13.9 C
Belluno
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeArte, Cultura, SpettacoliIn libreria. La foresta dei cedri, seconda raccolta di versi di Francesco...

In libreria. La foresta dei cedri, seconda raccolta di versi di Francesco Costa

Francesco Costa

Edita per i tipi della casa editrice Ensemble la seconda raccolta di versi del poeta bellunese Francesco Costa, “La foresta dei cedri” (2022, ISBN: ISBN: 978-88-6881-864-7).

Prologo del libro:

Nel poema antidiluviano, Enkidu e Gilgameš si addentrano nel cuore della foresta dei cedri per dare la caccia a Humbaba, che è assieme guardiano del luogo ed incarnazione del bosco. Gilgameš è il re che vide ogni cosa al mondo, che apprese tutto e fu saggio; Enkidu un semidio che raccoglie in sé la triplice natura d’animale, di uomo e di divinità. E ciò nonostante, l’aver violato un luogo sacro precluso alla vista, l’aver abbattuto un frutto della terra e il suo pastore, si rivelano fatali. Enkidu si spegnerà anzitempo per espiare il peccato terribile e Gilgameš, ossessionato dalla ricerca della vita eterna, morirà di vecchiaia, nella gloria, ma anche nella sofferenza peggiore di tutte: quella di riconoscere la propria mortalità – che cala come un’ombra sulle fatiche e le imprese mirabolanti. La foresta dei cedri è in questi versi un mondo di cui siamo un di troppo, un’aberrazione che, necessaria da un lato per riconoscerne l’immensità, dall’altro lo aggredisce con la sua propria esistenza violandone le leggi e le geometrie intoccabili. È un’epopea frammentaria sull’insensatezza di tutto, scritta con rabbia e ammirazione – una silloge di preghiere e bestemmie, gridata contro le vastità vuote che ci contengono. Un monumento quasi, per noi che siamo guerrieri solo nella miseria.

Su spiagge eterne e bianchissime
vorrei
recuperare anche solo
qualche minuto di sonno,
ma sto come una mosca
alle porte del regno dei cieli
frenetica
e inutile.

L’autore:

Francesco Costa (Belluno, 1992) nato per morire, vive ciò nonostante a Venezia – dopo essere transitato per Gorizia, il Belgio e la Francia, dove ha partecipato al movimento libertario lionese e lavorato come ricercatore presso il poeta e sociologo anarchico Mimmo Pucciarelli. Laureato in Scienze Internazionali e Antropologia, si occupa di fotografia, pittura e parole. I suoi versi sono apparsi in riviste online («Poetry Factory», «Il Visionario», «L’Altrove») e stampate («210A»), i suoi lavori sono raccolti nel sito thisminimalshit.com e nel 2020 Ensemble ha pubblicato Cipango, il suo primo libro di poesie.

- Advertisment -

Popolari