13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 22, 2024
HomeCronaca/PoliticaVignato all'incontro con i cittadini di Cavarzano

Vignato all’incontro con i cittadini di Cavarzano

Giuseppe Vignato, candidato sindaco Comune di Belluno

Migliorie alla viabilità, un’attenzione maggiore all’arredo urbano, la ristrutturazione e riqualifica di Villa Gradenigo e della scuola Dal Mas, la necessità di riportare nel quartiere negozi di vicinato ad oggi chiusi. Sono molti i temi discussi all’incontro di Cavarzano con i residenti.

Così Giuseppe Vignato: “La viabilità, in particolare lo sbocco verso est della frazione, è stato uno dei punti critici segnalati dai cittadini, che certamente terremo in considerazione. Segnalata come necessaria poi la riqualificazione delle piazze principali, adibite ora a parcheggio, e della pavimentazione, in diversi punti compromessa dalle radici degli alberi. Da seguire da vicino, inoltre, i lavori già finanziati per la demolizione e ricostruzione della scuola “Dal Mas” per 5,2 milioni di euro grazie ai fondi di rigenerazione urbana. Ancora, insieme all’Ulss, dobbiamo monitorare la situazione della casa di riposo e darci da fare per arginare eventuali difficoltà che sono state rese note anche sulle cronache locali. Fa ben sperare invece la situazione di Villa Gradenigo, già in graduatoria per il finanziamento finalizzato alla sua ristrutturazione, la cui destinazione d’uso prevede la nascita di un efficiente polo di servizi dedicati al sociale e di un nuovo padiglione per aumentare i servizi agli anziani non autosufficienti. Questo intervento di edilizia sociale rientra nel programma di investimenti del PINQuA, Programma Innovativo Nazionale per la Qualità dell’Abitare; tra gli altri interventi citati all’incontro, ma sono solo alcuni, figurano la riqualificazione di Casa Carbone per alloggi sociali, la riqualificazione delle piazza centrali (Monte Schiara e Vittime di via Fani) dall’attuale situazione degradata di parcheggio. Belluno è in graduatoria e i finanziamenti tramite Pnrr potrebbero diventare realtà solo dando fiducia al mio gruppo e sostenendo i progetti citati in ottica di continuità. Abbiamo raccolto anche altre segnalazioni interessanti dai cittadini: l’esigenza di un arredo urbano più curato, la sistemazione del parco Arcobaleno, la mancanza di una sede sociale e ricreativa per le associazioni. In particolare un tema sta a cuore al nostro gruppo: garantire l’accesso a servizi base quali banca e posta e la riapertura del supermercato del quartiere, purtroppo chiuso, che è sempre stato punto di riferimento per anziani e chi non è automunito. Si rende necessaria la presa di contatti con l’Ascom e con privati per favorire la ripresa dell’attività vista la potenzialità, data la necessità dei negozi di vicinato in questa e altre frazioni”.

- Advertisment -

Popolari