13.9 C
Belluno
sabato, Settembre 18, 2021
Home Cronaca/Politica Variante Delta in Veneto prevalente al 97%

Variante Delta in Veneto prevalente al 97%

Legnaro (Padova) – La variante delta del virus SARS-CoV-2 in Veneto ha una prevalenza del 97,2%.

È questo il dato che emerge dell’ultima indagine rapida condotta dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie sulla prevalenza delle varianti di SARS-CoV-2 e coordinata dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS).

Sono stati analizzati e sequenziati i genomi completi di 144 campioni positivi SARS-CoV-2, provenienti dai laboratori di microbiologia delle Ulss venete, notificati il 20 luglio 2021.

I virus presenti nei campioni appartengono a tre varianti diverse, di cui due VOC (variants of concern, variante preoccupante) e una VOI (variants of interest, variante di interesse):

– 140 delta (B.1.617.2), VOC

– 3 alfa (B.1.1.7), VOC

– 1 (B.1.621), VOI – variante inizialmente identificata in Colombia

Anche i campioni analizzati per l’attività routinaria nell’ambito del monitoraggio regionale (periodo 7-19 luglio) confermano questa tendenza: su 188 campioni sottoposti a caratterizzazione dell’intero genoma, 178 sono stati caratterizzati come variante delta, con una prevalenza pari al 94,7%; 10 campioni appartengono invece alla variante alfa (prevalenza 5,3%).

“L’avanzamento della variante delta è sorprendente – dichiara la Dg Antonia Ricci – ha praticamente soppiantato la variante alfa (inglese) in poche settimane, ma è un dato che ci aspettavamo. In un mese siamo passati da una prevalenza dell’11% al 97% di oggi: siamo di fronte a una variante altamente contagiosa che si diffonde rapidamente. La vaccinazione sta impedendo che i ricoveri e i decessi crescano con la stessa rapidità, e la diminuzione dei contagi che stiamo vedendo in questi giorni nel Regno Unito dimostra chiaramente l’efficacia della campagna vaccinale. È importante in questa fase vaccinare anche i giovani, che oggi sostengono la circolazione del virus”.

 

 

 

 

Share
- Advertisment -




Popolari

Denunciato il direttore della Ser.S.A.

7Belluno, 17 settembre 2021 - Può un direttore di una Rsa impedire la visita di un parente diretto nell’orario prestabilito, in possesso di prenotazione...

Crisi Acc. Donazzan: Dopo le rassicurazioni di Annibaletti confidiamo in una posizione coerente del Mise

Venezia, 17 settembre 2021  -  L’Assessore regionale al lavoro del Veneto, Elena Donazzan, alla luce delle odierne dichiarazioni riportate dalla stampa locale in merito alla...

ACC. Incontro al Mise del 28 settembre. Zuglian: “La Fim Cisl non lascerà che a pagare errate valutazioni o previsioni siano ancora i lavoratori”

"La Fim Cisl giudica positivamente la pronta convocazione del tavolo ACC al Mise del 28 settembre. Alla luce di alcune dichiarazioni apparse sui giornali...

Via le restrizioni del green pass a scuola, sono discriminatorie e pericolose

L’Italia è il Paese con il Green Pass più restrittivo d’Europa eppure non ci sono ancora linee guide precise su come vivere la quotidianità...
Share