13.9 C
Belluno
lunedì, Novembre 28, 2022
Home Cronaca/Politica L’Acc di Mel in aula al Senato

L’Acc di Mel in aula al Senato

ACC WanbaoL’Acc di Mel torna in aula al Senato: il ministro per lo Sviluppo Economico Giorgetti ha ripercorso la storia degli ultimi anni fino alla soluzione emersa nell’ambito del tavolo di crisi pochi giorni fa. L’11 febbraio, infatti, sulla base di un progetto di completa riconversione industriale, è stata autorizzata la cessione a Sest Spa, azienda di Limana del gruppo LuVe, leader in Europa nella produzione di scambiatori di calore.

“Questo primo e importante passo – ha dichiarato Giorgetti in chiusura del suo intervento – è stato reso possibile grazie all’impegno di chi ha seguito la via della lealtà e della concretezza, abbandonando percorsi velleitari. Questo caso è paradigmatico anche per questo: un’azienda del territorio interviene a salvare una situazione di crisi generata in un’altra azienda del territorio dallo scorretto comportamento di società multinazionali, ma lo fa attuando una riconversione di produzione, perchè la vecchia produzione non è più praticabile a prezzi di concorrenzialità in Italia. Questo processo di trasformazione industriale ci impone di ragionare di fronte ai cambiamenti che si prospettano in modo innovativo e flessibile. Tutti quanti, politica, parti sociali, associazioni imprenditoriali e sindacati devono interpretare questa nuova fase in modo corretto, per trovare le soluzioni a beneficio del territorio e, in particolare, dei dipendenti interessati”.

L’intervento è stato la risposta all’interrogazione rivolta dal senatore Paolo Tosato che ha esordito ricordando il senatore bellunese Paolo Saviane, mancato lo scorso agosto. “Parlo a nome del gruppo parlamentare della Lega – ha dichiarato – e idealmente anche a nome del compianto collega Paolo Saviane che da quel territorio proveniva e che l’ha sempre rappresentato con grande spirito di servizio e di passione”. Alle parole è seguito un lungo applauso dell’aula.

La soddisfazione di Tosato per la risposta puntuale del ministro è la stessa del deputato bellunese Mirco Badole. “Intervengo ancora sul tema dell’Acc di Mel e lo faccio in occasione dell’interrogazione rivolta oggi in Senato al ministro Giorgetti – spiega -. Il lavoro e il percorso per arrivare fino a qui sono stati lunghi, ma alla fine la soluzione ideale è stata trovata. Non solo non posso che essere soddisfatto, ma auspico che lo stesso Governo possa ora trovare soluzioni anche per le altre vertenze ancora aperte in tutta Italia. Salvare l’Acc significa salvare una fetta di storia industriale importante del nostro territorio, un know how e quanto costruito dagli anni Sessanta fino ad oggi. Abbiamo bisogno di guardare al futuro con speranza e ottimismo e solo con il lavoro possiamo farlo. Il nostro territorio ha sempre dimostrato di non tirarsi indietro quando si tratta di rimboccarsi le maniche per difendere il proprio posto, l’azienda e l’economia e oggi possiamo dire i nostri valori hanno pienamente incontrato quelli del Ministro che ha saputo spendersi per dare un futuro allo stabilimento”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Perché obbligare a seppellire il prodotto di un aborto? Venerdì a Tai di Cadore l’incontro

Non Una di Meno Belluno organizza il 2 dicembre, alle 20,15, nella sala pubblica Coletti di Tai di Cadore, un incontro, a ingresso libero,...

Giro 2023, Provincia e Dmo Dolomiti al lavoro per promuovere le tappe. Eventi collaterali a regia unica, per un territorio spettacolare

Il Bellunese sarà protagonista al Giro d’Italia 2023, con due tappe quasi interamente in provincia. La Oderzo-Palafavera del 25 maggio, e la Longarone-Tre Cime di...

Cordoglio per il piccolo Christian. Il sindaco De Pellegrin: “Non ci sono parole che possono lenire l’enorme dolore”

Di seguito le parole di cordoglio del sindaco di Belluno, Oscar De Pellegrin, per la scomparsa del piccolo di 15 mesi colpito da meningite. “Non...

Lions Club in lutto per la morte del generale Angelo Baraldo

La scomparsa del generale Angelo Baraldo, pur malato da tempo, ha lasciato nei soci del Lions Club Belluno un grande vuoto. Personalità molto conosciuta...
Share