13.9 C
Belluno
giovedì, Dicembre 1, 2022
Home Cronaca/Politica Certificati verdi ambientali da “allargare” a boschi e foreste. De Carlo: “Fonte...

Certificati verdi ambientali da “allargare” a boschi e foreste. De Carlo: “Fonte di autonomia per i comuni e mezzo di contrasto allo spopolamento”

“La possibilità di cedere i certificati verdi di boschi e foreste consentirebbe agli enti locali, comuni in testa, di guadagnarsi una bella fetta di autonomia; è un percorso da intraprendere perchè si può rivelare un importante strumento di contrasto allo spopolamento montano”: così il senatore Luca De Carlo, sindaco di Calalzo di Cadore, sul dibattito in atto attorno ai certificati verdi ambientali.

Si tratta della cessione di “crediti verdi” da parte delle realtà che producono energia da fonti rinnovabili, riducendo quindi le emissioni e i consumi di fonti fossili, a industrie e attività che invece non riescono a rientrare nella percentuale di produzione di “energia pulita” prevista per loro; l’obbiettivo è allargare la platea dei produttori di energia verde anche a boschi e foreste, che assorbono anidride carbonica e per la cui manutenzione gli enti locali investono molte delle risorse a loro disposizione.

“Con questo sistema, le nostre aree boschive non rappresenterebbero più solo un vincolo e un “costo” in termini di manutenzione e sicurezza, ma diventerebbero importanti fonti di reddito per le comunità”, sottolinea De Carlo. “In tempi in cui si punta con convinzione sulla transizione ecologica, i certificati verdi “estesi” sarebbero uno strumento che può portare risorse importanti per i lavori di manutenzione e pulizia dei boschi e di contrasto al dissesto idrogeologico, oltre ad incentivare la nascita di attività economiche legate a questo settore”.
“Una soluzione a costo zero per lo Stato, che anzi ne guadagnerebbe”, conclude De Carlo “e che porterebbe risorse fresche ai comuni, garantendo così quell’autonomia comunale sulla quale Fratelli d’Italia da sempre crede con convinzione. Da sindaco e amministratore, non posso che credere fermamente in questa causa, che ci permetterebbe di mettere in piedi nuove iniziative contro lo spopolamento; gli unici ostacoli possono arrivare da chi non crede alle autonomie locali e ne vuole ostacolare lo sviluppo per mantenere il controllo diretto su di esse”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Gran finale al Mig, Premio Mastri Gelatieri, Premio MIG Green e l’attesissima 52ma Coppa d’Oro

52ma Coppa d’Oro, vince il gusto malaga di Barbara Bettera di Rivolta d’Adda Con gli ultimi concorsi si chiude la Mig 2022 Longarone, 30 novembre...

Vino & Arte in Villa in Valbelluna, prima edizione. Sabato a Villa Miari Fulcis a Modolo

Feltre, 30/11/2022  Grazie ad un contributo della Regione Veneto e la collaborazione tra Consorzio Dolomiti Prealpi, Villa Miari Fulcis e Villa San Liberale sono in...

Infiltrazioni criminalità organizzata nel tessuto economico del Veneto

Marghera, 30 novembre 2022. Quello dell’infiltrazione della criminalità organizzata nelle Imprese del Nord Est è purtroppo uno dei fenomeni che in questi ultimi anni...

Da giovedì 8 a domenica 11 dicembre nelle piazze il “Panettone fatto per bene” di Emergency

Il dolce tipico del Natale quest’anno avrà tutto un altro sapore: da giovedì 8 a domenica 11 dicembre 2022 Emergency sarà con i suoi...
Share