13.9 C
Belluno
martedì, Febbraio 7, 2023
Home Lavoro, Economia, Turismo Caro bollette, chiude l'unico negozio a Santa Croce. L'opposizione scrive al sindaco...

Caro bollette, chiude l’unico negozio a Santa Croce. L’opposizione scrive al sindaco di Alpago

Alpago, 1 dicembre 2022 . “Abbiamo sentito l’esigenza di stimolare l’Amministrazione ad una riflessione comune sul tema della crisi economica che sta colpendo cittadini, imprese ed in particolare anche i piccoli negozi di paese; il casus belli che ha originato questo nostro intervento è stato l’aver letto sui quotidiani locali che con il 30.11 chiude l’unico negozio presente nella frazione di Santa Croce, un punto vendita di alimentari, tabacchi, giornali e ricariche telefoniche. “Questa chiusura ci ha molto preoccupati – dichiarano i consiglieri Vanessa De Francesch e Federico Costa – perché temiamo che altri negozi di prossimità siano in sofferenza e possano cessare l’attività, colpiti duramente prima dalla pandemia e poi ora anche con il caro-bollette. L’attenzione alle frazioni periferiche e la garanzia della permanenza dei servizi sul territorio sono dei punti fondanti del nostro programma elettorale e quindi abbiamo ritenuto opportuno segnalare alcune iniziative che il Comune potrebbe intraprendere per prevenire ulteriori chiusure”.

I consiglieri De Francesch e Costa si sono recati a Santa Croce per conoscere le
motivazioni della chiusura del negozio da parte della sig.ra Mara Chiappin che da diversi anni ne è l’esercente, ai quali ha dichiarato che “dopo la pandemia vi è stato un calo di utenti e il caro bollette mi ha dato il colpo di grazia. Purtroppo non ho altra scelta, ma mi dispiace molto per gli anziani del paese e la Casa di Riposo alla quale fornivo i giornali quotidianamente”.
Un duro colpo anche per alcune attività del lago e per i titolari di strutture ricettive (alberghi e B&B), come conferma anche Jessica Da Re titolare del B&B al Lago: “sono sicura che questa chiusura comporterà dei disagi oltre che agli abitanti, anche ai turisti, che all’atto della prenotazione chiedono sempre la presenza e la tipologia di servizi in prossimità alla struttura e temo che l’assenza di questo importante servizio possa determinare l’allontanamento degli ospiti verso altre destinazioni”.

La lettera inviata dai Consiglieri De Francesch e Costa al Sindaco va nella direzione di stimolare una verifica della situazione di fatto di tutti negozi sul territorio, e di pensare ad aiuti economici straordinari per combattere il caro bollette (i cui costi sono perfino triplicati in alcuni casi) da aggiungersi a quelli già stanziati con il decreto aiuti quater dal Governo ovvero erogare contributi a fondo perduto o un aiuto nel pagamento degli affitti o in altra forma compresa la defiscalizzazione dei tributi comunali.
Nel caso specifico di Santa Croce, invece, i Consiglieri hanno chiesto che venga incentivata una riapertura in tempi celeri del negozio o laddove ciò non sia possibile di pensare all’istituzione di servizi navetta con i punti vendita più vicini e/o servizi di consegna a domicilio, esigenza che si imporrà anche per altre frazioni scarsamente assistite da servizi essenziali.
“Il gruppo “Alpago, insieme per il futuro” – dichiara la capolista Vanessa De Francesch – “sente ancora forte il proprio mandato elettorale e la rappresentanza sul territorio e per questo ritiene opportuno intervenire in modo propositivo e con tempestività sulle questioni che toccano da vicino i nostri cittadini”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Cultura e reunion dei Pooh, la giornata bellunese a Casa Sanremo

Red Canzian, Dodi Battaglia, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli. Di nuovo insieme per la prima serata di Festival, con un aneddoto tutto longaronese. Perché...

Il lupo della Sportful Dolomiti Race domani ulula a Casa Sanremo 

Domani la Sportful Dolomiti Race sbarca a "Casa Sanremo", l'area ospitalità della famosa manifestazione canora. Il ciclismo in provincia dii Belluno sarà l'argomento della trasmissione "Buongiorno Sanremo" di domani, mercoledì...

Successo per l’occhialeria veneta allo stand della Regione Veneto al Mido. Presenti 5 aziende bellunesi

A Mido la Regione del Veneto mette a disposizione di 5 aziende venete del settore dell'occhialeria uno spazio nel proprio stand regionale. La Regione del...

Interreg Italia-Austria. Conoscere la storia e i beni culturali nell’area Dolomiti live.

Il programma di febbraio nei musei cadorini è ricco e variegato: laboratori, dimostrazioni, concerti, escursioni consentiranno a bambini e adulti di imparare e approfondire...
Share