13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 1, 2022
Home Lettere Opinioni Bullismo. La testimonianza di Jamila

Bullismo. La testimonianza di Jamila

Scuole medie Ricci – Belluno

Settembre è arrivato e con lui, anche l’inizio della scuola, le corse per acquistare gli ultimi
zaini, quaderni, L’attesa dei libri scolastici ordinati nelle librerie, l’arrivo di un nuovo anno.
Purtroppo però per alcuni studenti, a differenza di altri, l’inizio di un nuovo anno scolastico
non rappresenta spensieratezza, la voglia di mettersi alla prova o ritrovare i propri
compagni di classe, talvolta può raffigurare un vero e proprio incubo ad occhi aperti,
costituito da presa in giro, minacce, proprie e vere vessazioni messe in atto ogni giorno,
alla luce del sole, senza che nessuno intervenga in maniera seria e repentina.

Quando frequentavo la scuola, non era molto diverso da ora, il bullismo faceva parte della
quotidianità, con la differenza che ora si è aggiunto il cyberbullismo, ovvero offese e
minacce tra adolescenti e non solo sui social. Io stessa nei miei anni scolastici ho subito del
vero e proprio bullismo, prese in giro per le mie origini, i miei pensieri e valori considerati
fuori dagli schemi, il mio voler sempre battermi per il più debole.
In quegli anni ho incontrato persone che hanno cercato in tutti i modi di sminuire la mia
persona, portandomi a credere che io davvero non valessi e non meritassi nulla.

Crescendo e vedendo le varie dinamiche in un’altra prospettiva, ho appreso che il bullo
non è altro che una persona talmente insicura, che per cercare di elevare se stesso tenta
di sminuire il prossimo. In questi anni le stesse persone che mi hanno creato tutti questi
disagi interiori hanno cercato di contattarmi, soprattutto negli ultimi due anni vedendo il
glow – up che sono riuscita a fare su me stessa, credendo che io avessi dimenticato, ma
alcune dinamiche della vita non si possono dimenticare, al contrario devono essere usate
per aiutare chi le sta subendo e che purtroppo crede di non avere la forza per uscirne, ma
se io ci sono riuscita può farcela chiunque .

È una realtà fin troppo ignorata, che si verifica sempre più frequentemente tra i banchi di
scuola; per chi lo subisce può comportare problemi mentali come il disturbo da stress post-traumatico, depressione, disturbi dell’umore e insicurezza, che in alcuni casi possono perpetuarsi anche in età adulta, condizionando in maniera significativa la vita della persona offesa.
Fermare il bullismo non è semplice, ma non lo si può ignorare, nelle scuole servono più
controlli, personale competente e pronto l’ascolto, chi lo subisce non dev’essere lasciato
solo o ignorato, ma supportato, cercando una collaborazione tra docenti e famiglie degli
studenti.

Jamila – Belluno

Share
- Advertisment -

Popolari

Le opere di Luciano De Polo al punto vendita vini “Casere” di Cavarzano

Belluno, 1° ottobre 2022 - Prosegue con successo la rassegna artistica ideata da Roberto Bogo nel suo negozio di Cavarzano, punto vendita di vini...

Presentata ieri al Centro congressi Giovanni 23mo la nuova guida rossa Belluno città splendente

Ha avuto luogo ieri, venerdì 30 settembre al Centro Giovanni XXIII di Belluno, la presentazione della guida “Belluno città splendente. Storia, architettura, arte” tanto attesa dalla...

Andre Fiocco è il nuovo segretario provinciale della Cgil Funzione Pubblica. Subentra a Gianluigi Della Giacoma

Oggi, a Sedico, presso il Centro Formazione e Sicurezza, è stato eletto il nuovo Segretario Generale della Fp-CGIL di Belluno. Le delegate e i delegati...

Tornano in vigore da domani a Belluno le inutili ordinanze anti smog

Belluno, 30 settembre 2022 - Entrano in vigore da domani, sabato 1 ottobre, le due nuove ordinanze comunali “antismog” (N.358 “Misure di limitazione della...
Share