13.9 C
Belluno
giovedì, Luglio 29, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Calalzo di Cadore, bando per la gestione del Bar Alpino. De Carlo:...

Calalzo di Cadore, bando per la gestione del Bar Alpino. De Carlo: “Turismo pronto alla ripresa, occasione unica nel cuore delle Dolomiti patrimonio dell’umanità”

Pubblicato sul sito Internet del comune di Calalzo di Cadore il bando per la gestione del Bar Alpino, all’interno del Parco Re Alberto I del Belgio in località Caravaggio, all’imbocco della Val d’Oten.

Chi si aggiudicherà la gara, dovrà gestire la struttura garantendo il servizio bar nel rispetto di tutte la attuali normative e l’apertura per almeno 10 mesi all’anno; in particolare, da maggio a ottobre dovranno essere garantite almeno 12 ore di apertura giornaliera, mentre da dicembre a metà gennaio le ore minime di apertura saranno 8. Inoltre, il gestore dovrà realizzare almeno un evento sportivo invernale e di promozione del territorio e dare ospitalità a eventi culturali, sportivi, ricreativi o turistici organizzati o sostenuti dal Comune di Calalzo. Per agevolare il rispetto del distanziamento previsto dalle normative contro l’epidemia di Covid-19, l’area del parco antistante al locale potrà poi essere messa a disposizione per il posizionamento dei tavoli.

Luca De Carlo, sindaco di Calalzo di Cadore e senatore

“Si tratta di un luogo centrale sia per il turismo estivo che per quello invernale, nel cuore delle Dolomiti patrimonio dell’umanità: da qui partono i sentieri per i rifugi e i posti più belli delle Marmarole, mentre in inverno sono numerosi gli escursionisti che vi giungono percorrendo il percorso del Regno delle Ciaspe che passa proprio lì accanto”, spiega il sindaco Luca De Carlo. “È un’opportunità unica e interessantissima, visto che ci stiamo avvicinando alla ripresa del settore turistico e la nostra montagna, con i suoi ampissimi spazi, sarà certamente meta di tantissimi visitatori, italiani ed europei”.

La durata del contratto di locazione sarà di sei anni, rinnovabile per altrettante annualità, e la base da cui parte il canone annuo d’affitto è di 7000 euro.
Il testo del bando e i relativi moduli sono scaricabili dal sito del Comune di Calalzo di Cadore e possono essere anche richiesti per mail all’Ufficio Tecnico comunale.
Tutte le offerte complete della documentazione necessaria dovranno essere spedite via raccomandata o consegnate a mano al Comune di Calalzo di Cadore entro le 12.30 di venerdì 28 maggio; l’apertura delle buste avverrà nella mattina di lunedì 31 maggio.

Share
- Advertisment -

Popolari

Confermata domenica 1° agosto a Belluno la manifestazione “No al green pass”

"No al green pass". Domenica I° agosto dalle ore 18:00 alle ore 20:00 è confermata la manifestazione in piazza dei Martiri a Belluno. La protesta...

SlowMachine tra le imprese d’innovazione riconosciute dal Ministero della Cultura

SlowMachine, la compagnia teatrale bellunese che dal 2014 lavora sul territorio producendo spettacoli realizzando progetti di programmazione, è stata riconosciuta dal Ministero della Cultura...

Elisa Calcamuggi è la nuova responsabile marketing della Dmo

La Dmo Dolomiti si rinnova, con una nuova responsabile marketing. Si tratta di Elisa Calcamuggi, giornalista sportiva, che ha vinto il bando per la...

Cortina celebra i 150 anni dalla nomina della prima Guida alpina

A Cortina la tradizione alpinistica nasce in tempi lontani e naturalmente, come parte della vita quotidiana nella valle. Furono i cacciatori infatti i primi...
Share