13.9 C
Belluno
martedì, Dicembre 6, 2022
Home Cronaca/Politica Oggi a Roma, corteo per fermare la guerra di Putin e della...

Oggi a Roma, corteo per fermare la guerra di Putin e della Nato

Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione Comunista

“Oggi manifestiamo a Roma insieme a Cgil, Anpi, Emergency e a tantissime altre associazioni e movimenti per fermare la guerra di Putin e della Nato. E siamo anche in altre città impossibilitate a partecipare alla mobilitazione nazionale. Mentre il PD guida lo schieramento guerrafondaio, apprezziamo che la Cgil e l’ANPI abbiano assunto una posizione autonoma e critica nei confronti dell’invio delle armi deciso sciaguratamente da governo e parlamento in violazione dell’articolo 11 della Costituzione”.

A dirlo è Maurizio Acerbo, segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

“Quelle armi – prosegue Acerbo –  non servono per aiutare gli ucraini come racconta la propaganda ma per farne carne da macello nello scontro tra Putin e la NATO che va avanti da anni. Quelle armi vengono inviate per trasformare l’Ucraina in una nuova Siria e in un nuovo Afghanistan, come ha dichiarato Hillary Clinton mentre Blinken avverte che la guerra sarà lunga. Quanti civili innocenti e giovani soldati dovranno morire prima che si realizzi l’obiettivo dei forsennati che apertamente dichiarano che l’obiettivo dell’Occidente è il rovesciamento di Putin? Il rischio di una terza mondiale è concreto. Solo la riapertura delle vie della pace e della diplomazia può fermare il massacro in corso, garantire pace e indipendenza all’Ucraina, riconoscimento dei diritti delle minoranze russe come previsto dagli accordi di Minsk e con la neutralità la sicurezza che invoca un paese come la Russia che ha subito 27 milioni di morti durante la Seconda Guerra Mondiale. Dobbiamo manifestare contro i piani di guerra dei nostri governi come fanno i pacifisti in Russia e in Ucraina.

Solo un grande movimento per la pace europeo  – cocnclude Acerbo – può fermare l’escalation in corso. Manifestiamo con nel cuore Lidia Menapace e Gino Strada di cui sentiamo fortemente la mancanza mentre dilaga l’isteria guerrafondaia e risorse enormi vengono spese per seminare morte e distruzione. Manifestiamo contro Putin e la NATO, per la pace tra i popoli”.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Cordoglio per la scomparsa del dottor Cielo

Belluno, 5 dicembre 2022 - L’Ulss Dolomiti porge le più sentite condoglianze alle famiglia del dottor Roberto Cielo, apprezzato primario di Medicina prima all’ospedale di...

Incontro con Pasquale Pugliese, sabato 10 dicembre a Belluno

Dopo l’adesione alla mobilitazione per la pace di oltre 100 piazze di comuni italiani il 22 ottobre con il banchetto informativo in Piazza dei...

Tre milioni a sostegno degli adolescenti per il disagio della pandemia. Lanzarin: “Supporto psicologico in tutta la Regione”

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alla Sanità e alle Politiche sociali, Manuela Lanzarin, ha deliberato il finanziamento complessivo di 3.110.048 euro per l’attività...

Comune di Belluno Calendario condiviso degli eventi 2023. Proposte da inviare entro il 19 dicembre

Sono iniziati i lavori per redigere il calendario condiviso degli eventi 2023 del Comune di Belluno. Nei giorni scorsi l’amministrazione ha inviato alle associazioni...
Share