13.9 C
Belluno
sabato, Aprile 13, 2024
HomePrima PaginaAccordo tra il Palio di Feltre e le principali manifestazioni equestri storiche...

Accordo tra il Palio di Feltre e le principali manifestazioni equestri storiche d’Italia

Importante incontro a Fucecchio, in provincia di Firenze, tra il Palio di Feltre e le principali manifestazioni equestri storiche d’Italia, che sabato scorso si erano date appuntamento per sottoscrivere una dichiarazione di intenti che porterà alla creazione di una Fondazione che riunirà le principali realtà del settore.

Nel palazzo che fu di Indro Montanelli, dopo i saluti istituzionali della vicesindaco del comune toscano, i lavori sono entrati nel vivo con mirati approfondimenti sul quadro normativo e sulle tematiche che guardano ad assicurare il più alto benessere animale. Numerosi gli interventi arrivati da una platea composta dai rappresentanti delle corse storiche di Piemonte, Lombardia, Veneto, Toscana, Lazio, Marche e Sardegna.

La sottoscrizione dell’atto di impegno arriva al termine di un percorso di studio, approfondimento e discussione durato quattro anni e organizzato su diversi tavoli tematici, a cui per il Palio di Feltre hanno partecipato Eugenio Tamburrino, Mario Brambilla, Giovanni Pelosio e Irene Zannol. L’impegno del Palio feltrino nella costituenda Fondazione, fortemente voluto dai cinque soci dell’Associazione Palio Città di Feltre, è stato sottoscritto dal Presidente Eugenio Tamburrino, alla presenza del Vicepresidente Manuel Sacchet e del Responsabile della Gara Equestre, Mario Brambilla.

“Una giornata importante per il mondo dei palii italiani, ha sottolineato il presidente Tamburrino, per il mondo delle varie realtà italiane di Palio che stanno dando vita a un organismo che sarà di coordinamento e di rappresentanza. In questo contesto. Il Palio di Feltre non poteva mancare e sarà felice di dare il proprio contributo nel percorso che da oggi ci aspetta: la sottoscrizione di questo impegno è infatti da una parte il punto di arrivo del lavoro annoso svolto da tutti i volontari che si sono impegnati fin qui e che ringrazio ma ancora di più un punto di partenza per migliorare ancora le nostre manifestazioni, nel rispetto delle tradizioni di ciascuno”.

 

- Advertisment -

Popolari