13.9 C
Belluno
martedì, Aprile 16, 2024
HomeCronaca/PoliticaElezioni provinciali, ecco la lista del centrodestra

Elezioni provinciali, ecco la lista del centrodestra

Palazzo Piloni, sede della Provincia

Si sono chiusi in queste ore i confronti tra gli alleati di centrodestra in vista delle elezioni per il rinnovo del consiglio provinciale in calendario il prossimo 16 marzo.

I candidati sono i seguenti:

Bortoluzzi Massimo (Consigliere Comunale di Alpago, Fratelli d’Italia), Calligaro Silvia (Sindaco di Vigo di Cadore, Fratelli d’Italia), De Pellegrin Donatella (Consigliere Comunale di Belluno, civica), Guadagnin Denise (Vice Sindaco di Seren del Grappa, Lega), Laveder Sara (Consigliere Comunale di Gosaldo, civica), Peterle Alberto (Sindaco di Alpago, Forza Italia) Sovilla Marzio (Consigliere di Belluno, Lega), Vettoretto Alberto (Consigliere di Feltre, Lega), Zanella Alessio (Sindaco di Lozzo di Cadore, Forza Italia) e Zisa Carlo Alessandro (Consigliere di Cortina d’Ampezzo, civica).

Silvia Calligaro, sindaco di Vigo di Cadore

La lista vede la partecipazione non solo dei tre principali partiti di centrodestra – Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega -, ma anche di quelle realtà civiche che del centrodestra condividono visione e valori: “Condividiamo con tutte queste realtà la voglia di cambiare e di fare per il bene dei nostri concittadini, delle amministrazioni, delle categorie economiche e di tutte le realtà del territorio”, evidenzia il presidente del coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia Belluno Silvia Calligaro. “Tutte le vallate della nostra provincia sono rappresentate in questa lista, per garantire rappresentatività e capillarità nel territorio”.

Dario Scopel – Consigliere provinciale

Soddisfatti per l’esito dei confronti anche i colleghi di Calligaro: “Il lavoro condotto assieme alle altre forze dell’area di centrodestra in queste settimane ha portato alla creazione di una lista condivisa, in cui trovano il giusto equilibrio le rappresentanze di competenze e territori unite ai nomi di candidati certamente validi. Come abbiamo più volte ribadito, il Bellunese si trova in un momento epocale per il proprio futuro, in cui deve confrontarsi con grandi criticità, come quella dello spopolamento, ma gode – al contempo – di straordinarie possibilità, come quella offerta dalle Olimpiadi del 2026”, evidenzia Dario Scopel, coordinatore provinciale di Forza Italia. “Puntando al ritorno di una Provincia elettiva, la sola in grado di dare al nostro territorio gli strumenti adeguati per governare il proprio sviluppo, è intanto necessario e indispensabile lavorare decisi per non perdere nessuna possibilità di sviluppo per le nostre comunità; Forza Italia è pronta e motivata”.

Andrea De Bernardin, segretario provinciale Lega

La Lega bellunese è l’unica in Veneto che correrà alle provinciali assieme agli alleati di centrodestra: “Una particolarità dovuta certamente ai buoni rapporti in essere a livello locale con Fratelli d’Italia e Forza Italia, ma anche dalla specificità del territorio della nostra provincia”, aggiunge Andrea De Bernardin, segretario provinciale della Lega. “Dobbiamo poi scontrarci con la legge Delrio, una norma astrusa con regole al limite dell’incomprensibile. Un esempio? Questo rinnovo del consiglio provinciale, un organo dalla durata di due anni a fronte dei quattro anni assegnati al mandato del presidente. Auspico quindi che si possa al più presto superare questo sistema inutile e dannoso e ritornare all’elettività diretta”.

 

- Advertisment -

Popolari