13.9 C
Belluno
lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeCronaca/PoliticaUlss 1, 'paghe d'oro' per ginecologi esterni. Bigon e Zottis (PD): "Ora...

Ulss 1, ‘paghe d’oro’ per ginecologi esterni. Bigon e Zottis (PD): “Ora anche Giunta prende atto del problema. Intervenire su stipendi e organici”

Anna Maria Bigon – Consigliere regionale
Francesca Zottis, consigliera regionale Pd

22 ottobre 2022  “Finalmente il governo regionale prende atto della deriva e del rischio delle esternalizzazioni nella sanità. Cosa che evidenziamo da anni, in relazione a Pronti soccorso e reparti anche di estrema delicatezza. Sulla vicenda dei ginecologi esterni presso l’Ulss 1 bellunese prendiamo per buone le parole della assessora Lanzarin che parla di ingiustizia per queste paghe d’oro e fa richiamo alla necessità di investire sul pubblico. Ma al tempo stesso questa sua posizione obbliga a maggior ragione anche la Giunta a fare di più, senza scaricabarili”.

La presa di posizione è delle consigliere regionali del PD Veneto e componenti della commissione sociosanitaria, Anna Maria Bigon e Francesca Zottis.

“Occorre adeguare subito gli stipendi per i medici pubblici ma soprattutto integrare il personale mancante affinché ci sia regolarità nei turni. Perché oltre a guadagnare molto meno dei colleghi esterni, si ritrovano a subire carichi di lavoro insostenibili. Il Veneto ha investito meno nel costo del personale e questo è il risultato. Regione e Governo ora affrontino il problema senza darsi la responsabilità a vicenda. La platea di medici esistente basta per coprire le carenze. Ma vanno garantite le giuste condizioni di lavoro. L’eccellenza deve fare rima con investimenti”.

- Advertisment -

Popolari