13.9 C
Belluno
martedì, Settembre 27, 2022
Home Cronaca/Politica L'impietosa analisi critica del centro di Feltre * di Nadia...

L’impietosa analisi critica del centro di Feltre * di Nadia Forlin

A 10.675,00 euro corrisponde la spesa sostenuta dalla amministrazione Perenzin per la creazione il 13 luglio dei 100 mt. di angolo fiorito presente fino a ieri 26 agosto su Via
XXI Ottobre.
Ammonta a 5.513,58 euro la spesa per l’intervento di urbanistica tattica svoltosi l’8 maggio sempre su Via XXI ottobre, a 60.000 euro invece la somma stanziata per i videomapping messi in campo dentro e sulle facciate di alcuni edifici storici della cittadella. Investimenti importanti visibilmente improntati però nel breve termine basti pensare che le proiezioni degli affreschi digitali sui muri della storica Feltre hanno avuto luogo solo per una decina di giorni anziché una trentina a causa di un guasto al proiettore.
L’intervento di urbanistica tattica invece è stato un momento di coinvolgimento esclusivamente ristretto ai giorni della creazione delle geometrie mentre il tratto di angolo
fiorito è stato smantellato dopo solo 50 gg per permettere lo svolgimento dell’evento del giro delle mura in sicurezza sui due sensi di marcia che si terrà sabato 28 agosto.
Dispiace prender atto dell’impatto costo/durata che questi 3 eventi abbiano avuto nel contesto della città e vedere come siano stati spesi fondi per una limitata porzione di città e nel resto della stessa ci si scontri con fioriere poco curate se non letteralmente invase dalle erbacce, dispiace scontrarsi con angoli in centro storico dove il degrado prevarica.
Dispiace prender atto della realtà in cui imperversanoo i cimiteri feltrini, Dispiace transitare per una strada nominata Panoramica che nel contesto panoramico si evidenzia l’erba che
costeggia la strada.
Dispiace per una città che si ritiene turistica presentare i bagni pubblici della Galleria Romita in un grado di incuria totale.
E queste sono solo alcune finestre di quella che è l’attuale fotografia di Feltre. Purtroppo si denota come molte spese messe in campo dalla amministrazione Perenzin per dare
un’immagine di città accogliente, siano state affrontate senza una visione di durata nel tempo, senza una visione allargata oltre i confini di Via XXI Ottobre e delle porte della
città storica. Purtroppo questa immagine della città non è sicuramente a favore dello sviluppo turistico ma in primis non lo è nemmeno per il cittadino comune che
quotidianamente la vive.

Nadia Forlin – consigliere comunale Feltre

Share
- Advertisment -

Popolari

Riqualificazione energetica dell’edificio Kraller. Saranno riservati 8 alloggi ai lavoratori temporanei

Belluno, 27 settembre 2022 - Via libera oggi in giunta al progetto definitivo/esecutivo di riqualificazione energetica dell’edificio Kraller, in via Lungardo. L’operazione, finanziata dal...

Tutto esaurito per i Percorsi della Memoria 2022: seimila partecipanti sui luoghi del Vajont

Longarone. Tutto esaurito per l’edizione 2022 dei Percorsi della Memoria: domenica prossima 2 ottobre ci saranno 6000 persone a camminare sui luoghi del Vajont....

Disponibile e gentile, amante della natura e dello sport. Cercasi Cavaliere sulle piste da sci, nell’area vacanze sci & malghe Rio Pusteria

Aperte fino all'8 novembre 2022 le candidature per svolgere il lavoro più cool delle Alpi nell'area vacanze sci & malghe Rio Pusteria, tra le...

Firmata la nuova strategia Interreg Dolomiti Live. Dorfmann: “Cooperazione transfrontaliera fondamentale per le aree alpine”

È stata firmata pochi giorni fa ad Anras, in Austria, la nuova Strategia Interreg CLLD Dolomiti Live che vede protagonisti l'Osttirol, la Val Pusteria...
Share