13.9 C
Belluno
martedì, Maggio 21, 2024
HomePrima PaginaDifesa sanità pubblica regionale. Zanoni: "Grande partecipazione alla manifestazione del Co.Ve.Sap"

Difesa sanità pubblica regionale. Zanoni: “Grande partecipazione alla manifestazione del Co.Ve.Sap”

Oltre cinquemila persone alla manifestazione di sabato a Mestre. Bisogna arrestare la deriva

“La sanità pubblica regionale è al collasso e i cittadini si stanno mobilitando per chiedere che la deriva verso la privatizzazione si arresti”. Dichiara il Consigliere Regionale Dem Andrea Zanoni. “Sabato insieme a tante persone ho partecipato alla manifestazione organizzata dal CoVeSap a difesa della sanità pubblica a cui ha aderito anche il PD regionale. Erano presenti molti cittadini che vivono in Provincia di Treviso”. Spiega il Consigliere regionale trevigiano che sabato ha partecipato alla manifestazione svolta a Mestre a difesa della sanità pubblica.

“Nella Marca la situazione che vive la sanità non è migliore rispetto a quella presente in altre parti del Veneto. Solo negli scorsi mesi sono intervenuto per chiedere chiarezza per il finanziamento di 1,5 milioni di euro dato al pronto soccorso privato di Monastier a seguito della convenzione stipulata dall’ULSS. Nelle case di riposo e negli ospedali mi è stata segnalata la mancanza di medicinali – anche quelli salva vita -. Per quanto riguarda la salute mentale sono intervenuto recentemente perché nel distretto di Asolo ci dovrebbero essere 15 psichiatri e invece ne sono presenti 8, di cui 3 se ne stanno andando. Inoltre c’è il problema della mancanza di medici di medicina generale e delle lunghissime liste di attesa”. Con questo elenco Andrea Zanoni presenta la situazione della sanità trevigiana e dopo prosegue ribadendo il proprio sostegno alle iniziative per la sanità pubblica “Le manifestazioni, come quella di sabato, sono importanti perché servono per dare rilevanza al problema della sanità pubblica regionale, sensibilizzare e lanciano un messaggio chiaro agli esponenti che guidano la Regione Veneto. Se non si investe nella sanità pubblica, di questo passo arriverà il giorno in cui si dovrà mostrare la carta di credito al posto di quella di identità per curarsi negli ospedali”.

“Purtroppo Lega e Fratelli d’Italia preferiscono sostenere economicamente la SIS per la Pedemontana anziché investire nella sanità pubblica.” Conclude il Consigliere regionale del Partito Democratico Veneto.

Nella foto sono presenti alcuni militanti del circolo PD di Treviso, la segretaria del circolo PD di Castelfranco Teresa Spaliviero e i Consiglieri regionali del PD Andrea Zanoni e Chiara Luisetto.

- Advertisment -

Popolari