13.9 C
Belluno
martedì, Maggio 28, 2024
HomeCronaca/PoliticaElezioni provinciali, lista del centrosinistra. Sindaci e consiglieri provinciali al voto

Elezioni provinciali, lista del centrosinistra. Sindaci e consiglieri provinciali al voto

Palazzo Piloni, sede della Provincia

Il centrosinistra bellunese presenterà una propria lista alle prossime elezioni provinciali che si terranno il 16 marzo 2024. Sarà una lista composta da dieci nominativi (numero massimo possibile) e perfettamente equilibrata in termini di rappresentanza di genere con 5 donne e 5 uomini. La squadra rappresenta al meglio le varie anime del centrosinistra bellunese, composto da partiti, movimenti e gruppi civici che si riconoscono nei valori condivisi del centrosinistra.

I temi caratterizzanti per cui si distinguerà il programma riguarderanno innanzitutto le risorse naturali su cui si basa il più grande patrimonio del nostro territorio. In questo senso chi sostiene questa lista ritiene infatti che la grande partita della gestione dell’acqua, e in particolare il tema del rinnovo delle grandi concessioni idroelettriche, sarà vitale per il
territorio; sarà quindi necessario che la Provincia stessa partecipi direttamente alla gestione delle risorse idriche ed idroelettriche senza subire passivamente le direttive regionali.

Naturalmente si ribadisce il secco no ai nuovi invasi (si veda il Vanoi) e grande attenzione sarà data alla revisione dei livelli minimi dei laghi sia per motivi turistici sia, soprattutto, ambientali. E proprio l’ambiente costituisce un altro caposaldo del programma: da un lato si auspica un ruolo più attivo della Provincia per evitare possibili speculazioni edilizie e
immobiliari, sempre in agguato quando ci sono grandi eventi come le Olimpiadi, dall’altro si ritiene fondamentale preservare la natura pubblica della società La Dolomiti Ambiente proprio per permettere alle comunità provinciali di determinare autonomamente le scelte nel ciclo integrato dei rifiuti.

Serve inoltre una politica di totale discontinuità in termini di trasporti pubblici:
non è accettabile assistere quotidianamente a disagi non degni del nostro territorio con studenti e lavoratori spesso lasciati a piedi. Proponiamo un sistema di generale revisione con l’introduzione di un nuovo orario cadenzato capace di integrarsi con il trasporto su rotaia. Si ribadisce inoltre la contrarietà ad ogni progetto di prosecuzione autostradale e si afferma, di contro, la ferma volontà di completare il cosiddetto anello ferroviario delle dolomiti.
Grande attenzione sarà data alla viabilità ed alle scuole, intese sia come “edilizia scolastica” sia come offerta didattica con grande attenzione al rischio del dimensionamento scolastico di molti istituti.
Si continuerà a sostenere la necessità del rafforzamento della sanità pubblica e del servizio sociosanitario.

Tutti coloro i quali sostengono questa lista pensano che la Provincia di Belluno debba far valere molto di più la sua autonomia, sancita dall’art. 15 dello Statuto e della ormai celeberrima legge 25. Serve far sentire senza timore la voce del nostro territorio a Venezia, senza appiattirsi sempre e supinamente sulle direttive regionali (il caso dei trasporti è, da questo punto di vista, emblematico). In occasione delle elezioni provinciali il centrosinistra
bellunese intende avviare un vero e proprio percorso politico organico, auspicando e ritenendo fondamentale il ritorno all’elettività diretta del Consiglio e del Presidente. Non possiamo rassegnarci a considerare le Province alla stessa stregua delle Unioni Montane; ne va dell’autorevolezza e della rappresentanza del territorio. Proprio per questo proporremo nelle prossime settimane degli incontri pubblici aperti al contributo di tutti i cittadini dove presenteremo il programma, il logo ed il nome di questo nuovo progetto politico. Noi sosteniamo che mai come in questo momento ci sia il bisogno di prendere scelte e chiare e nette sui temi sopra ricordati. E ogni scelta è – incontrovertibilmente – Politica.

Questa la lista dei nostri candidati alle elezioni provinciali:
Balbinot Luca (Vicesindaco Soverzene)
Cassol Carla (Consigliera Feltre)
Cassol Maria Teresa (Consigliera Belluno)
Deola Simone (Assessore Borgo Valbelluna)
De Bon Mario (Sindaco Sospirolo)
De Zanna Roberta (Consigliera Cortina)
Maccagnan Loris (Sindaco Lamon)
Manushi Sindi (Sindaca Pieve di Cadore)
Monestier Letizia (Consigliera Santa Giustina)
Vieceli Nicola (Sindaco San Gregorio Nelle Alpi)E

- Advertisment -

Popolari