13.9 C
Belluno
lunedì, Settembre 26, 2022
Home Prima Pagina Ordine pubblico. Fiocco (Cgil): "No all'impiego della Polizia locale per sedare le...

Ordine pubblico. Fiocco (Cgil): “No all’impiego della Polizia locale per sedare le risse”

Andrea Fiocco – Segretario Fp Cgil Belluno

Sulla richiesta di collaborazione alla polizia locale avanzata dal prefetto, in relazione ad alcuni episodi di risse verificatesi in centro città, interviene il segretario territoriale della Funzione pubblica della Cgil di Belluno Andrea Fiocco.

“Si comprendono le ragioni del Prefetto – dichiara il segretario della Fp Cgil – tuttavia l’ordine pubblico è un tema molto delicato, anche in previsione della finale di calcio degli
Europei.

Come sindacato intendiamo fare alcune precisazioni:

1. SICUREZZA. Gli agenti di polizia locale del Comune di Belluno, sono professionisti
sicuramente disponibili, che in questi anni sono sempre intervenuti anche in supporto alle
forze di polizia in caso di sinistri e quant’altro. Ma non sono armati, e nel caso di risse
questo potrebbe rappresentare un problema per la loro incolumità. Chi può dire che tra i
malintenzionati, magari ubriachi, di una rissa non si nasconda una persona armata di un
coltellino? Gli agenti non sono neanche dotati di altri deterrenti o sistemi di protezione, come spray al peperoncino o body-cam, piccoli accorgimenti che garantirebbero un approccio diverso, però, al servizio richiesto.
La scelta di avere la polizia locale non armata è in capo all’amministrazione comunale, e noi
crediamo che sia un bene non aver bisogno di agenti armati: significa che la città è vivibile.
Ma non si può pensare dall’oggi al domani di armare un Comando municipale, per il
verificarsi di alcuni episodi di violenza, per quanto incresciosi e preoccupanti.
Oltretutto, le città che hanno la polizia locale armata, hanno spesso nuclei specializzati e
formati a interventi in situazioni pericolose.

2. ORARI. La richiesta di coprire orari che si estendono fino alle 22 è possibile, ma con una
dotazione organica superiore a quella che oggi è in campo. Creare una turnazione tra gli
agenti, tale da coprire le ore serali, non è cosa semplice con i numeri disponibili. Certo, il
Comando potrebbe valutare di coprire solo i fine settimana, ma già la copertura delle ore
diurne, oggi, non risulta sempre agevole. Questo significa, di fatto programmare orario
straordinario.
Ora, l’orario straordinario è, per sua natura, legato alle emergenze. La contingenza
potrebbe richiedere il ricorso allo straordinario. Ma una programmazione a lungo termine
diventa improponibile. Per 2 motivi: il primo è che la legge non consente la
predeterminazione dello straordinario, proprio perché verrebbe meno la sua peculiarità di
lavoro richiesto per casi urgenti e improrogabili, il secondo perché da anni negli enti locali
risulta pressoché impossibile pagare tutto lo straordinario che viene svolto dai lavoratori.
Ovvero, ne viene pagata solo una parte. Perciò, creare un meccanismo che va a
moltiplicare le ore di straordinario, che poi non potrebbero essere liquidate, per noi è inaccettabile. A ciò si aggiunge anche la difficoltà a rispettare i riposi prescritti dalla
normativa. Chi lavora fino alle 22 non può entrare in servizio al mattino, perché va
garantito un adeguato recupero psico-fisico.
Perciò, come Cgil, comprendiamo benissimo le ragioni di sicurezza pubblica che spingono
a far intervenire la Polizia Locale. Però crediamo che il tema della sicurezza degli stessi agenti sia da valutare con grande attenzione. Servono strumenti adatti e formazione. Non è una cosa che si improvvisa.
A ciò si aggiunge il tema economico – conclude Fiocco – poiché anche gli agenti sono lavoratori che vanno tutelati in ogni aspetto della loro attività”.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Sagra della zucca. Dal 30 settembre al 2 ottobre a Caorera un weekend di sapori bellunesi

«L’agricoltura bellunese non ha grandi numeri, ma ha grandissimi prodotti di nicchia di elevata qualità. Tra queste, la famosa zucca santa, apprezzatissima in cucina,...

Sabato 1° ottobre a Belluno torna Sport in Piazza

Sabato 1º ottobre torna Sport In Piazza. L’edizione 2022 dell’evento dedicato allo sport e alle società sportive, che vede bambini e ragazzi come protagonisti,...

La Pallavolo Feltre piega l’HL Immobiliare Volley 3-0

HL IMMOBILIARE VOLLEY-CASSA RURALE DOLOMITI FELTRE 0-3 PARZIALI: 26-28, 22-25, 26-28. Davanti a una splendida cornice di pubblico, la HL Immobiliare Volley è costretta a piegarsi...

Pre-campionato: venerdì l’ultimo test dei rinoceronti è con Bolghera

L'esordio ufficiale si avvicina e, di riflesso, il pre-campionato della Da Rold Logistics Belluno è ormai agli sgoccioli. Prima di immergersi nella Serie A3 Credem...
Share