13.9 C
Belluno
sabato, Giugno 25, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli Il convegno archeologico di Pieve d'Alpago: L'Arte delle situle accomuna i popoli...

Il convegno archeologico di Pieve d’Alpago: L’Arte delle situle accomuna i popoli antichi

Situla ricostruita

Situla originale

Alpago, 18 Giugno 2022 – Grandi partecipazione e interesse da parte del pubblico intervenuto venerdì a Pieve d’Alpago all’incontro internazionale “Studi e confronti sull’Arte delle Situle: Monte Krn (Slovenia)-Alpago (Veneto)-Caravaggio(Lombardia)”.

Le relazioni e le proiezioni degli archeologi ed esperti di quest’arte, sia nazionali che provenienti anche da Slovenia, Polonia e Stati Uniti, sono state precedute dagli interventi dei curatori del Mese del Libro (che inizierà a fine settembre e di cui questo evento ha rappresentato un’anteprima) e del sindaco di Alpago, Alberto Peterle, che ha ribadito la linea di continuità con le amministrazioni precedenti nel cercare di concretizzare uno spazio museale per accogliere la Situla di Pieve d’Alpago, attualmente conservata alla Sovrintendenza dei beni culturali a Padova.

Una premessa condivisa anche da Eugenio Padovan, che 20 anni fa ha trovato il reperto a Pian de la gnela con il circolo “Amici del Museo dell’Alpago”, di cui oggi è presidente: “Si tratta di un importantissimo reperto funerario con istoriate figure evocative di imprese o di leggende su tre fasce, con una scena di parto unica in quest’arte”. Giunto sino a noi in forma di ventaglio, per via dello schiacciamento provocato dalle lastre che costituivano la tomba che la conteneva, il reperto è tuttavia in buone condizioni e ed è stato oggetto inoltre di una sorprendente ricostruzione in bronzo. “Voglio aggiungere in questa occasione un ricordo personale”, ha proseguito Padovan, “perché fui proprio io che mi accorsi, durante la ripulitura della superficie bronzea, della presenza delle incisioni costituite da personaggi con i costumi dell’epoca (VI-V secolo a.C.)”. Dopo la conclusione delle operazioni di scavo e confezione il reperto è stato trasportato a Padova e non ha fatto più ritorno alla terra di origine ma è stato esposto con grande successo e apprezzamenti, per la prima volta, nella mostra “Venetkens-Viaggio nella terra dei Veneti Antichi.

L’idea di questo confronto sull’Arte delle situle, presente in un’area molto vasta dalla Lombardia alla Slovenia fino all’Etruria Padana e tutto l’Adriatico, ha radici lontane e trova origine in ritrovamenti piccole fibule e vaghi di collana in ambra recuperati da Giovan Battista Frescura e registrati con la data del 1970, sulla Carta Archeologica del Veneto. La situla di Pieve d’Alpago, con le sue similitudini e apparentamenti vari (situla di Vace e cinturone di Brjzie, Caravaggio, Monte Krn etc.) “mi portò ad aprire un primo contatto con Tolmino e con l’archeologo Miha Mlinar che sfociò in un primo incontro nel 2014 a Pieve d’Alpago e a Pieve di Cadore”, ha aggiunto Padovan, “uno scambio culturale e non solo, perché vide la presenza del sindaco di Tolmino”. Incontri e relazioni che sono continuate nel tempo e che con la scoperta della situla del Monte Krn e di Caravaggio ha avvicinato, per le sue raffigurazioni di personaggi in corteo e marcia, analoghi a quelli della situla di Pieve d’Alpago “diverse realtà territoriali”, ha raccontato l’archeologo bellunese, che nel gennaio del 2021 ricevette una mail da Miha Mlinar (Museo di Tolmino) con la raffigurazione della situla slovena e una sua affermazione: “Ora siamo ancora più vicini”. Qualche tempo l’archeologo Luca Zaghetto informò Padovan di una situla ritrovata a Caravaggio (ambito Golasecchiano) anch’essa raffigurante (in quello che rimaneva, dopo la sua parziale distruzione) cortei di personaggi in corteo e marcia come quelli alpagoti e sloveni.

Share
- Advertisment -

Popolari

Tutto quello che c’è da sapere sul Nevegal * di Jacopo Massaro

"Circa 20 giorni fa abbiamo ufficialmente portato a casa 300.000 euro da parte della Regione per lo sviluppo del Nevegal". Ne dà notizia Jacopo Massaro...

La Leggenda di Bassano, prima tappa

Dopo il ritrovo per le verifiche in Villa Ca’ Cornaro di questa mattina e un veloce brunch ad anticipare il saluto del presidente del...

Il sindaco di Belluno De Pellegrin ha consegnato copia della Costituzione ai neo diciottenni alla Sagra del Campanot

Ieri sera, giovedì 23 giugno, il sindaco Oscar De Pellegrin ha accolto l'invito della Pro Loco Pieve Castionese, impegnata nella sagra del Campanot. Come da...

Detenzione e spaccio di stupefacenti. Un ventenne agli arresti domiciliari

La sera di mercoledì 22 giugno, la Squadra Mobile e le Volanti della Questura di Belluno hanno arrestato un giovane per detenzione di stupefacenti...
Share