13.9 C
Belluno
martedì, Febbraio 7, 2023
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Al via la 26ma edizione di Oltre le Vette

Al via la 26ma edizione di Oltre le Vette

A Belluno il festival entra nel vivo con il primo fine settimana ricco di appuntamenti 
Venerdì 7 ottobre si inaugurano le mostre di Palazzo Bembo

Dopo i partecipati eventi “fuori dal Comune” presso il nuovo centro culturale di Sedico e il
museo etnografico della Provincia di Belluno e del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi di
Seravella nei giorni precedenti, Oltre le Vette entra nel vivo con il primo fine settimana di
un calendario ricchissimo di eventi, che si svolgeranno tra il centro città e i suoi magnifici
dintorni.

Venerdì, inaugurazione ufficiale della 26esima edizione e importante doppio
appuntamento al teatro Comunale Venerdì 7 ottobre alle 17.30 si terrà l’inaugurazione ufficiale della rassegna culturale dedicata alla montagna, negli incantevoli spazi di Palazzo Bembo, recentemente restaurati. Per la prima volta il Bembo sarà uno dei luoghi chiave della manifestazione organizzata dal Comune di Belluno e dalla Fondazione Teatri delle Dolomiti.
Qui, infatti, si svolgeranno numerosi incontri con gli scrittori, nella confortevole sala
all’ultimo piano. Al primo piano, invece, sono state allestite due importanti mostre:
Alpimagia – Riti, leggende e misteri dei popoli alpini con fotografie di Stefano Torrione e
testi di Paolo Cognetti e l’esposizione didattica Natura 2000 nel Parco Nazionale Dolomiti
Bellunesi – Habitat, piante e animali a cura del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.
Entrambe le mostre verranno inaugurate venerdì alle 17.30 e saranno visitabili, con
ingresso a offerta libera, fino al 2 novembre 2022.

Alle 21, al Teatro Comunale si terrà un doppio importante appuntamento. La Fondazione
Dolomiti UNESCO, prezioso partner della 26esima edizione di Oltre le Vette, presenterà
il progetto Dolomites World Heritage Geotrail, un percorso in 47 tappe attraverso l’intero
arcipelago fossile delle Dolomiti Patrimonio Mondiale, da quelle più occidentali – le
Dolomiti di Brenta – a quelle orientali, ovvero le Dolomiti Friulane e d’Oltre Piave.
Il tracciato sfrutta la rete sentieristica già esistente, incluse diverse alte vie. Il Geotrail si
appoggia a diversi strumenti che aiutano il visitatore nell’esplorazione e nell’interpretazione
del paesaggio geologico dolomitico, in particolare le guide escursionistiche e un percorso
multimediale. Sono stati pubblicati quattro volumi, frutto del lavoro di un team esteso a
tutti i territori dolomitici. Durante la presentazione di venerdì sarà rivolto un focus
particolare al volume numero 3, il più corposo, che approfondisce il territorio dalle Dolomiti
di Sesto al Monte Pelmo (21 tappe). Il volume 4, l’ultimo uscito, tratta le Dolomiti Friulane
e d’Oltrepiave (10 tappe). L’evento è a cura della Fondazione Dolomiti UNESCO e della
Rete del Patrimonio Geologico, in collaborazione con la Provincia di Belluno.

La serata proseguirà con la proiezione del docufilm Tjikko, di Elena Bocchetti e l’incontro
con Anselmo Cagnati. Cagnati è uno dei massimi esperti della criosfera a livello non solo
nazionale ed ha ricevuto il premio speciale Dolomiti UNESCO al recente Pelmo d’Oro. In
questo film è protagonista con Luca Fontana di una grande avventura con i cani da slitta
nella Svezia settentrionale. Il film mostra il fascino e la bellezza di questa attività, nonché
la grandiosità dei paesaggi invernali del Grande Nord.

Sabato: appuntamenti con lo scrittore in residenza Tiziano Fratus, incontro con
Franco Faggiani, inaugurazione mostra al Fulcis e serata CAI con Denis Urubko
Il primo sabato di Oltre le Vette è davvero denso di appuntamenti. Si comincerà di primo
mattino, alle 7, con una meditazione silvestre nel parco di Villa Montalban, in località
Safforze. Si tratta del primo evento condotto da Tiziano Fratus, lo “scrittore in residenza”
di questa edizione – autore, poeta, cercatore d’alberi spesso ospite di Geo in tv – che
guiderà una serie di momenti letterari in contesti insoliti, spesso a contatto con la natura.
Tutto esaurito per gli altri due appuntamenti del mattino: in sala Bianchi, si terrà il
convegno Il Piave e le sue acque, organizzato dalla Fondazione G. Angelini-Centro Studi
sulla Montagna con la Provincia di Belluno, in collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di
Belluno e la Federazione degli Ordini degli Ingegneri del Veneto. Anche per la passeggiata
silvatica alla vena d’Oro, con lo scrittore Tiziano Fratus e la guida naturalistica Anacleto
Boranga, le prenotazioni hanno già raggiunto il numero massimo consentito e l’accesso
sarà consentito solo ai prenotati.

Alle 16 a Palazzo Fulcis si inaugura la mostra Dino Buzzati – dentro la creazione,
allestita nel 50° anniversario della morte del grande artista bellunese, a cura del Circolo
Cultura e Stampa Bellunese e dell’Associazione Internazionale Dino Buzzati.

Alle 18, a Palazzo Bembo si terrà il primo degli appuntamenti di “Parole di carta e di
montagna”. Lo scrittore in residenza Tiziano Fratus dialogherà con Franco Faggiani in un
piacevole confronto sui temi della natura, il cambiamento climatico, i boschi, lo scrivere
ispirati al ciclo delle stagioni, le tradizioni e le lingue delle montagne. Sarà anche
l’occasione per parlare dell’ultimo libro di Faggiani, Le meraviglie delle Alpi, edizioni
Mondadori Electa Rizzoli, presentato a Belluno in prima nazionale per le zone alpine.

Alle 21, al teatro Comunale, l’attesissimo incontro con l’alpinista Denis Urubko. Si
preannuncia un teatro al gran completo per la serata organizzata dal CAI – sezione
Francesco terribile di Belluno, alla quale interverrà anche Vincenzo Torti, ex presidente
nazionale del CAI – Club alpino italiano.

Domenica sera lo spettacolo teatrale “Una vita” al comunale
Domenica, un’altra giornata intensa. Lo scrittore Tiziano Fratus condurrà una nuova
meditazione silvestre (alle 7 del mattino), tra gli alberi e il verde del parco di Mussoi
(ritrovo all’ingresso nord-est da via Cappellari).

Dalle 9 alle 13 l’Archivio di Stato di Belluno accoglierà la tradizionale iniziativa
nell’ambito di Domeniche di carta, aprendo le proprie porte con una mostra e un
laboratorio didattico Carte legate – Carte da legare, sulle legature d’archivio. Sarà possibile
inoltre visitare il complesso monumentale della Confraternita di S. Maria dei Battuti,
attuale sede dell’istituto. Prenotazione obbligatoria presso l’Archivio di Stato di Belluno.

Al Parco Città di Bologna, meteo permettendo, Oltre le Vette riproporrà una proposta che
l’anno scorso ha riscosso grande successo e molteplici adesioni da parte delle famiglie. Le
guide alpine Michele Barbiero e Francesco Tremolada offriranno a bambini e a ragazzi
delle scuole elementari e medie la possibilità di arrampicare in sicurezza sugli alberi del
parco, per riscoprire il gioco più antico dell’arrampicata nella natura. Iscrizioni sul posto. In
caso di maltempo, l’evento verrà rinviato.

Alle 18, a Palazzo Bembo, lo scrittore Matteo Righetto sarà per la prima volta a Belluno
per dialogare con Tiziano Fratus sui temi del vivere in montagna, della narrazione delle
vicende dei montanari, della natura e dei boschi.
Righetto è uno scrittore ben conosciuto dal grande pubblico, che vive tra Padova e Colle
Santa Lucia. Dal suo libro La pelle dell’orso è stato tratto un film molto noto. Altri suoi
lavori sono Apri gli occhi, I prati dopo di noi, Senza patria e l’ultimo uscito, La stanza delle
mele.

Alle 21, al teatro Comunale si alzerà il sipario per “Una vita”, lettura – concerto con
Sandro Buzzatti e Flora Sarrubbo e interventi alla fisarmonica di Tommaso Zamboni. Lo
spettacolo porta in scena le vicende narrate nel libro omonimo scritto da Maria Giuliana
Costa, che racconta una storia di emigrazione, periodici ritorni, speranze e illusioni,
comune al destino di tante famiglie della montagna veneta nella prima metà del
Novecento.

Come partecipare a Oltre le Vette
Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero. Anche quest’anno il pubblico è chiamato a
sostenere la rassegna concretamente attraverso l’iniziativa Oltre le Vette Spirit, versando
all’ingresso degli eventi o delle mostre un’offerta consapevole.
Per partecipare agli eventi di Oltre le Vette è sempre consigliata la prenotazione online,
utilizzano il pulsante “prenota eventi” sul sito www.oltrelevette.it
Per ogni ulteriore informazione e aggiornamenti sul programma, visitare il sito e le pagine
social del festival.

Share
- Advertisment -

Popolari

Sabato a Borgo Piave la presentazione del libro di Gobbato, Borovnica e altri campi di Tito

La Lega Nazionale delegazione di Belluno, in accordo e collaborazione con il Circolo culturale La Terra dei Padri - Belluno, commemorerà la Giornata del...

Barbecue a gas: “La cucina all’aperto diventa un’esperienza indimenticabile con i nuovi barbecue a gas”

I barbecue a gas, sostituiscono in tutto e per tutto il tuo fornello di casa e vengono utilizzati per cucinare all’aperto. Hanno due modalità...

Terremoto in Turchia e Siria. Zaia: “Personale sanitario specializzato pronto a partire”

Venezia, 6 febbraio 2023  “Personale sanitario specializzato in maxi emergenze del SUEM della Regione Veneto, medici e infermieri, è pronto a partire verso le zone...

Dolomiti Bellunesi sotto i riflettori. A Casa Sanremo è cominciata l’avventura

Ospiti di giornata Loris Capirossi con l'auto disegnata da Giorgio Pirolo, Nicole Mazzocato, Olimpiadi e sport invernali Primo giorno di Dolomiti Bellunesi a Casa Sanremo....
Share