13.9 C
Belluno
martedì, Agosto 16, 2022
Home Cronaca/Politica Interventi di soccorso

Interventi di soccorso

Belluno, 21 – 07 – 22   Passate le 19 la Centrale del Suem è stata allertata da una coppia di alpinisti belgi, lui 37, lei 27 anni, sfiniti dal caldo e impossibilitati a proseguire, 200 metri sotto la cima dell’Agner. La cordata, che stava scalando lo Spigolo nord, è stata individuata dall’equipaggio dell’Aiut Alpin Dolomites di Bolzano e recuperata con un verricello di 50 metri. I due rocciatori sono quindi stati trasportati a valle e affidati a una squadra del Soccorso alpino di Agordo, che si era preparata a intervenire in supporto alle operazioni, se necessario.

Agordo (BL), 21 – 07 – 22  Passate le 17 l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto alla fine di una via alpinistica in Moiazza, per uno scalatore disidratato e stremato. Individuato sullo Spigolo Sorarù, A.G., 59 anni, di Mogliano Veneto (TV), è stato recuperato assieme al compagno dal tecnico di elisoccorso, utilizzando in verricello di 65 metri. Il rocciatore è stato quindi visitato dall’equipe medica in attesa al Rifugio Carestiato, rifiutando il trasporto in ospedale.

Belluno, 21 – 07 – 22  Attorno alle 13.50 l’elicottero di Dolomiti Emergency è volato lungo la Ferrata Vandelli al Col del Fogo, dove un turista statunitense, che la stava percorrendo assieme alla compagna e a un’amica, aveva perso i sentimenti dopo aver sbattuto la testa su una roccia sporgente. Individuato il punto dove si trovavano i tre, l’eliambulanza ha sbarcato nelle vicinanze in hovering equipe medica e tecnico di elisoccorso, che hanno raggiunto il trentenne, che si era ripreso, lo hanno valutato e, una volta caricato a bordo sempre in hovering, lo hanno trasportato all’ospedale di Cortina. Le due ragazze sono rientrate autonomamente. Verso le 15.30 l’eliambulanza di Fiames è poi stata inviata sulla sentiero che scende dal Rifugio Coldai verso Malga Pioda, a seguito della segnalazione di alcuni passanti, che si erano imbattuti in un uomo colto da malore assistito dalla moglie, poi raggiunta dal gestore della malga. Sbarcati in hovering, i soccorritori hanno prestato le prime cure a L.S., 72 anni, di Brugine (PD), per poi imbarellarlo e recuperarlo con un verricello di 20 metri. L’escursionista è stato quindi accompagnato all’ospedale di Agordo per le opportune verifiche.

Share
- Advertisment -

Popolari

Festival TrevisoRetrò 2022. 3 giorni di musica e amenità d’altri tempi

Festival TrevisoRetrò 2022. Una rassegna di 3 giorni dedicata a Musica e Amenità d’altri tempi in piazza Santa Maria dei Battuti a Treviso il...

Anziani protagonisti a Ponte nelle Alpi. Musica ed emozioni con le “Note dai Cortivi”

Ponte nelle Alpi, 16 agosto 2022 - Grande successo per l'evento "Divertiti con noi", promosso dall'Associazione "Accanto all'anziano e..." nella sala del Parco Ex...

Primus inter pares. Lettera aperta al presidente dell’Ordine dei Medici dal dottor Filiberto Dal Molin

Al presidente dell’Ordine dei Medici della mia città Presidente, in questo difficile ferragosto sento la necessità di chiedere nuovamente le Sue dimissioni. Lei svolge la Sua funzione,...

Caduta sulla pista di downhill. Altri interventi

Belluno, 15 - 08 - 22  -  Attorno alle 16 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato in Nevegal, lungo la pista...
Share