13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 5, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli 30_____70 DOC FEST Festival internazionale di documentari. Le premiazioni ieri al multisala...

30_____70 DOC FEST Festival internazionale di documentari. Le premiazioni ieri al multisala Verdi di Vittorio Veneto

Cinema Verdi – Vittorio Veneto

Vittorio Veneto, 22 novembre 2021 – Si è conclusa la seconda edizione (in presenza) del festival ma data la richiesta, il festival sbarca anche online per altri 20 giorni.

La vittoria all’unanimità di ONE IMAGE, TWO ACTS dell’iraniania Sanaz Sohrabi e la menzione speciale a A MAN AND A CAMERA dell’olandese Guido Hendrikx

Menzione Speciale Giuseppe Taffarel per il documentario di carattere sociale e politico a TAKING BACK THE LEGISLATURE di Hong Kong Documentary Filmmakers.

Si è conclusa ieri, domenica 21 novembre, al Multisala Verdi di Vittorio Veneto la seconda edizione del 30_____70 DOC FEST di Vittorio Veneto, il festival internazionale di documentari di registi emergenti, con la vittoria di One, Image Two Acts di Sanaz Sohrabi, il film sulla relazione tra Iran e petrolio nel Novecento.

One Image, Two Acts esamina gli archivi fotografici e cinematografici della British Petroleum durante le sue operazioni in Iran, Iraq e Kuwait per svelare la diffusa costruzione di cinema da parte della British Petroleum nelle città petrolifere del sud-ovest dell’Iran. Il film segue la trasformazione di questa emergente economia dell’immagine nel delineare il movimento di nazionalizzazione e il cinema anticoloniale iraniano tra 1950-1980 e traccia le infrastrutture mediatiche attraverso le quali il petrolio ha agito come agente di potere nell’episteme coloniale.

Il film è stato premiato con la motivazione che “sottolinea perfettamente come la fotografia ordina, costruisce e definisce il mondo allo stesso modo di altri dispositivi di controllo, ad esempio il cinema” (dalla motivazione della giuria)

Ad aggiudicarsi la menzione speciale della giuria A Man and a Camera dell’olandese Guido Hendrikx, in cui il regista, armato solo di videocamera, si aggira come un extraterrestre nella campagna olandese provocando le più diverse reazioni alla sua presenza. Un film ironico e spiazzante che ha conquistato da subito i giurati del festival.

Il film ha ricevuto la menzione speciale della giuria perché “coraggioso e folle, ricco di punti di scena, il film forza i limiti della privacy e del proprio spazio personale” (dalla motivazione della giuria)

TAKING BACK THE LEGISLATURE di Hong Kong Documentary Filmmakers invece si aggiudica la menzione speciale dedicata a Giuseppe Taffarel, per il documentario di carattere sociale e politico.

Viviana Carlet e Carlo Migotto, direttori del Festival

Commentano Viviana Carlet, Carlo Migotto e Alessandro Del Re (direttori del festival): “è stata un’edizione coinvolgente, emozionante e intensa per noi e gli spettatori. La scommessa di tornare a farlo nella sala cinematografica è stata vinta e i numeri testimoniano il successo di questa seconda edizione. il segnale che la cittadinanza ci ha dato è stato chiaro e vogliamo proseguire nella missione del festival e immaginare nuovi scenari e idee per coinvolgere il pubblico che ci segue.”

I film del festival saranno disponibili da domani (22 novembre) sulla piattaforma 3070docfest.com, il festival raggiungerà così tutto il pubblico italiano.

Appuntamento alla prossima edizione di 30_____70 DOC FEST; le date verranno annunciate nelle prossime settimane tramite mezzo stampa.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Variazione di bilancio per bonifica sversamenti idrocarburi in Nevegal e Castion. De Kunovich: “Cerchiamo fondi esterni”

Belluno, 5 ottobre 2022 - Variazione al bilancio comunale per la bonifica di due sversamenti di idrocarburi: con 22 mila euro sarà incrementato lo...

Giornata Nazionale del Cane Guida 2022

In occasione della Giornata Nazionale del Cane Guida che si celebra il 16 ottobre di ogni anno, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti...

Gas. Trabucco: “Ecco perché aumenta e quali soluzioni adottare”

Il gas aumenta perché gli speculatori comprano e rivendono i "future", ossia quei contratti medianti i quali ci si impegna ad acquistare una certa...

Bimbo morto per hashish. Aldrovandi (Oss. Sostegno vittime): “Gravissime negligenze da parte degli adulti”

«Morire a due anni per droga. Sembra assurdo eppure è accaduto. Questa è la tragica fine del piccolo Nicolò, nel cui sangue è stata...
Share