13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 21, 2021
Home Cronaca/Politica No greenpass 10 Belluno. Un migliaio oggi al corteo da piazza Martiri...

No greenpass 10 Belluno. Un migliaio oggi al corteo da piazza Martiri a piazza Duomo

Belluno, 9 ottobre 2021 – Un migliaio di persone hanno manifestato oggi pomeriggio in centro Belluno al decimo appuntamento No green pass.

Il corteo, partito da piazza dei Martiri ha raggiunto piazza Duomo, di fronte alla Prefettura scandendo gli slogan del dissenso e le norme costituzionali fondanti della Repubblica. Impeccabile il servizio d’ordine di Polizia di Stato, Carabinieri e Polizia locale. C’era inoltre il “servizio di sicurezza” degli Indipendentisti veneti “Canton Dolomitico”.

E’ un contenitore variegato quello che raccoglie le tante anime della protesta. Dagli antivaccinisti irriducibili, da chi ha semplicementi tanti dubbi e riserve sulla gestione politica, chi vede il business della case farmaceutiche controllate dai fondi internazionali speculativi, e chi contesta specificatamente il greenpass quale strumento coercitivo che limita il diritto al lavoro. Fino agli audaci riferimenti al disastro del Vajont di cui oggi si celebra il 58mo anniversario.

“L’attuale legislazione che introduce il certificato sanitario greenpass garantisce la pari dignità sociale?”, “Secondo l’art. 4 della Costituzione, la Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendono effettivo questo diritto. In che modo il greenpass garantirebbe questo diritto”? E ancora. “In quali altri stati europei l’introduzione del certificato sanitario si estende al mondo del lavoro”?

“Le scienze si dovrebbero nutrire di dubbi e di domande per potersi definire tali”, scandisce il megafono lungo il percorso che conduce il serpentone di manifestanti dinanzi a Palazzo Rosso e poi alla Prefettura. “Quanto l’attuale crisi pandemica è stata utilizzata dai media, dal pensiero unico vaccinale”?, “Quanto per tutelare gli anziani, categoria a rischio, non ci si è preoccupati delle conseguenze del confinamento dei giovani”?, “Quanto l’attuale protocollo del Ministero della Salute, che prevede ancora la vigile attesa e la tachipirina, ha contribuito al peggioramento della situazione”?, “Quanto la mancata considerazione dei medici che promuovevano il pronto intervento e le cure domiciliari ha contribuito alla saturazione dei reparti di rianimazione già ridotti ai minimi termini da anni di tagli alla sanità”?

Alle 20:30 interviene Angela Camuso, giornalista d’inchiesta, ex fotomodella, autrice dell’inchiesta sulle cure negate ai malati di covid su Rete 4 alla trasmisione Fuori dal coro condotta da Mario Giordano. ”Diffondere conoscenza, a chi ancora non ha capito. Colleghi che hanno parlato di cure alternative; l’unica alternativa è aspettare l’aggravamento. Molti morti per mancate cure; si potevano salvare. Chi crede che green pass voglia dire essere libero si illude. Ci saranno conseguenze a cascata. A marzo 2020 ho subito sentito che la situazione era grave perché veniva tolta la possibilità al popolo di scelta e conoscenza. Ma solo il popolo può scegliere se andare al paradiso o inferno. Il popolo ha il diritto di scegliere la propria vita. Ora non sta avvenendo. La propaganda è la base di ogni dittatura; metodo applicato anche oggi. Bisogna parlare con tutti e diffondere la verità”.

Annunciata una nuova manifestazione a Longarone in zona industriale venedi mattina.

La protesta prosegue a Belluno sabato prossimo, al no greenpass 11.

 

Share
- Advertisment -



Popolari

Domenica 24 ottobre, la giornata conclusiva della 25ma edizione di Oltre le vette

Una giornata ricca di appuntamenti, da mattina a sera, tra il centro città e Villa Buzzati Si concluderanno domenica 24 ottobre gli eventi del festival...

Sopralluogo della Provincia e della Protezione civile nazionale sui territori colpiti dal maltempo di dicembre 2020

Bortoluzzi: «Al lavoro sia sul ripristino danni sia sulla prevenzione» Alpago 21 ottobre 2021 - Questa mattina in Alpago i tecnici del Dipartimento nazionale e...

Assegnato ad Aldo Villabruna il Premio San Martino 2021 

Il premio per l'anno 2021 va ad Aldo Villabruna. La cerimonia di consegna, avrà luogo giovedì 11 novembre al Teatro Comunale di Belluno. In...

Calcio. Il momento magico di Tibolla: «La famiglia si allarga, che gioia»

È il suo momento, non c'è alcun dubbio. Il momento di Alberto Tibolla. Dentro e fuori dal campo. Dentro, perché l'ex San Giorgio Sedico...
Share