13.9 C
Belluno
lunedì, Febbraio 6, 2023
Home Cronaca/Politica 11 dicembre, Giornata internazionale della montagna. Cestaro: "Non è mai stata riconosciuta...

11 dicembre, Giornata internazionale della montagna. Cestaro: “Non è mai stata riconosciuta nemmeno a livello europeo”

Silvia Cestaro – Consigliere regionale

“Vent’anni di Giornata internazionale della montagna voluta dall’Onu, vent’anni nei quali la montagna non è mai stata riconosciuta nemmeno a livello europeo nelle sue peculiarità e nei suoi bisogni”, dichiara la consigliera regionale della Lega, Silvia Cestaro, in occasione della Giornata dell’11 dicembre.

La celebrazione gira quest’anno la boa del doppio decennio, ma senza che si siano fatti davvero concreti passi in avanti fino ad oggi. “Noi festeggiamo la forma, ma non riusciamo a mettere la montagna nella condizione di attingere alle risorse che, in virtù delle sue peculiarità, le sono dovute – prosegue Cestaro, con una riflessione che vuole essere una provocazione e allo stesso tempo uno sprone -. Ci viene impedito, per esempio, di istituire la Zes così come di ottenere aiuti di stato specifici per le aree montane; allora, io credo, più che istituire Giornate e festeggiare sarebbe ora di muovere passi in avanti concreti. Sarebbe ora, per esempio, che Europa e Stato italiano guardassero in su, alle terre alte, per azioni in grado di favorire lo sviluppo di queste aree e per istituire, magari, una regione alpina non solo di nome ma anche di fatto”.

Paolo Luciani, assessore al Turismo del Comune di Belluno

“Come società civile e come istituzioni l’impegno del futuro dev’essere rivolto con ogni sforzo alla tutela dell’ambiente montano e delle sue comunità – aggiunge il segretario cittadino della Lega e assessore al turismo del Comune di Belluno, Paolo Luciani -, la sfida è quella di promuovere valori e sensibilizzazione per portare alla riscoperta di questi ambienti e al loro ripopolamento. Belluno è parte della rete delle città alpine, stiamo condividendo con gli altri territori dell’arco alpino e simili al nostro questa direzione e queste strategie. Le montagne occupano un quarto della superficie terrestre e ospitano circa il 12% della popolazione mondiale e danno spazio all’85% delle specie di anfibi, mammiferi e uccelli. Sono un paradiso di biodiversità e costituiscono un bacino idrico di grande rilevanza per tutto il pianeta, basti pensare come oggi India e Indocina dipendano interamente da quanto si produce nel gruppo dell’Himalaya. Al di là di questa riflessione globale, dobbiamo ricordare come l’11 dicembre debba essere ogni anno l’occasione per fare il punto e ri allinearci tutti ad una nuova visione di sviluppo dei nostri territori montani, una visione in grado di tenere conto dei cambiamenti in atto, socio economici e ambientali”.

Giovanni Puppato, consigliere regionale

Dal consigliere regionale Giovanni Puppato, infine, un augurio e una promessa di impegno. “La legge per la montagna va bene, noi ci auguriamo divenga presto realtà e ci impegniamo affinchè questo avvenga – dichiara -, ci stiamo mettendo la faccia. Il ministro Calderoli sta lavorando per l’autonomia, è un bene anche per le terre alte perché un Veneto con maggior autonomia favorirà, anche per il Bellunese, cambiamenti importanti e la completa applicazione della legge regionale 25 del 2014”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Viaggia in sicurezza anche in inverno: scegli le catene da neve più adatte al tuo veicolo

Le catene da neve, sono una soluzione economica e temporanea che ti consentono di guidare la tua auto in sicurezza quando sul manto stradale...

Tecnologie, legalità e responsabilità educative: il ruolo della scuola e delle famiglie. Roberta Gallego venerdì alle 20 Palestra di Lentiai

Borgo Valbelluna: la vice Procuratore Roberta Gallego parlerà a genitori e cittadini di legalità Tecnologie, legalità, responsabilità educative: la situazione nel territorio e il ruolo...

Inaugurata Casa Sanremo, le Dolomiti Bellunesi iniziano con Amadeus la settimana di Festival

Da domani inizia la programmazione giornaliera, ospiti d'eccezione Loris Capirossi e Nicole Mazzocato Sanremo 5 febbraio 2023 -  Taglio del nastro con Amadeus. È stato...

Pallavolo Belluno. Da Rold Logistics abbonata al tie-break, ma l’epilogo sorride alla Geetit

DA ROLD LOGISTICS BELLUNO-GEETIT BOLOGNA 2-3 PARZIALI: 21-25, 25-22, 19-25, 25-21, 12-15. DA ROLD LOGISTICS BELLUNO: Maccabruni 3, Novello 10, Saibene 10, Graziani 17, Mozzato 12,...
Share