zanotelli e vuole replicare su scala europea la bellissima vicenda del borgo di Riace. Per farlo, vogliamo portare al Parlamento europeo Mimmo Lucano e Jessica Cugini.”

- Advertisment -

Popolari