13.9 C
Belluno
martedì, Agosto 3, 2021
Home Prima Pagina Istituto Calvi, 1 milione di euro per la palestra. Bogana: «A settembre...

Istituto Calvi, 1 milione di euro per la palestra. Bogana: «A settembre consegneremo una struttura rinnovata»

Istituto tecnico commerciale “P.F.Calvi” di Belluno

Belluno, 5 giugno 2021 – Sono cominciati nei giorni scorsi i lavori nella palestra dell’istituto Calvi (a Mier). Un’operazione avviata dalla Provincia che rimetterà a nuovo la struttura. Adeguamento sismico, cappotto ed efficientamento energetico gli interventi più consistenti. Ma nel programma c’è anche la sostituzione completa dei serramenti e la possibilità di trasformare l’edificio per renderlo utilizzabile anche per scopi diversi da quelli della didattica, come concerti, convegni ed eventi. La palestra infatti misura 900 metri quadrati e dispone di un’ampia parte di spalti e gradinate per ospitare il pubblico, sovradimensionati rispetto all’utilizzo scolastico.

Amalia Serenella Bogana, consigliera provinciale

«Abbiamo investito 1 milione di euro e a settembre consegneremo una struttura rinnovata, sicura e più accogliente – spiega la consigliera provinciale con delega all’edilizia scolastica, Serenella Bogana -. Se contiamo anche i nuovi moduli appena installati nel cortile, per il Calvi arriviamo a oltre 1 milione e mezzo di intervento».

I lavori alla palestra sono cominciati una decina di giorni fa e nella prima fase stanno riguardando soprattutto l’interno, dove la gradinata degli spalti è stata rialzata in modo da permettere una maggiore accessibilità, anche a persone con disabilità. I pilastri portanti verranno rinforzati nelle prossime settimane, secondo il progetto di adeguamento sismico, poi toccherà alla parte esterna, dove è già stato predisposto un ulteriore ispessimento della base delle strutture portanti, che sarà completato con il cappotto termico. Nella sostituzione dei serramenti, saranno chiuse alcune finestre, senza togliere punti luce e garantendo un’adeguata illuminazione dell’interno. I lavori si chiuderanno entro l’ultima settimana di settembre.

«La Provincia conferma la propria attenzione agli edifici scolastici, nell’ottica di garantire luoghi adeguati allo studio e alla didattica – conclude la consigliera Bogana -. La riduzione della demografia scolastica, che sta osservando un calo consistente fin dalle elementari, ci imporrà delle scelte di razionalizzazione, per alzare lo standard qualitativo delle nostre scuole e ottimizzare spazi e logistica. Questo non significa abbandonare certe strutture e l’intervento alla palestra del Calvi lo dimostra: quella struttura viene potenziata, perché può tornare utile anche al di fuori degli utilizzi strettamente scolastici».

Share
- Advertisment -

Popolari

Brilla la stella della 47ma Alpe del Nevegal

Alla mezzanotte di ieri è calato il sipario sulle iscrizioni alla 47^ Alpe del Nevegal. L’attesissima gara automobilistica di velocità in salita, valida per...

«Insieme per Epilessia», progetto delle associazioni «Uniti per Crescere» e AICE Padova. Elisa Pirro: “In autunno chiudiamo la partita in Senato”

Tutele sul lavoro, scuola, patenti: il Disegno di legge agevolerà il riconoscimento dei diritti. La soddisfazione di Aice Padova e “Uniti per crescere”: «Una...

Treno delle Dolomiti. Approvata l’intesa tra la Regione, Rfi e la Provincia di Belluno

Venezia, 03 agosto 2021 - La Regione del Veneto ha stilato un protocollo d’intesa con Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. (RFI) e la Provincia di Belluno,...

Droga. Arrestato dai carabinieri spacciatore con 1,9 kg di hashish, 50 gr. di marjuana e 10 gr. di cocaina

Lo scorso 30 luglio i carabinieri del Nucleo investigativo di Belluno hanno tratto in arresto C. P. classe '73 trovato in possesso di un...
Share