13.9 C
Belluno
mercoledì, Giugno 23, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Italia Nostra: sosteniamo i musei del territorio bellunese

Italia Nostra: sosteniamo i musei del territorio bellunese

La Sezione di Belluno presieduta da Giovanna Ceiner, partecipa alla campagna delle Settimane del Patrimonio Culturale di Italia Nostra segnalando sei musei territoriali da valorizzare e da sostenere dopo la prolungata chiusura dovuta al Covid.

Si tratta dei seguenti musei:

Museo della pietra e degli scalpellini di Castellavazzo, Longarone
Il museo, dedicato all’attività di estrazione e lavorazione della pietra che ha rappresentato la fonte di ricchezza della zona sin dal XV secolo, espone immagini, testi esplicativi e reperti archeologico-industriali. Il Museo nasce dalla volontà dell’Associazione Pietra e Scalpellini di Castellavazzo che lo gestisce.

Museo di Palazzo Corte Metto, Auronzo di Cadore
Questo museo multitematico, ospitato all’interno del Palazzo Corte Metto (ex Museo della flora, della fauna e della mineralogia), allestito per la prima volta nel 1951 e recentemente rinnovato e ampliato, ospita la storica sezione naturalistica, che espone tra le altre una ricostruzione di un dinosauro, una parte archeologica e una relativa all’attività estrattiva che si svolgeva nelle miniere delle Val d’Ansiei.

Museo del ferro e del chiodo, Val di Zoldo
Il museo del ferro e del chiodo di Forno di Zoldo nel Comune di Val di Zoldo ripercorre, attraverso l’esposizione di reperti archeologico-industriali, documentazioni e illustrazioni, l’attività di lavorazione del ferro e, in particolare, la produzione dei chiodi che costituì fonte di ricchezza per il territorio zoldano a partire dal XVI secolo.

Museo Etnografico degli Zattieri del Piave di Codissago – Longarone
Il museo, sede anche del “Centro Internazionale studi sulla zattera”, è un’esposizione tematica incentrata sull’attività degli zattieri, un mestiere che interessò il paese di Codissago fino ai primi anni del ‘900, grazie al commercio del legname proveniente dal Cadore e destinato a Venezia.

Museo Agricolo Zugni Tauro de Mezzan di Feltre, Grum
Ospitato nella proprietà della seicentesca villa della nobile famiglia de Mezzan, il piccolo ma ricco Museo è allestito con cura dai proprietari che hanno voluto farne un punto di raccolta e conservazione di numerosi reperti della tradizione contadina, dai carri, agli attrezzi utilizzati per l’allevamento del baco da seta, dalle botti agli strumenti per lavorare i campi.

Museo Interattivo delle Migrazioni – MIM, Belluno
Il MiM è ospitato presso la sede dell’Associazione Bellunesi nel Mondo, da anni punto di riferimento per gli emigrati e gli immigrati del territorio. Proprio da questa esperienza si è partiti per dare vita al Museo che narra il viaggio dei Bellunesi, ma non solo, in terre lontane od il ritorno nella terra bellunese. L’allestimento è costituito da filmati, immagini e racconti dei protagonisti dell’emigrazione ed immigrazione di oggi e di ieri: i minatori in Belgio, i seggiolai, i falegnami, gli scalpellini fino ai giovani bellunesi che partono per trovare fortuna all’estero, oggi come un tempo.

«Alla riapertura – spiega la presidente nazionale di Italia Nostra, Ebe Giacometti – i musei dovranno puntare sulla fruizione di prossimità, intensificando i servizi culturali che già forniscono ai cittadini italiani residenti nelle immediate vicinanze. Inevitabilmente il museo dovrà aprirsi e diventare il salotto di casa, dove andare a fare due passi, da soli o in compagnia ma ripetutamente e lentamente, senza la ressa dei grandi eventi espositivi. Forse, chissà, impareremo a conoscere bene i tesori che conservano le strutture museali che abbiamo dietro casa.»

Italia Nostra e ICOM hanno firmato un protocollo d’intesa volto a migliorare la consapevolezza del rapporto cittadino-patrimonio, ad incentivare la partecipazione dei cittadini alla formazione dei saperi museali e ad ampliare il concetto di un museo inteso come porta d’ingresso di una città, di una cittadina, di un borgo, l’inizio di un racconto che lì comincia e continua fuori, nei territori circostanti. La campagna “Settimane del Patrimonio Culturale di Italia Nostra” prende lo spunto da questa intesa per fare svariate azioni di sostegno e divulgazione in 39 musei locali sparsi per il Paese.

La sezione di Belluno ha realizzato un video (pubblicato nel sito: http://www.italianostrabl.eu/) con i lavori delle scolaresche che nell’anno scolastico 2018/’19 hanno partecipato al concorso fotografico, sul tema: “Vi faccio conoscere un museo del territorio bellunese”. Ogni classe ha realizzato una locandina per invogliare le persone a visitarlo. Lo scopo era di promuovere la conoscenza delle strutture museali più vicine alle scuole frequentate e promuovere la consapevolezza e l’orgoglio di “appartenere” a quel territorio, ricco di storia e di tradizioni.
Il 16 maggio 2021 alle ore 14.00 sarà effettuata una visita guidata al Museo della pietra e degli scalpellini di Castellavazzo, Longarone, a piccoli gruppi nel rispetto delle norme anticovid. A seguire, visita alla Bottega dello Scalpellino, al caratteristico borgo di Castellavazzo e all’antico fortilizio della Gardona, simbolo di Castellavazzo, recentemente restaurato. La visita è aperta a tutti, soci e non soci di Italia Nostra. Per consentire di organizzare i gruppi si prega di segnalare la partecipazione entro sabato 15 maggio (e-mail: belluno@italianostra.org, SMS o WhatsApp al 3293828904).

Link al video degli studenti: https://bit.ly/337c3lW

Per ulteriori dettagli
https://www.italianostra.org/le-nostre-campagne/settimane-del-patrimonio-culturale-2021/

Share
- Advertisment -

Popolari

Cento anni del Trenino delle Dolomiti: i radioamatori del Cadore e di Brunico portano le celebrazioni in tutto il mondo

“È stata un’esperienza bellissima; organizzare un’attività radioamatoriale congiunta tra le sezioni ARI Cadore e Brunico in occasione dei Campionati Mondiali di Sci a Cortina...

Mask to Ride. Parte il nuovo tour di Alvaro Dal Farra, 7mila Km in 12 giorni

Dopo MBE si parte con Mask to Ride. E' iniziata finalmente l'estate di Alvaro Dal Farra, che appena rientrato dal Motor Bike Expo di...

Escursionista scivola dagli Sfornioi e perde la vita

Val di Zoldo (BL), 23 - 06 - 21   Poco prima delle 14 la Centrale del 118 è stata allertata dai compagni di un'escursionista...

Diffamazione a mezzo stampa: incostituzionale il carcere obbligatorio. Compatibile solo nei casi di ecceziionale gravità

Roma, 22 giugno 2021 - La Corte costituzionale ha esaminato oggi le questioni sollevate dai Tribunali di Salerno e di Bari sulla legittimità costituzionale...
Share