13.9 C
Belluno
martedì, Febbraio 7, 2023
Home Cronaca/Politica Halloweek. Le precisazioni di Ilenia Bavasso

Halloweek. Le precisazioni di Ilenia Bavasso

Ilenia Bavasso – consigliere comunale (Insieme per Belluno – Bene Comune)

In data 2 novembre ho presentato in Comune di Belluno domanda di attualità avente ad oggetto la mancata autorizzazione, ad appena due giorni dall’evento, delle tre giornate di musica denominate “Halloweek”, che si sarebbero dovute svolgere nel nostro capoluogo dal 29 al 31 ottobre ed in particolar modo nell’area parcheggio adiacente al Palazzetto A. De Mas. In tale domanda interrogavo l’assessore competente, Paolo Luciani, e il Sindaco in merito alla divergenza delle loro opinioni rispetto alla realizzazione di “Halloweek” manifestatasi, oltretutto, ad appena un giorno di distanza. Il primo, infatti, aveva espresso parere favorevole all’evento, uniformandosi alla decisione della Commissione Tecnica Comunale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo da lui presieduta in data 25 ottobre; il Sindaco, invece, si era dichiarato contrario all’evento, avendo partecipato al veto posto all’unanimità dal Comitato di ordine pubblico e sicurezza riunitosi il giorno 26 ottobre e troncando, in via definitiva, la manifestazione musicale.

Area parcheggio Palasport “De Mas”

Domandavo, inoltre, per quale motivo la documentazione relativa alla sicurezza pervenuta agli Uffici Comunali in data 27 settembre e successivamente integrata il 13 ottobre, non fosse stata inoltrata celermente agli Enti preposti ad esaminarla, e con quali modalità e tempistiche fosse stata proposta la location alternativa identificata in Villa Montalban e cosa avesse deciso la Giunta il 13 settembre a seguito della prima istruttoria eseguita dall’Ufficio cultura.

Infine, chiedevo se l’amministrazione comunale non ritenesse di aver contribuito, col proprio comportamento, ad ingenerare negli organizzatori, i ragazzi dell’associazione culturale “So Right”, un legittimo affidamento.

Lunedi 07 novembre, in occasione del Consiglio Comunale, il Sindaco ha risposto alla mia domanda – invero, piuttosto parzialmente (in tutti i sensi) – ma solo dopo essersi dichiarato stupito del fatto che avessi formulato tali quesiti in Consiglio Comunale, avendo lui sempre dato disponibilità a spiegare come fossero andate realmente le cose. Ebbene, ho fatto notare e ci tengo a ribadirlo, è il Consiglio Comunale la sede opportuna per dare risposte ai cittadini e fare luce sulle vicende che riguardano la nostra città. Sebbene ancora oggi non mi sia chiaro come abbia fatto la cd. Scala Maurer ad identificare un rischio potenziale dell’evento così diverso in appena un giorno di distanza e, soprattutto, dopo che una Commissione TECNICA aveva giudicato positivamente la realizzazione dell’evento, ciò che più mi ha delusa è stata la sua considerazione finale “questa volta è andata così, in futuro vedremo”.

Mi sarei certamente aspettata che dopo un simile avvenimento l’amministrazione comunale si dimostrasse maggiormente propositiva nei confronti degli eventi sul suolo cittadino. Specie se culturali, come quelli musicali, e se riguardanti i giovani, troppo spesso dimenticati in questa città e per i quali il nostro Sindaco ha speso tante belle parole in sede di campagna elettorale. Nondimeno, e mi spiace dover essere io a ricordarlo, l’attuale amministrazione comunale è di centrodestra, un’area politica da sempre vicina agli imprenditori, che dovrebbe perciò incoraggiare e dare spazio a chi ha l’entusiasmo e la volontà di investire ancora in questa città, specie se con attenzione e cura.

E ancora, sebbene il Prefetto abbia dichiarato che la mancata autorizzazione non sia intervenuta a causa di questioni burocratiche, il Sindaco, nella sua risposta, ne fa una questione meramente burocratica senza però svelare come mai la documentazione, che egli stesso ammette essere pervenuta il giorno 13 ottobre, sia pervenuta tardi a Vigili del fuoco e Ulss. Il Comune è stato un intermediario efficiente tra organizzazione ed enti preposti alla valutazione dell’evento? Il vero problema sembra, piuttosto, essere stata la sicurezza e, in particolare, l’eccessiva vicinanza alla ferrovia. Ebbene, non ho ricevuto risposta riguardo alle modalità e tempistiche con cui il Comune ha proposto l’alternativa località di Villa Montalban, ma faccio presente che è anch’essa adiacente ai binari della ferrovia, oltre ad essere un’area malmessa e totalmente da bonificare in vista di un qualsiasi evento. E come si può pensare di spostare in poco tempo – il Comune ha dichiarato di aver effettuato la proposta con una settimana di anticipo e “So Right” afferma invece di aver ricevuto solamente una chiamata due giorni prima dell’annullamento – un evento progettato e costruito su un preciso terreno e perimetro?

L’atteggiamento del Comune denota una grande superficialità. Trovo sia stato superficiale non indagare preliminarmente la possibilità di fare questo evento. Trovo sia stato superficiale ingenerare nei ragazzi di “So Right” un legittimo affidamento che li ha portati a perdere, come il sindaco stesso ammette, tempo e denaro. Trovo sia superficiale liquidare la vicenda con un “in futuro si vedrà” perché questo significa scoraggiare investimenti futuri sul nostro territorio e soprattutto deludere quei giovani che ormai hanno l’idea radicata che a Belluno non ci sia mai niente da fare. E voglio esprimermi anche in merito alla concezione della gioventù bellunese che sta emergendo in particolare nelle ultime settimane e sicuramente anche da questa vicenda.

Come ho evidenziato in Consiglio Comunale, si sta alimentando un’idea dei ragazzi come facinorosi, viziosi, inetti poiché incapaci di badare a sé stessi. A tal proposito, ho letto su Facebook un deludente commento della maggioranza relativo al fatto che il parcheggio del Palasport A. De Mas non possa ritenersi pericoloso per ospitare le giostre ma lo sarebbe stato in occasione di questo evento. Tale commento recita “I bambini non bevono litri di Vodka per poi scambiare le rotaie del treno per il letto di casa”. Per quanto crudele, mi sembra un’opinione piuttosto diffusa e allora inviterei a riflettere anche su quanto sia importante dare delle alternative e delle valvole di sfogo ai nostri giovani, su quanto sia importante non ghettizzarli e provare ad avere fiducia in loro e nelle valide alternative e attività che provano – come hanno fatto i ragazzi di “So Right” – a costruire sulla nostra città.

Non voglio fare della retorica ma sono anche i sentimenti di sfiducia ad alimentare quel senso di disagio e frustrazione che troppo spesso noto appartenere ai nostri ragazzi e che rischiano di sfociare in comportamenti devianti. Mi sento ancora piuttosto giovane – e probabilmente lo sono, visto che sono l’unico Consigliere Comunale a cui il Sindaco ha ritenuto di dare del TU in una risposta – quindi scelgo di stare vicina a tutti quei ragazzi che si sono impegnati per la realizzazione di “Halloweek” e a coloro che confidavano di assistere a queste giornate di musica. Ho condiviso il loro entusiasmo quando credevo che l’evento si sarebbe svolto e partecipo della loro delusione davanti ad una città che non sembra pronta ad accogliere non solo i grandi eventi culturali e musicali ma soprattutto i suoi stessi ragazzi.

Ilenia Bavasso – consigliere comunale (Insieme per Belluno – Bene Comune)

Share
- Advertisment -

Popolari

Bando regionale per l’imprenditoria femminile. Domande on line dal 16 febbraio all’8 marzo

Venezia, 7 febbraio 2023 “Donne protagoniste dell'economia, dell'impresa e dello sviluppo produttivo della nostra regione. A loro dedichiamo questo importante bando di contributi regionali...

CAI – Coordinamento Sezioni Dolomiti Bellunesi. La Regione assicura l’aumento dei fondi per la manutenzione di sentieri e ferrate

Venezia, 7 febbraio 2023 - Aumentati i fondi regionali per i sentieri di montagna: la delegazione scesa ieri a Venezia e ricevuta dall'assessore al turismo...

Cortina sci ai piedi! Alta Badia – Ampezzo in 4 ore di sci con la nuova cabinovia Skyline

Un nuovo skitour dall'Alta Badia a Cortina per scoprire tutte le piste della Regina delle Dolomiti grazie alla nuova cabinovia Cortina Skyline. Un vero...

Sabato a Borgo Piave la presentazione del libro di Gobbato, Borovnica e altri campi di Tito

La Lega Nazionale delegazione di Belluno, in accordo e collaborazione con il Circolo culturale La Terra dei Padri - Belluno, commemorerà la Giornata del...
Share