13.9 C
Belluno
lunedì, Settembre 26, 2022
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Cortina, gli anniversari e le mostre estive

Cortina, gli anniversari e le mostre estive

La prima Guida Alpina

Era il 26 luglio 1871 quando Fulgenzio Dimai, noto come Jezio Deo (1821 -1904), venne riconosciuto ufficialmente come Prima Guida Alpina di Cortina.

Con il fratello Angelo, aveva accompagnato l’alpinista viennese Paul Grohmann, uno dei pionieri della materia sulle Dolomiti, nella scalata alla Marmolada e in un tentativo di ascesa della Croda Rossa.

Compie quest’anno 150 anni il primo “libretto di legittimazione” di Fulgenzio Dimai come guida alpina, redatto in italiano, tedesco e francese, che contiene il regolamento, l’elenco delle salite e le tariffe che la guida era autorizzata a praticare.

E a certificare, il testo: “Il medesimo possiede le cognizioni necessarie per le seguenti gite ed escursioni”.

 

La Grande Via

Cortina d’Ampezzo conta oggi per gli amanti dell’arrampicata oltre 1000 vie classiche e moderne, oltre a numerose falesie attrezzate per l’arrampicata sportiva, e il 2021 segna l’anniversario di una delle sue più spettacolari vie classiche:

i 120 anni dalla prima salita della parete sud della maestosa Tofana di Rozes (3.225 m), uno dei simboli distintivi di Cortina d’Ampezzo.

L’8 agosto 1901 le sorelle Rolanda e Ilona Eötvös, accompagnate da Antonio Dimai, nipote del pioniere Fulgenzio Dimai, scalarono la parete sud della Tofana di Rozes lungo la via Eötvös-Dimai, ancora oggi senza dubbio una delle più belle delle Dolomiti.

Il percorso non presenta particolari difficoltà (3-4° grado, con alcuni passaggi di 4+), ma il suo sviluppo di 1.000 m e dislivello di oltre 800 m richiedono buone capacità alpinistiche.

 

Centovent’anni di eleganza

Compie 120 anni il Cristallo, a Luxury Collection Resort & Spa: più di un secolo di eleganza che verrà celebrato quest’estate con tante iniziative.

Oltre a una bottiglia di champagne commemorativa, realizzata in collaborazione con Comte de Montagne, da giugno a dicembre le vetrine dell’hotel ospiteranno abiti, accessori, gioielli e oggetti di design, tutti pezzi unici creati dalle migliori artigiane italiane e acquistabili dagli ospiti.

Spazio all’arte anche con l’esposizione di prestigiose opere della Galleria Contini.

E, per i piaceri del palato, l’eccellenza gastronomica è protagonista nel ristorante Il Gazebo, con un menù basato su prodotti di stagione e del territorio, e la rassegna In Punta di Forchetta, che prevede cene a quattro mani all’insegna della gastronomia gourmet, con l’executive chef Marco Pinelli. A rendere ancora più speciale quest’anno, la candidatura del Cristallo ai Travel + Leisure’s World’s Best Awards, i cui vincitori saranno nominati ad agosto.

www.cristallo.it

 

Un compleanno stellato

Tanti auguri al ristorante Tivoli, icona del buon gusto della Regina delle Dolomiti,  per i suoi 20 anni di Stella Michelin.

Simbolo di eleganza e tradizione, la cucina dello chef Graziano Prest festeggia l’anniversario del prestigioso riconoscimento con una continua ricerca di risorse antiche, che incontrano i saperi e i sapori di una montagna contemporanea.

https://ristorantetivolicortina.it/

 

UN’ESTATE IN MOSTRA

 

La cultura si fa virtuale

Dopo i video trasmessi questo inverno su Youtube e Facebook, per sostituire le visite in presenza con esperienze digitali fruibili da chiunque e ovunque, il Museo Paleontologico “Rinaldo Zardini” e il Museo Etnografico “Regole d’Ampezzo” continuano quest’estate a sfruttare le potenzialità della comunicazione digitale con due tour guidati online.

Il Museo Etnografico lancerà un breve itinerario nel cuore di Cortina, che permetterà di scoprire alcune curiosità sui principali edifici storici del corso.

Quello promosso dal Museo Paleontologico sarà invece un percorso geologico-naturalistico (da fare preferibilmente insieme a un esperto del territorio). Si potranno visualizzare entrambi sulla piattaforma izi.TRAVEL a partire da luglio.

musei.regole.it

 

Rosa Mundi a Cortina

da giugno a settembre

Rosa Mundi ama trasporre in arte e in fenomeni artistici vicende reali del quotidiano e fenomenologie ambientali. Il suo percorso laboratoriale parte dalla fotografia, reinterpretando in un fantasioso dialogo la realtà e l’immaginario, per spingersi a produzioni video e a manifatture e istallazioni miste di vetro, tessuto, ferro, acciaio a strutture lignee.

Quest’estate a Cortina si potranno vedere alcune delle sue eccezionali opere, allestite in una mostra concepita come uno spazio a cielo aperto, capace di confondersi con gli alberi e le sagome delle montagne tutto intorno, nel cuore di Cortina in un luogo cult, per grandi e piccini: il Minigolf Helvetia.

Nelle sue opere la spiritualità regna sovrana ma anche il chiaro riferimento agli abissi marini, con l’opera Meduse e Rosone ci rammentano di un tempo in cui le Tofane, il Faloria ed il Cristallo erano parte degli abissi di una grande mare.

(+39 0436 5869 – +39 370 3084066)

 

Per Aspera ad Astra

dal 19 giugno al 19 settembre

Per aspera ad astra è una mostra fotografica allestita a Cima Tofana, all’arrivo del tratto più alto della Funivia Freccia nel Cielo. Lanciata per la prima volta nel 2018 per il 50° anniversario della funivia, ripercorre la storia affascinante delle Guide Alpine di Cortina a partire dalla loro nascita nell’Ottocento, attraverso foto e altri documenti.

https://www.freccianelcielo.com/aspera-ad-astra/

(+39 0436 5052 | info@freccianelcielo.com)

 

Paesaggi d’Italia

dal 25 giugno al 3 ottobre

Quest’estate gli spazi espositivi del Museo d’Arte Moderna “Mario Rimoldi” ospiteranno Paesaggi d’Italia, una mostra promossa dall’associazione culturale Lo Stato dell’Arte e curata da Vittorio Sgarbi. Nata da un’idea di Nino Ippolito e Sauro Moretti, l’esposizione ha come tema il paesaggio italiano, la cui varietà e le cui sfumature sono raccontate attraverso le opere pittoriche di artisti del panorama contemporaneo operativi in Italia, selezionati personalmente dal critico Vittorio Sgarbi, e i capolavori del Novecento della collezione Rimoldi.

musei.regole.it

Architettura ampezzana: storia ed evoluzione del progettare in montagna

dal 25 giugno al 10 ottobre

Quest’estate al Museo Etnografico sarà protagonista l’architettura ampezzana, con una selezione di case in versione modellino create dall’artigiano ampezzano Walter Dallago. Si potranno ammirare nei minimi dettagli i particolari che rendono così caratteristiche le costruzioni della conca, dai fienili con i tipici trafori, alle varie tipologie di copertura in legno, fino a particolari strutture non più esistenti o utilizzate come piccoli punti di ristoro, costruiti sui passi che collegano Cortina con altre località, alla villa di caccia Sant’Hubertus e alla “Polveriera” costruita dagli Schutzen d’Ampezzo.

A integrare l’esposizione, un ciclo di conferenze con architetti e professionisti del settore per indagare gli stili, le tecniche e i materiali usati e come questi siano variati negli anni a seguito delle esigenze e dell’evoluzione dell’architettura di montagna. Per i più piccoli invece sono previsti alcuni laboratori didattici sul tema.

musei.regole.it

 

Curiosando  tra i taccuini del viaggio d’avventura di Dolomieu

dal 4 agosto

La Fondazione G. Angelini-Centro Studi sulla Montagna di Belluno ha programmato una mostra documentaria che si terrà negli spazi del Museo Paleontologico, dal titolo Curiosando tra i taccuini del viaggio d’avventura di Dolomieu: scienza e spettacolo tra le più belle montagne del mondo, le Dolomiti.

A oltre duecento anni dalla “scoperta scientifica” delle Dolomiti, avvenuta nel 1789 con il viaggio di esplorazione di Déodat de Dolomieu, la mostra intende celebrare quel viaggio e il suo straordinario protagonista, attraverso la presentazione di suoi taccuini, lettere, disegni, ricordi e itinerari, in un dialogo con i reperti della collezione permanente del museo. La proposta vede la collaborazione della Fondazione M. Giussani Bernasconi (i cui rappresentanti, l’arch. Paolo Zanzi e lo storico Enrico Rizzi, sono gli ideatori della mostra) e del Comune di Cortina d’Ampezzo.

musei.regole.it

 

Visita alla piccola chiesa alpina di Vervei

Nella lista delle chiesette di Ampezzo quella di Pian de ra Costaza (Vervei) è l’ultima arrivata: è stata infatti inaugurata il 3 settembre del 2000, nell’anno del grande Giubileo. La caratteristica struttura in legno e la suggestiva collocazione sulla strada verso il passo Falzarego ne fanno un’opera ben inserita nell’ambiente montano. Realizzata per iniziativa dell’Associazione Nazionale Alpini (ANA) – Gruppo di Cortina d’Ampezzo, che volle dedicarla a tutti i soldati d’Europa caduti durante le ultime guerre, è intitolata alla Madonna delle Tofane e una pregevole statua dell’Addolorata si può ammirare al suo interno. Una meta da non perdere, magari partecipando alle escursioni dedicate alla Grande Guerra, insieme al Gruppo Alpini di Cortina.

(+39 338 8687086 | cortinadampezzo.cadore@ana.it)

 

Fiabe e leggende delle Dolomiti

dal 24 luglio al 3 novembre

Si rinnova quest’anno la rassegna artistica patrocinata dal Comune di Cortina d’Ampezzo, proposta da Associazione Controcorrente, Regole d’Ampezzo e Liceo Artistico di Cortina,“Sentieri d’Arte”: un percorso di installazioni alla scoperta delle più segrete fiabe e leggende delle Dolomiti Unesco.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Sagra della zucca. Dal 30 settembre al 2 ottobre a Caorera un weekend di sapori bellunesi

«L’agricoltura bellunese non ha grandi numeri, ma ha grandissimi prodotti di nicchia di elevata qualità. Tra queste, la famosa zucca santa, apprezzatissima in cucina,...

Sabato 1° ottobre a Belluno torna Sport in Piazza

Sabato 1º ottobre torna Sport In Piazza. L’edizione 2022 dell’evento dedicato allo sport e alle società sportive, che vede bambini e ragazzi come protagonisti,...

La Pallavolo Feltre piega l’HL Immobiliare Volley 3-0

HL IMMOBILIARE VOLLEY-CASSA RURALE DOLOMITI FELTRE 0-3 PARZIALI: 26-28, 22-25, 26-28. Davanti a una splendida cornice di pubblico, la HL Immobiliare Volley è costretta a piegarsi...

Pre-campionato: venerdì l’ultimo test dei rinoceronti è con Bolghera

L'esordio ufficiale si avvicina e, di riflesso, il pre-campionato della Da Rold Logistics Belluno è ormai agli sgoccioli. Prima di immergersi nella Serie A3 Credem...
Share