13.9 C
Belluno
sabato, Dicembre 10, 2022
Home Cronaca/Politica Atti vandalici alla Scuola media "Rocca" e all'Itis "Negrelli" di Feltre. Il...

Atti vandalici alla Scuola media “Rocca” e all’Itis “Negrelli” di Feltre. Il commento del sindaco Perenzin e di Gidoni (Lega)

Paolo Perenzin – Consigliere provinciale e sindaco di Feltre

E’ duplice lo stato d’animo generato dalla notizia che i carabinieri di Feltre hanno individuato nelle scorse ore gli autori degli spiacevolissimi e gravi atti vandalici messi a segno alcune settimane fa alla scuola media “Rocca” e all’istituto “Negrelli”.

“Da un lato, sottolinea il sindaco di Feltre Perenzin, voglio ringraziare sentitamente, anche a nome della cittadinanza, i militari della stazione dei carabinieri di Feltre, che anche in questa occasione hanno operato con la consueta tempestività e professionalità, riuscendo ad individuare gli autori degli atti vandalici messi a segno ai danni dei due istituti scolastici feltrini.

Dall’altro, continua il primo cittadino, non posso che essere sorpreso e molto amareggiato nell’apprendere che i responsabili sono ragazzini di età compresa, addirittura, tra i 13 e i 15 anni. E’ un altro elemento che, una volta di più, ci ricorda quanto debba essere attenta e continua l’azione educativa che le famiglie, ma anche le istituzioni coinvolte a vario titolo nella formazione dei nostri bambini e dei nostri giovani, devono metter in campo per accompagnarli ed intercettare situazioni di disagio, probabilmente acuite dall’attuale situazione di emergenza sanitaria.
Fatti del genere non possono in ogni caso essere tollerati.

Mi auguro – conclude Perenzin – che questa vicenda serva da monito per tutti, nell’interesse della piena e matura convivenza civile che da sempre contraddistingue la nostra comunità”.

Franco Gidoni, commissario provinciale Lega

“Quello che temevamo è stato confermato dalle forze dell’ordine, che ringraziamo per l’ottimo lavoro svolto. Gli autori dei gravi atti vandalici agli istituti feltrini sono giovanissimi e, probabilmente, non del tutto coscienti del gesto compiuto. Noi come adulti oggi possiamo solo dire che ci dispiace e sentirci in parte responsabili di questa deriva violenta dei nostri ragazzi. Lo dico e lo ripeto, abbiamo sotto gli occhi una generazione in difficoltà che ci sta mandando segnali chiari, ora sta a noi rispondere”. Sono le parole del commissario provinciale della Lega Franco Gidoni a commento della notizia diffusa oggi dai carabinieri sull’individuazione degli autori della devastazione compiuta settimane fa all’Istituto Negrelli e alla media Rocca di Feltre.

“La mia proposta resta quella di una task force, questi continui casi ci confermano come le misure adottate finora non siano sufficienti – prosegue Gidoni -. Occorre un’azione congiunta di forze dell’ordine, scuole e servizi sociali comunali. Come fare? Segnalare alle forze dell’ordine le ripetute e sospette assenze da scuola dei ragazzi, è il primo passo per avere un quadro della situazione e presidiare meglio il territorio. Le scuole potrebbero lavorare in sinergia con i servizi sociali comunali e i servizi psicologici dell’Usl. L’insieme di queste azioni permetterà, nel tempo, di avere una panoramica più precisa degli spostamenti dei giovani e dei casi di maggior disagio da monitorare e, soprattutto, da aiutare”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Legge di bilancio: presentate ai parlamentari eletti nei collegi di Belluno e Treviso le richieste della Cisl

Piena rivalutazione delle pensioni e nessun vincolo su Opzione Donna, riduzione ulteriore del cuneo fiscale, taglio del 3% per i redditi fino a 35...

Oggi l’Hockey Feltre sfida l’Hc Real Torino alle 18:30 al PalaFeltre

La prima squadra dell’Hockey Feltre continua con la seconda fase del campionato dopo la vittoria in casa dello scorso sabato contro l’HC Milano Old...

Il volontariato bellunese sfida il futuro. Venerdì 16 dicembre il convegno al Teatro comunale

Assessore Dal Pont: “Vogliamo diventi un appuntamento fisso per il terzo settore” Alle associazioni di volontariato della provincia, alle istituzioni e a tutta la comunità:...

Ponte nelle Alpi. Il Comune eroga 12mila euro di contributi alle associazioni di volontariato

Il Comune di Ponte nelle Alpi eroga 12mila euro di contributi alle associazioni di volontariato che operano in favore della comunità. In seguito alla crisi...
Share