13.9 C
Belluno
lunedì, Settembre 26, 2022
Home Cronaca/Politica No green pass 2 ferragosto. La parrucchiera 17enne: “Non si parla d’altro”....

No green pass 2 ferragosto. La parrucchiera 17enne: “Non si parla d’altro”. Cristina Muratore: “Criticare è diventato un tabù”

Belluno, 14 agosto 2021 – “Non ne posso più, in 8 ore di lavoro non si parla d’altro. Eppoi anche a casa. Se dici non sono vaccinato sei escluso. Il mio ragazzo, studente universitario, per studiare ha dovuto farsi le due dosi di vaccino”. Probabilmente quella della ragazza 17enne, parrucchiera, che questa sera è intervenuta all’incontro “No green pass 2” che si è tenuto ai giardini di piazza Martiri a Belluno, è la sintesi migliore di quello che stiamo vivendo oramai da un anno e mezzo.
C’erano un centinaio di persone all’appuntamento, che si ripeterà anche sabato prossimo a Belluno, ad ascoltare le ragioni di chi nutre delle perplessità sulla politica sanitaria del nostro Paese. Per essere un sabato pomeriggio, vigilia di ferragosto, dichiamo che c’è ancora interesse all’argomento. Al microfono si sono alternati in vari, persone del pubblico e degli organizzatori. Molti slogan, varie citazioni degli articoli della Costituzione a fondamento della libertà, frasi riportate da tv e stampa sulla inutilità del green pass (Crisanti) ed esperienze personali.
Ma l’attesa del pubblico era per l’intervento annunciato di Cristina Muratore, la farmacista bellunese che in questi giorni ha dovuto difendersi dall’attacco a mezzo stampa del presidente dell’Ordine professionale, che ha ritenuto di rendere pubbliche situazioni (ipotetici procedimenti disciplinari) che avrebbero dovuto essere strettamente riservate, almeno fino a una pronuncia dell’Ordine dei Farmacisti.
Sulla questione, la Muratore ha fatto un breve accenno dicendo che “non esiste una linea di pensiero ufficiale dell’Ordine dei Farmacisti. Ma solo un diktat calato dall’alto che dice, bisogna vaccinarsi”.
Nel suo intervento, Cristina Muratore, ha posto l’accento sulla sicurezza che un vaccino dovrebbe garantire al cittadino. Ognuno dovrebbe essere messo a conoscenza dei rischi per i possibili effetti avversi. Dal momento che sia le case farmaceutiche produttrici che i medici si avvalgono dello scudo penale. Ossia non rispondo di eventuali danni causati, che ricadono in capo al cittadino quando firma il cosiddetto consenso informato e dunque dà il suo assenso a vaccinarsi assumendosi i rischi che con quella firma dichiara di conoscere. Muratore è passata quindi all’elenco di inesattezze diramate da stampa e tv. Una su tutte, quando per imporre il vaccino al personale sanitario, è stato detto che era necessario per proteggere dal contagio i pazienti. Mentre oggi sappiamo che questo non corrisponde a verità poiché il contagio può essere trasmesso anche da un vaccinato. Non è piaciuto alla farmacista nemmeno quel ricatto subdolo perpetrato nei confronti dei giovani: “è stato loro raccontato che vaccinandosi avrebbero potuto tornare alla vita normale. Ma nessuno ha specificato i possibili effetti avversi a fronte di una malattia che per i giovani presenta rischio vicino allo zero. E giovedì sera sono stati chiamati dei minorenni al vaccino anche senza genitori. Di fronte a dei figli sani, dovremmo correre questi rischi?”
“Criticare è diventato un tabù. Altrimenti arrivano i messaggi, come è capitato a me, per interposta persona da chi ha ruoli istituzionali”.
Sabato prossimo altro incontro. E’ atteso il professor Trabucco, docente universitario e costituzionalista, che affronterà la questione giuridica.

Share
- Advertisment -

Popolari

Sagra della zucca. Dal 30 settembre al 2 ottobre a Caorera un weekend di sapori bellunesi

«L’agricoltura bellunese non ha grandi numeri, ma ha grandissimi prodotti di nicchia di elevata qualità. Tra queste, la famosa zucca santa, apprezzatissima in cucina,...

Sabato 1° ottobre a Belluno torna Sport in Piazza

Sabato 1º ottobre torna Sport In Piazza. L’edizione 2022 dell’evento dedicato allo sport e alle società sportive, che vede bambini e ragazzi come protagonisti,...

La Pallavolo Feltre piega l’HL Immobiliare Volley 3-0

HL IMMOBILIARE VOLLEY-CASSA RURALE DOLOMITI FELTRE 0-3 PARZIALI: 26-28, 22-25, 26-28. Davanti a una splendida cornice di pubblico, la HL Immobiliare Volley è costretta a piegarsi...

Pre-campionato: venerdì l’ultimo test dei rinoceronti è con Bolghera

L'esordio ufficiale si avvicina e, di riflesso, il pre-campionato della Da Rold Logistics Belluno è ormai agli sgoccioli. Prima di immergersi nella Serie A3 Credem...
Share