13.9 C
Belluno
mercoledì, Giugno 23, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Feltre. Prorogate al 31 luglio le aperture festive per acconciatori, estetisti, tatuaggio...

Feltre. Prorogate al 31 luglio le aperture festive per acconciatori, estetisti, tatuaggio e piercing

Il sindaco di Feltre Paolo Perenzin ha firmato l’ordinanza che autorizza l’apertura in deroga nelle giornate festive per le attività di acconciatore, estetista, tatuaggio e piercing, in vigore fino al 31.07.2021.

1. Fermo restando il rigoroso rispetto dei contenuti di protocolli o linee guida idonei a prevenire o ridurre il rischio di contagio da COVID-19 con riferimento al settore in oggetto, per le motivazioni sopraesposte e limitatamente alle giornate festive fino al 31.07.2021 (compresa quella del Santo Patrono), l’apertura facoltativa all’utenza degli esercizi di acconciatore, di estetista e di tatuaggio e piercing nella fascia oraria compresa tra le ore 07:00 e le ore 22:00, con possibilità di effettuare orario continuato, ossia senza interruzione a metà giornata. Al solo fine di ultimare eventuali prestazioni ancora in corso, è consentita la tolleranza di mezz’ora oltre l’orario autorizzato, a condizione che la porta d’accesso all’esercizio resti chiusa.
2. Nei locali di ciascun esercizio deve essere esposto, in modo visibile al pubblico anche
dall’esterno, un cartello riportante l’orario di attività praticato.
RICORDA
3. L’obbligo per il responsabile tecnico di garantire la propria presenza nell’esercizio durante
l’orario di apertura.
4. Nel caso di adozione di un orario di attività esteso, la presenza del responsabile tecnico può essere garantita anche attraverso la nomina di più responsabili tecnici.
5. Sono fatte salve le condizioni economiche e normative dei lavoratori dipendenti e, in
particolare, il rispetto dell’orario previsto dai contratti collettivi nazionali di lavoro delle
categorie interessate.
DISPONE
Che il presente provvedimento venga pubblicato all’Albo Pretorio comunale on line, sul sito
istituzionale e diffuso nelle forme e nei modi ritenuti più opportuni ai fini della sua più ampia conoscibilità.
Avverso il presente provvedimento può essere presentato ricorso al TAR della Regione Veneto entro 60 giorni dalla data di pubblicazione all’albo pretorio comunale on line, fatti salvi i maggiori termini di cui all’articolo 41, comma 5, del Codice del processo amministrativo; ovvero può essere proposto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro il termine di 120 giorni sempre dalla data pubblicazione del provvedimento stesso.

Share
- Advertisment -

Popolari

Cento anni del Trenino delle Dolomiti: i radioamatori del Cadore e di Brunico portano le celebrazioni in tutto il mondo

“È stata un’esperienza bellissima; organizzare un’attività radioamatoriale congiunta tra le sezioni ARI Cadore e Brunico in occasione dei Campionati Mondiali di Sci a Cortina...

Mask to Ride. Parte il nuovo tour di Alvaro Dal Farra, 7mila Km in 12 giorni

Dopo MBE si parte con Mask to Ride. E' iniziata finalmente l'estate di Alvaro Dal Farra, che appena rientrato dal Motor Bike Expo di...

Escursionista scivola dagli Sfornioi e perde la vita

Val di Zoldo (BL), 23 - 06 - 21   Poco prima delle 14 la Centrale del 118 è stata allertata dai compagni di un'escursionista...

Diffamazione a mezzo stampa: incostituzionale il carcere obbligatorio. Compatibile solo nei casi di ecceziionale gravità

Roma, 22 giugno 2021 - La Corte costituzionale ha esaminato oggi le questioni sollevate dai Tribunali di Salerno e di Bari sulla legittimità costituzionale...
Share