13.9 C
Belluno
martedì, Settembre 27, 2022
Home Cronaca/Politica Pdl minoranze linguistiche: nuove funzioni in capo alla Provincia di Belluno

Pdl minoranze linguistiche: nuove funzioni in capo alla Provincia di Belluno

Silvia Cestaro – Consigliere regionale

Specificità della Provincia di Belluno: all’attuazione della legge 25 ora si aggiunge un nuovo tassello.

All’ente di Palazzo Piloni, grazie alla pdl 84 sulla “Promozione delle minoranze linguistiche presenti nella regione del Veneto” che porta come primo firmatario il nome della consigliera bellunese della Lega Silvia Cestaro, ora si aggiunge la funzione amministrativa in materia di minoranze linguistiche pertinenti al territorio. Un ruolo già riconosciuto dall’articolo 13 della legge regionale 25 del 2014, certo, ma che presto troverà piena attuazione con la nuova norma volta a promuovere e a valorizzare la minoranza ladina del Bellunese. La pdl ha avuto il via libera della prima e della sesta commissione regionali, con la sola astensione dell’opposizione, e adesso si avvia all’approvazione del Consiglio.

La novità è sostanziale. La nuova legge, infatti, supera e abroga la precedente, la 73 del 1994, ponendo in capo all’ente Provincia le funzioni dell’articolo 13 della legge regionale 25, ovvero la funzione amministrativa, quindi la possibilità di portare avanti attività di coordinamento e di analisi dei progetti inerenti la minoranza ladina e di predisporre annualmente attività progettuali di iniziativa diretta con contributi della Regione a cui aggiungerne, eventualmente, dei propri. Sarà Palazzo Piloni a coordinare tutte le iniziative finalizzate a valorizzare il patrimonio culturale ladino e l’ente potrà contare anche su un finanziamento speciale di 50 mila euro erogato da Venezia per l’acquisizione del patrimonio bibliografico – culturale dell’Istituto Ladin de la Dolomities di Borca di Cadore.

“Questo è un passaggio importantissimo – commenta Cestaro -, non solo perché si aggiorna la legge sulle minoranze linguistiche, si regolamenta in modo più preciso l’erogazione dei fondi e si aumenta il contributo annuo messo a disposizione di ladini, cimbri e friulani, ma anche perché attua una delle sei competenze previste dalla legge regionale 25 sulla specificità del Bellunese. È nel dna della Lega lavorare per dare sempre maggior autonomia e strumenti di autogoverno ai territori, dispiace che le minoranze si siano astenute dal voto sia in prima che in sesta commissione, dovrebbe essere un tema che sta a cuore a tutti, al di là dello schieramento, perché qui si parla di valorizzazione e di promozione delle radici culturali di una parte dei nostri territori”.

L’erogazione del contributo, aumentato rispetto al passato, garantirà uniformità di risorse a tutti gli organismi storici che si occupano di minoranze erogando il 20% dell’intero budget per le spese vive delle associazioni. Il restante 80% sarà destinato allo sviluppo di progetti, programmi e iniziative. Per quanto riguarda i ladini, il fondo sarà gestito dalla Provincia e assegnato secondo una quota decisa di volta in volta con la Federazione ladina sulla base delle necessità.
I progetti potranno riguardare la tutela, il recupero, la conservazione e la valorizzazione delle testimonianze storiche che legano le comunità al loro territorio; quindi per la ricerca storica e linguistica, la pubblicazione di studi, ricerche e documenti, per l’organizzazione di corsi di cultura locale, la valorizzazione della lingua e della toponomastica. Verranno sostenute manifestazioni legate agli usi e ai costumi tradizionali della gente, iniziative per riportare l’uso della lingua di minoranza (associata all’italiano) negli enti locali, nell’editoria e nei mezzi di comunicazione, e corsi per l’apprendimento del ladino e della sua cultura tra i ragazzi, come tra gli adulti.

Share
- Advertisment -

Popolari

Elezioni politiche 2022. Maria Teresa Cassol (PD): “Partito Democratico da rifondare: si torni tra le gente, si parta dai giovani”

“I partiti, iniziando dal Partito Democratico, devono tornare a stare tra la gente: il PD è un grande partito, che va però rifondato identificando...

Politiche 2022. Osnato (FdI): “Una vittoria senza se e senza ma”. De Carlo: “5 anni fa eravamo al 4%, oggi in regione siamo al...

"Questa mattina, con dati ormai definiti, possiamo sicuramente trarre le prime considerazioni. Si tratta di una vittoria senza “se” e senza “ma”, che dimostra una...

Federica Lotti (flauto) e Massimo Somenzi (pianoforte) venerdì alle 20:30 al Liceo Lollino di Belluno

Al via la seconda parte della 69ma Stagione 2022 del Circolo Culturale Bellunese, sulle note del flauto di Federica Lotti, accompagnata al pianoforte da...

Nuova pista di atletica al Polisportivo di Belluno

Sono a buon punto i lavori al Polisportivo di Belluno: entro la settimana sarà terminata la posa della nuova pista di atletica. Il progetto,...
Share