13.9 C
Belluno
giovedì, Aprile 18, 2024
HomeArte, Cultura, SpettacoliAppuntamentiL'inquietante morte di Lea Luzzatto. Sabato ore 18 alla Libreria Tarantola la...

L’inquietante morte di Lea Luzzatto. Sabato ore 18 alla Libreria Tarantola la presentazione del libro

Sabato 25 febbraio alle ore 18:00 alla Libreria Tarantola di Belluno in via Psaro 13/A, si terrà la presentazione del nuovo libro “L’inquietante morte di Lea Luzzatto” di Roberto De Nart. Conduce l’incontro Anna Polifroni, avvocato del Foro di Belluno.

Parleremo del caso Luzzatto, ma anche di altri omicidi del ‘900, come quello di Marta Kusch la “Contessa” uccisa a Pedavena, Linda Cimetta, la titolare del Bar Vittoria di Belluno, uccisa a Venezia e la giovane Silvia Da Pont, la 21enne di Cesiomaggiore narcotizzata e fatta morire lentamente da un insospettabile cavalier Candiani in una villetta di Busto Arsizio.

Lea Luzzatto è una giovane professoressa bellunese di 23 anni che viene trovata esanime in casa, riversa in una pozza di sangue con il cranio fracassato nella gelida notte del 17 dicembre 1946. Il suo corpo giace in fondo alle scale della villetta di famiglia in via Feltre n.1 dove abita con la madre e il fratello. Il fatto fa molto scalpore in città, per ché coinvolge una nota famiglia della borghesia bellunese. Morte accidentale o delitto? La triste vicenda è ricostruita dall’autore attraverso gli atti processuali conservati all’Archivio di Stato di Venezia e gli articoli dei giornali dell’epoca.

“L’inquietante morte di Lea Luzzatto” (Bellunopress Editore, 16 euro) nelle librerie di Belluno e su Amazon 

- Advertisment -

Popolari