13.9 C
Belluno
sabato, Gennaio 28, 2023
Home Prima Pagina Nuova sede per Bim-Gsp? Il presidente del Consiglio di Bacino Camillo De...

Nuova sede per Bim-Gsp? Il presidente del Consiglio di Bacino Camillo De Pellegrin: la scelta dovrà essere ponderata dai sindaci

La sede di Bim Gsp a Belluno

“In riferimento alle notizie di stampa di questi giorni relative alla necessità di realizzare una nuova sede per BIM Gestione Servizi Pubblici S.p.A. e per altre società pubbliche bellunesi, al di là delle problematiche procedurali evidenziate, condivido l’opportunità che le scelte sulla nuova sede vengano accuratamente ponderate dai sindaci soci, per riuscire ad ottimizzare i vari aspetti di competenza industriale e di opportunità
logistica. (uffici, spogliatoi, magazzini ed autorimesse…)”.

Camillo De Pellegrin, presidente del Consiglio di Bacino Dolomiti Bellunesi Ambito Territoriale Ottimale “Alto Veneto” e sindaco di Val di Zoldo

Lo sostiene Camillo De Pellegrin, presidente del Consiglio di Bacino Dolomiti Bellunesi Ambito Territoriale Ottimale “Alto Veneto” per il servizio idrico integrato.

“L’iter che porterà alla nuova sede deve trovare giustamente spazio per un dibattito approfondito tra i sindaci proprietari della società e allo stesso tempo membri del consiglio di Bacino.
Sono molti gli aspetti da affrontare, tra questi anche quello ambientale legato al consumo di suolo in alternativa al riutilizzo urbanistico di volumi edilizi già disponibili ed altrimenti vuoti in molti nostri comuni, precisando che tale investimento non ricadrà sulle tariffe all’utenza.
Dal punto di vista del Consiglio di Bacino, che affida a GSP la gestione del servizio idrico integrato, riteniamo anche che nelle valutazioni complessive si tenga in dovuta considerazione il tema dell’accessibilità agli sportelli per l’utenza, per un sempre più proficuo rapporto tra cittadino e gestore. Ci attendiamo infatti che la società individui una nuova collocazione degli sportelli per l’utenza, non solo servita di adeguati parcheggi, ma anche facilmente raggiungibile con servizi pubblici autoferroviari, ad esempio vicino alle stazioni o alle fermate di linee, se non direttamente in centro a Belluno.
Sono altresì convinto che i sindaci, nel loro ruolo di proprietari e affidatari del servizio sapranno anche contemperare le esigenze delle società con il mantenimento dei presidi nei centri abitati”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Soccorso alpino e droni: attività e prospettive

Il passaggio al nuovo anno è il momento in cui si tirano le somme del passato e si pianifica il futuro. Il Soccorso alpino...

Moda: gli accessori più importanti per una donna

Per rendere meglio l'idea potremmo dire che gli accessori femminili stanno all'abbigliamento come l'illuminazione sta all'arredamento di una stanza. Se scelti bene, possono far...

Caso Miramonti. L’immobiliarista Corsini scrive a tutte le autorità elencando le criticità rilevate

C’è un nuovo intervento dell’immobiliarista romano Matteo Corsini che oggi ha inviato una comunicazione a tutte le autorità sul caso del Grand Hotel Miramonti...

Safilo Longarone. Segreterie regionali Filctem Cgil – Femca Cisl – Uiltec Uil: 472 lavoratori ritenuti non più strategici

Ieri, giovedì 26 gennaio presso la sede di Veneto Lavoro, si è tenuto alla presenza dell’Assessore Elena Donazzan l’incontro fra le OO.SS e l’Amministratore...
Share