13.9 C
Belluno
martedì, Febbraio 7, 2023
Home Pausa Caffè La Granfondo del Dragone di Belluno entra nel Prestigio, la "Champions" delle...

La Granfondo del Dragone di Belluno entra nel Prestigio, la “Champions” delle granfondo italiane

Babbo Natale è già arrivato in casa Asd Dolomiti Psg: la rivista Cicloturismo ha deciso di inserire la Granfondo del Dragone di Belluno del prossimo 3 settembre nel Prestigio 2023, l’importante circuito che da 27 anni riunisce le più suggestive e prestigiose granfondo organizzate in Italia (comprese la Sportful Dolomiti Race di Feltre e la Maratona dles Dolomites).

La granfondo parte dal salotto di Belluno, Piazza dei Martiri, poi sale verso la Vena d’Oro, scende in Alpago per toccare luoghi suggestivi e incantevoli per i ciclisti come la zona di Spert, Sant’Anna e Tambre, ridiscende a Belluno per andare verso Limana fare la Valmorel di Buzzatiana memoria e arrivare in Nevegàl dalle Ronce, con arrivo 500m prima del piazzale, davanti allo storico hotel Olivier. Un evento che pare proprio piacere ai ciclisti di tutta Italia tanto da aver spinto la Federazione italiana a riconoscerlo come prova valida del Campionato italiano di granfondo nel 2022 e adesso la rivista Cicloturismo ad inserirla come 13.ma prova del circuito Prestigio 2023 come si può leggere nel numero di dicembre uscito in edicola proprio oggi.

“Per noi è stata davvero una bella sorpresa – raccontano gli organizzatori che sono gli stessi che l’11 dicembre porteranno migliaia di Babbi Natale in Piazza a Belluno per la 16. Santaklaus Running – abbiamo iniziato perché crediamo nelle potenzialità del Nevegàl e sulla bellezza delle zone dell’Alpago, in tre anni con zero fondi abbiamo messo in piedi una manifestazione che ha avuto pochi iscritti il primo anno, li ha quadruplicati il secondo e adesso con questo inserimento è come se avesse vinto il campionato italiano e avesse acquisito il diritto di partecipare alla Champions League delle granfondo. Il Prestigio garantisce una visibilità importante e una cassa di risonanza maggiore che in numeri significa soprattutto ancora più partecipanti da tutta Italia, non solo dal Bellunese e dal Veneto”.

“Questo ulteriore bollino di qualità ci impone di chiedere il sostegno di tutti i soggetti che gravitano attorno al Nevegal, pubblici e privati – spiegano gli organizzatori dell’Asd Dolomiti Psg – perché da soli abbiamo già sostenuto le spese di questi due anni ma sarebbe troppo oneroso pensare di farlo da soli anche per il terzo anno e sarebbe un peccato dover rinunciare ad un’opportunità cosi importante e unica”.

Anche quest’anno il Giro d’Italia toccherà una parte del tracciato della Granfondo del Dragone: il 25 maggio nella tappa Oderzo – Val di Zoldo, tra il km 40 e il km55 i prof pedaleranno lungo le stesse strade con transito a Tambre.

Share
- Advertisment -

Popolari

Terremoto in Turchia e Siria. Zaia: “Personale sanitario specializzato pronto a partire”

Venezia, 6 febbraio 2023  “Personale sanitario specializzato in maxi emergenze del SUEM della Regione Veneto, medici e infermieri, è pronto a partire verso le zone...

Dolomiti Bellunesi sotto i riflettori. A Casa Sanremo è cominciata l’avventura

Ospiti di giornata Loris Capirossi con l'auto disegnata da Giorgio Pirolo, Nicole Mazzocato, Olimpiadi e sport invernali Primo giorno di Dolomiti Bellunesi a Casa Sanremo....

Deflusso ecologico, Deola: «Bene la sperimentazione allargata. L’obiettivo è la tutela della risorsa idrica e dell’ambiente fluvio-lacustre»

«Una sperimentazione, perché sia valida, ha bisogno di tempo e di dati certi. Quindi ben venga l'allargamento della sperimentazione in corso sulle derivazioni Enel...

Comincio dai 3. Domenica alle 17:00 al Comunale va in scena U.Mani

Gran finale per le domeniche della Stagione di teatro COMINCIO DAI 3, dopo il sold out de “La Bianca, la blu e la rossa”,...
Share