13.9 C
Belluno
venerdì, Aprile 12, 2024
HomePausa CaffèEsperienze di cammino in sicurezza

Esperienze di cammino in sicurezza

esperienze di cammino in sicurezza Borgo ValbellunaBorgo Valbelluna – martedì 13 giugno, 20:45 – Auditorium San Pietro di Mel: Camminando – esperienze, sensazioni, emozioni chiude la sua rassegna con Borgo Valbelluna Safe Walking e una serata dedicata al camminare in sicurezza.

Saranno tante le esperienze di cammino, nell’ottica sempre del muoversi in sicurezza, quelle che il Borgo Valbelluna Safe Walking proporrà martedì 13 alle 20:45 all’auditorium San Pietro di Mel nell’ultimo appuntamento del festival Camminando: esperienze, sensazioni, emozioni.
Dall’inverno 2020 può essere capitato a più di una persona di aver incrociato verso sera un gruppo di pedoni che, muniti di frontali e giubbini rifrangenti, si muoveva lungo le strade del comune. Erano gli iscritti al gruppo facebook Borgo Valbelluna Safe Walking, che, come dice il nome, appunto, camminano in sicurezza.

Il gruppo è nato su iniziativa di Tatiana Menegol, cercando uno strumento per mettere in contatto tra loro persone che volessero fare una camminata nel territorio, ma che da sole non se la sentivano. Come spiega la fondatrice “io uscivo spesso sola, perchè ho un cane e dovevo comunque portarlo a passeggio, ma mi è capitato di rischiare di essere aggredita da cani liberi, e comunque, anche quando camminavo al buio con la frontale, non ero mai del tutto tranquilla e mi limitavo ad un giretto veloce intorno casa”.

Con la chiusura autunnale delle palestre per il Covid poi, la possibilità di praticare movimento si è ridotta ulteriormente e così è nata l’idea di trovare un modo per favorire l’aggregazione di persone per camminare insieme. All’inizio si trattava di qualche uscita il pomeriggio e nel week end, anche proprio per poter riscoprire il territorio del comune, nei momenti di limitazione della mobilità, poi, con l’aumentare dell’interesse sono aumentati anche gli appuntamenti, tra i quali alcuni anche serali pensati proprio per chi durante il giorno non ha possibilità di uscire e vuole comunque fare un po’ di attività. Si è arricchita la proposta degli itinerari; il territorio di Borgo Valbelluna infatti offre moltissime splendide escursioni: la cascata del Bojon, Casera Valon Scur, Col de Moi, Malga Garda e Col d’Artent, ma anche le stradine lungo il Piave; tutte passeggiate che una persona sola, vuoi perché non conosce bene i sentieri, vuoi perché appunto da sola non si fida, non sempre sceglie di fare, ma che sono magnifiche destinazioni.

Il successo delle uscite con le frontali è stato immediato così si è creato un rituale serale, quello della camminata dalle 20 alle 21.30, che ha visto coinvolte sempre più persone, che a loro volta hanno portato amici, familiari, per non parlare degli affezionati quattrozampe, che sono sempre presenti. Nemmeno le gelide temperature invernali hanno fermato le attività, anzi.
Così Borgo Valbelluna Safe Walking è diventato un vero punto di riferimento per tutti coloro che vogliono camminare, non solo in Valbelluna poiché il gruppo negli anni ha saputo organizzare uscite in provincia e fuori. Grazie in particolare all’interessamento di una delle amministratrici, Susy Foltran, inoltre, la realtà di Borgo Valbelluna Safe Walking è finita sotto la lente del GAL Prealpi e Dolomiti, presentandosi come “comunità locale di sviluppo”. Proprio in questa azione si è tenuta una “camminata partecipata” dove, in un processo di co-design, guidato dagli esperti del dipartimento TESAF dell’Università di Padova, sono state lanciate nuove idee e proposte per far crescere il gruppo, sempre nell’atmosfera di condivisione e accettazione reciproca che lo contraddistingue fin dai primi passi. Martedì 13 alle 20:45 si parlerà proprio di questo: nuovi progetti e tanto cammino.

 

- Advertisment -

Popolari