13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 22, 2024
HomeArte, Cultura, SpettacoliAppuntamentiDomenica 24 marzo lo straordinario Requiem di Mozart a Pieve d’Alpago

Domenica 24 marzo lo straordinario Requiem di Mozart a Pieve d’Alpago

Alberto Peterle

Il Comune di Alpago è lieto di invitare la popolazione a un evento musicale di livello artistico molto elevato: il Requiem op. KV 626 di Wolfang Amadeus Mozart, eseguito dall’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta con il Coro Filarmonico Veneto di Castelfranco Veneto e il Coro Accademia Tetracordo di Vittorio Veneto.

I solisti saranno il soprano Fabiana Visentin, il contralto Michela Sordon, il tenore Alessio Zanetti, il basso Francesco Toso e Giovanni Campello all’organo. Dirigerà il maestro Mariagrazia Marcon. A ospitare gli oltre trenta orchestrali e cinquanta coristi sarà la Chiesa Arcipretale di Pieve d’Alpago, non nuova a iniziative culturali di questo spessore, domenica 24 marzo alle ore 16:30.

L’appuntamento si inserisce nel ricco calendario di eventi legati alla partenza della tappa Alpago – Bassano del Giro d’Italia 2024, in programma sabato 25 maggio. L’organizzazione è infatti affidata al Comitato di tappa, che è presieduto dal Sindaco Alberto Peterle, coordinato da Enrico De Bona e sostenuto anche dalla Provincia di Belluno e da alcune aziende del territorio. L’evento si svolge anche grazie all’ospitalità della Parrocchia di Pieve d’Alpago e al patrocinio della Provincia di Treviso.

Il Sindaco Alberto Peterle:
“L’evento è da non perdere, poiché non capitano tutti i giorni occasioni di questo tipo dalle nostre parti. Ho avuto modo di assistere a un’esecuzione poco tempo fa e vi assicuro che è da brividi. Portare eventi di questo genere nel nostro territorio non è facile, ma è un nostro impegno. L’avevamo fatto anche con la “Messa per la pace”, che aveva riscosso un grande successo di pubblico”.
“La tappa è un’occasione importantissima ― prosegue il Sindaco ―, un evento di rilievo nazionale, anzi internazionale. Credo sia l’evento sportivo annuale di massimo spessore che l’Italia riesce ad esprimere. Inoltre, abbiamo l’opportunità di ospitare il via della tappa decisiva, con le ultime salite prima del traguardo di Roma. Con la partenza di sabato mattina, avremo grande visibilità e sarà una vetrina importantissima. Pertanto, cerchiamo di valorizzare al massimo questo grande evento con tanti appuntamenti, culturali, sportivi, eno-gastronomici, per far vedere a tutti cosa possiamo offrire.”
“In questa logica, non può certo mancare la musica, che uno dei nostri punti di forza ― aggiunge Peterle. Proponiamo questo gioiello e lo facciamo in tempo di Quaresima, con un Requiem che è un’opera di una grandezza infinita, una delle pagine più alte della musica di tutti i tempi”.

- Advertisment -

Popolari