13.9 C
Belluno
sabato, Novembre 27, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Visioni, progetti, proiezioni dal Vajont. Sabato 20 novembre, Spazio di Casso, un...

Visioni, progetti, proiezioni dal Vajont. Sabato 20 novembre, Spazio di Casso, un workshop sulla rigenerazione territoriale

Spazio di Casso al Vajont

Visioni, progetti, proiezioni dal Vajont, un workshop che apre l’area del Vajont alla riflessione sulle prospettive dello studio, della ricerca e della formazione, sulle pratiche di rigenerazione e di sviluppo territoriale.

Visioni, progetti, proiezioni dal Vajont – workshop
Nuovo Spazio di Casso, Via Sant’Antoni 1, Casso (Erto e Casso, Pn)
Sabato 20 novembre 2021, ore 9.30/13.00

Dolomiti Contemporanee (DC) propone un nuovo incontro nello Spazio di Casso.
Un workshop aperto a chiunque voglia riflettere e intendere un ragionamento articolato su un approccio di valorizzazione funzionale al paesaggio dolomitico e ad alcune sue singolarità problematiche (siti critici, come il Vajont, l’ex Villaggio Eni di Corte di Cadore, il Trampolino Italia di Cortina d’Ampezzo, e così via) che costituiscono un potenziale ribaltabile (trasformazione del limite passivante in opportunità di attivazione), e l’oggetto del lavoro DC.

Il workshop mette a confronto curatori, artisti, ricercatori, architetti, progettisti visionari, Università, geologi, amministratori. Si mostrano alcuni dei filoni della ricerca e dalla didattica e della formazione, e si illustrano numerosi progetti sviluppati negli ultimi anni.
Il Vajont viene inteso come un luogo del progetto e non della commemorazione, della proiezione verso il futuro, delle idee ben costruite: un cantiere della rigenerazione.

Oltre al curatore del Padiglione Italia Comunità Resilienti alla Biennale di Architettura di Venezia, Alessandro Melis, partecipano a questo incontro l’architetto Antonino di Raimo (docente di architettura all’Università di Portsmouth) e il curatore Gianluca D’Incà Levis, entrambi parte del team curatoriale di Comunità Resilienti.

Si incontrano, e discutono, diversi soggetti, tutti attivi, attraverso forme diverse di progettualità, nell’area del Vajont.
I docenti e gli studenti dell’Università di Portsmouth hanno trasformato una singolarità del paesaggio, il cosiddetto “Bosco Vecchio”, ubicato nei pressi della Diga del Vajont, nel “Bosco Alieno”, covando al suo interno una serie di progetti di architettura utopica, al tempo stesso molto legati al territorio e ai temi ambientali.
Gli artisti, da dieci anni, sviluppano opere e progetti nell’area (come nel caso del Concorso Artistico Internazionale Two Calls for Vajont), spesso insieme a tecnici esperti di questo luogo, come i geologi di Dolomiti Project, anch’essi presenti al workshop.
Inoltre si presentano una serie di progetti di restauro legati ad Erto Vecchia, realizzati dagli studenti dell’Università IUAV di Venezia.

Svolgimento:

Si inizia al mattino alle 9.30, si va avanti fino alle 13.00, il workshop consiste in un incontro-dibattito.
Nel corso della mattinata, i presenti saranno guidati alla visita della mostra collettiva VACCANZA, The Mountain Tropical Experience, attualmente allestita presso lo Spazio di Casso.
Pranzo libero.

Introducono:

Antonio Carrara – Sindaco di Erto e Casso
Graziano Pizzimenti – Assessore Infrastrutture e territorio Regione Friuli Venezia Giulia
Roberto Padrin – Presidente della Provincia di Belluno
Mara Nemela – direttrice Fondazione Dolomiti Unesco
Pierpaolo Zanchetta – Servizio Biodiversità Regione Friuli Venezia Giulia

Intervengono nel panel:

Gianluca D’Incà Levis – curatore di Dolomiti Contemporanee, che modera l’incontro
Alessandro Melis – architetto, curatore del Padiglione Italia Comunità Resilienti
Antonino Di Raimo – Reader in Architecture, School of Architecture, University of
Portsmouth
Francesco Zanatta – artista di Fondazione Malutta
Francesco Musco, – Docente pianificazione urbanistica Università IUAV di Venezia
Emiliano Oddone – geologo, Dolomiti Project

 

Per confermare la propria presenza inviare un’email a info@dolomiticontemporanee.net.

L’evento viene trasmesso in diretta streaming sul canale Facebook di Dolomiti Contemporanee.

In ottemperanza alla normativa Covid-19, e dunque per accedere al Nuovo Spazio di Casso e partecipare al workshop, sarà necessario esibire il green pass.

L’evento è inserito nel programma dei Dolomiti Days, promossi dalla Regione Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con la Fondazione Dolomiti Unesco, con il Comune di Erto e Casso e con il Parco Naturale delle Dolomiti Friulane.

 

Share
- Advertisment -



Popolari

A Ponte nelle Alpi ci si sposa con il cagnolino al seguito

Ponte nelle Alpi, 27 novembre 2021 - Il Comune di Ponte nelle Alpi permette ai cagnolini di rimanere al fianco degli sposi, nel momento...

La Provincia di Belluno certificata Family Audit per flessibilità e conciliazione tempi di lavoro

Padrin: «La qualità di vita dipende anche dal tempo passato sul luogo di lavoro» Provincia di Belluno a misura di dipendenti. Al termine di un...

Truffe del green pass. Sgominata una banda a Milano dal Nucleo speciale della Guardia di Finanza. Venduto anche in Veneto il lasciapassare contraffatto

Nell’ambito di una complessa e innovativa indagine del IV Dipartimento (Frodi e Tutela del Consumatore – Cybercrime) della Procura della Repubblica di Milano, coordinata...

Sequestrati in Comelico dai carabinieri forestali decine di uccelli detenuti illegalmente

Denunciato il detentore e sequestrati anche dei manufatti idonei alla pratica illagale dell' "uccellagione" Nei giorni scorsi, in Comelico - I Carabinieri Forestali sono intervenuti...
Share