13.9 C
Belluno
sabato, Giugno 25, 2022
Home Sport, tempo libero Pallavolo Belluno: il girone d'andata si chiude con una sconfitta

Pallavolo Belluno: il girone d’andata si chiude con una sconfitta

Da Rold Logistics senza due pedine chiave: scacco matto Tinet

TINET PRATA PORDENONE-DA ROLD LOGISTICS BELLUNO 3-0

PARZIALI: 25-19, 25-17, 25-17.

TINET PRATA DI PORDENONE: Baldazzi 15, Katalan 10, Yordanov 10, M. Boninfante 6, Bortolozzo 4, Porro 11; Pinarello (L), Dal Col, Bruno 1, Novello. N.e. Gambella, De Giovanni, Lauro. Allenatore: D. Boninfante.

DA ROLD LOGISTICS BELLUNO: Maccabruni, De Santis 7, Graziani 10, Ostuzzi 3, Piazzetta 6, Mozzato 8; Gionchetti (L), Pierobon (L). N.e. Paganin, Della Vecchia, Milani, Guolla. Allenatore: D. Poletto.

ARBITRI: Denis Serafin e Nicola Traversa.

NOTE. Spettatori: 257. Durata set 23′, 24′, 24′; totale 1h11′. Prata: battute sbagliate 11, vincenti 8, muri 10. Belluno: b.s. 11, v. 2, m. 1.

È una delle squadre più attrezzate del girone. E di gran lunga la più in forma del momento: la Tinet è un treno in corsa. E sfreccia sul binario del successo: il nono consecutivo. Nonostante il tentativo della Da Rold Logistics di far deragliare i friulani. A Prata di Pordenone, i bellunesi rimediano la seconda sconfitta di fila. Ma quella di Santo Stefano, più che una sfida, era una “mission impossibile”.

ASSENZE PESANTI – Perché, al di là del valore dell’avversario, i biancoblù si sono presentati all’atto finale del girone d’andata con un paio di assenze pesanti: oltre a Giovanni Candeago (ai box da un mese per l’infortunio alla caviglia), i rinoceronti hanno dovuto rinunciare pure a Gonzalo Martinez, rimpiazzato nel ruolo di libero da Gionchetti. Senza due pedine chiave, lo scacco matto della Tinet è arrivato in tre mosse. Tre, come i set condotti in porto dal sestetto di coach Dante Boninfante, mentre non è bastato un ottimo avvio ai ragazzi di Diego Poletto. I quali non perdevano 3-0 dalla seconda giornata di campionato: a Macerata contro la Med Store Tunit.

GRAN BALLO – In ogni caso, nonostante il settimo passivo stagionale, la prima metà di campionato è e rimane di spessore per la Drl: al debutto nella terza serie per ordine di importanza, i rinoceronti si affacciano al ritorno con 17 punti, il virtuale ottavo posto e un buon margine di vantaggio sulle zone pericolose. In più, tra fine ottobre e inizio dicembre, hanno mosso la classifica per sette gare in sequenza e con quattro vittorie una in fila all’altra. A conferma che al gran ballo della Serie A3 Credem Banca i bellunesi si sono mossi con sicurezza ed eleganza.

COPPA IN SOSPESO – E la qualificazione in Coppa Italia? Rimane in sospeso, visto che la Vigilar Fano non è scesa in campo contro Macerata. E proprio Fano è attualmente nona con due punti in meno rispetto a Graziani e compagni. Di conseguenza, per definire la graduatoria al giro di boa e, di riflesso gli accoppiamenti del primo turno di coppa, è necessario che tutte le gare del girone d’andata abbiano avuto il loro epilogo.

L’ANALISI DEL COACH – «Partita di fine anno molto tosta – argomenta coach Diego Poletto nell’immediato post partita -. Ci aspettavamo una battuta di altissimo livello da parte di Prata. E così è stato: i nostri avversari hanno sbagliato poco e pescato 8 ace». In generale, i padroni di casa hanno messo in mostra una grande padronanza in ogni fondamentale: «La Tinet ha fatto la differenza su attacco di palla alta e su ritmi di gioco a cui obiettivamente fatichiamo a giocare. Eravamo un po’ contati nei cambi, ma nel primo set siamo riusciti a esprimere una pallavolo di qualità. Solo che non siamo riusciti a replicarla nel secondo e terzo parziale. Per aumentare la nostra tenuta all’interno di una partita di questo tipo, dobbiamo lavorare ancora molto».

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Tutto quello che c’è da sapere sul Nevegal * di Jacopo Massaro

"Circa 20 giorni fa abbiamo ufficialmente portato a casa 300.000 euro da parte della Regione per lo sviluppo del Nevegal". Ne dà notizia Jacopo Massaro...

La Leggenda di Bassano, prima tappa

Dopo il ritrovo per le verifiche in Villa Ca’ Cornaro di questa mattina e un veloce brunch ad anticipare il saluto del presidente del...

Il sindaco di Belluno De Pellegrin ha consegnato copia della Costituzione ai neo diciottenni alla Sagra del Campanot

Ieri sera, giovedì 23 giugno, il sindaco Oscar De Pellegrin ha accolto l'invito della Pro Loco Pieve Castionese, impegnata nella sagra del Campanot. Come da...

Detenzione e spaccio di stupefacenti. Un ventenne agli arresti domiciliari

La sera di mercoledì 22 giugno, la Squadra Mobile e le Volanti della Questura di Belluno hanno arrestato un giovane per detenzione di stupefacenti...
Share