13.9 C
Belluno
sabato, Settembre 24, 2022
Home Pausa Caffè Via alla 3 giorni della 40ma edizione della Gara Internazionale di Canoa...

Via alla 3 giorni della 40ma edizione della Gara Internazionale di Canoa Velocità ad Auronzo di Cadore

Venerdì alle 8.30 inizia il lungo programma gare della storica manifestazione. Impegnati circa 600 atleti provenienti da 9 Nazioni.
Fondamentale il supporto del Comune di Auronzo con il quale è in corso da anni un progetto strategico di sviluppo della canoa europea e mondiale.

Il Lago di Santa Caterina ad Auronzo di Cadore (BL) ospiterà da venerdì 2 a domenica 4 luglio la 40° edizione della Gara Internazionale di Canoa Velocità, categorie U16, Junior, Senior, Master e Paracanoa. Il programma di gara prevede batterie, semifinali e finali sulla distanza dei 1.000 mt. venerdì, sui 500 mt. sabato e sui 200 mt. domenica.

“L’Amministrazione Comunale di Auronzo è orgogliosa, dopo aver ospitato con grande successo i campionati Europei di Canoa Sprint, aver ottenuto i Campionati Mondiali IFC 2023 di canoa velocità under 23 e junior, di poter riproporre un evento storico per il nostro lago di Santa Caterina come la Gara Internazionale di Canoa, giunta al prestigioso traguardo della 40sima edizione.”. Questo il pensiero di Tatiana Pais Becher, Sindaco di Auronzo, che condivide con FICK Federazione Italiana Canoa Kayak e con Venice Canoe & Dragon Boat asd – club che dal 2008 organizza la Gara Internazionale – il percorso verso i Mondiali Junior e U23 del 2023.

“L’anno scorso – riporta ancora il Sindaco – avevamo dovuto annullare la manifestazione a causa della pandemia, quest’anno vogliamo ripartire con ottimismo con la stagione estiva con questo evento che conferma l’importanza della sinergia tra sport, turismo e territorio per lo sviluppo futuro della montagna cadorina. La gara si inserisce nel percorso di avvicinamento ai Mondiali del 2023 che avranno come location lo specchio d’acqua circondato dalle più belle vette dolomitiche, dalle cui acque è possibile ammirare in tutta la loro maestosità le Tre Cime di Lavaredo, montagne simbolo delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità.”

Il percorso verso il 2023 (e oltre) è anche quello della FICK, qui presente con la Rappresentativa Under 16 che parteciperà nella categoria d’età superiore, quella Junior. “Una precisa scelta tecnica” commenta Ezio Caldognetto, direttore tecnico nazionale attività giovanili “perché come Federazione abbiamo un progetto di crescita per questi ragazzi in prospettiva dei Mondiali di Auronzo 2023 e delle qualifiche olimpiche per Parigi 2024, che si terranno nello stesso anno”.

La Nazionale italiana è qui presente, a livello giovanile, con 2 equipaggi nel K2 e K4 sia maschile che femminile, in tutte le distanze. “Come Federazione – prosegue Caldognetto – Abbiamo scelto Auronzo per rimanere in Italia, in questo anno difficile, e investire sul nostro territorio anche in ottica turistico sportiva. Dobbiamo unirci tutti e ci è sembrato importante venire qui piuttosto che in una mèta estera. È un riconoscimento anche per le associazioni sportive che lavorano tutto l’anno e permettono alla Federazione di poter puntare su tanti atleti di alto livello che, ricordiamo, sono tali grazie all’incredibile lavoro di club e allenatori appassionati e preparati”

Share
- Advertisment -

Popolari

Oltre le vette – Metafore, uomini, luoghi della montagna. A Belluno dal 7 al 16 ottobre 2022

Oltre 40 eventi in calendario, per la prima volta la rassegna coinvolge i comuni di Alpago, Agordo, Cesiomaggiore, Sedico, Val di Zoldo Si svolgerà come di...

Addio all’Italia. Elena Da Ronch, ecco perché me ne vado. A 16 mesi dal vaccino gli effetti avversi non sono cessati

Belluno, 24 settembre 2022 - "Ho paura a rimanere qui, per questo ho deciso di andarmene"! E' quanto rivela Elena Da Ronch, tutt'oggi vittima degli...

Modena Motor Gallery 2022. Sabato e domenica la 10ma edizione

Una grande festa dei motori e non solo. Modena Motor Gallery 2022, l’edizione del decennale, in programma nei giorni 24 e 25 Settembre 2022, in...

No all’apertura anticipata della caccia. Il Tar del Veneto sospende il calendario venatorio

Il Tribunale amministrativo regionale del Veneto, con l’ordinanza n. 798/2022, ha disposto la sospensione del Calendario venatorio nella parte in cui prevede l’apertura della...
Share