13.9 C
Belluno
martedì, Settembre 27, 2022
Home Prima Pagina Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026. Associazioni ambientaliste: decisioni calate dall'alto

Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026. Associazioni ambientaliste: decisioni calate dall’alto

Giovedì 25 agosto una rappresentanza del Coordinamento delle Associazioni Ambientaliste dell’Alto Bellunese si è riunita a Cortina in piazza Angelo Dibona per esprimere una volta di più la propria contrarietà alla realizzazione della nuova pista da bob, e più in generale per contestare l’intera gestione delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026.

Secondo le Associazioni, le Olimpiadi invernali sono un’occasione per sperperare soldi pubblici. Una scorciatoia per realizzare opere altrimenti improponibili, bypassando leggi e regolamenti e attribuendo pieni poteri a un Commissario straordinario.

Nello stesso giorno nel Palazzo municipale – fanno sapere le Associazioni ambientaliste –  veniva presentato a un pubblico ristretto, e senza la possibilità di porre domande, il progetto della nuova pista da bob. Un progetto che viene calato sulla testa della comunità di Cortina, a cui non è mai stata data la possibilità di esprimere il proprio parere, a dispetto di quanto affermato dagli organizzatori “… Il Master Plan è stato concepito per minimizzare l’impatto ambientale, grazie all’ampio utilizzo delle infrastrutture esistenti. La Valutazione Ambientale Strategica per i Giochi Olimpici Invernali di Milano Cortina 2026, garantirà che si tenga conto delle problematiche legate all’ambiente, con un programma coerente di coinvolgimento degli stakeholder.”… (https://olympics.com/it/olympic-games/milano-cortina-2026) ed espresso in modo analitico nel Dossier di candidatura.

Di fatto le popolazioni interessate non sono state minimamente coinvolte nelle decisioni, e si sta andando avanti su questa strada.

Share
- Advertisment -

Popolari

Riqualificazione energetica dell’edificio Kraller. Saranno riservati 8 alloggi ai lavoratori temporanei

Belluno, 27 settembre 2022 - Via libera oggi in giunta al progetto definitivo/esecutivo di riqualificazione energetica dell’edificio Kraller, in via Lungardo. L’operazione, finanziata dal...

Tutto esaurito per i Percorsi della Memoria 2022: seimila partecipanti sui luoghi del Vajont

Longarone. Tutto esaurito per l’edizione 2022 dei Percorsi della Memoria: domenica prossima 2 ottobre ci saranno 6000 persone a camminare sui luoghi del Vajont....

Disponibile e gentile, amante della natura e dello sport. Cercasi Cavaliere sulle piste da sci, nell’area vacanze sci & malghe Rio Pusteria

Aperte fino all'8 novembre 2022 le candidature per svolgere il lavoro più cool delle Alpi nell'area vacanze sci & malghe Rio Pusteria, tra le...

Firmata la nuova strategia Interreg Dolomiti Live. Dorfmann: “Cooperazione transfrontaliera fondamentale per le aree alpine”

È stata firmata pochi giorni fa ad Anras, in Austria, la nuova Strategia Interreg CLLD Dolomiti Live che vede protagonisti l'Osttirol, la Val Pusteria...
Share