13.9 C
Belluno
mercoledì, Giugno 23, 2021
Home Lavoro, Economia, Turismo Unifarco, Comune di Borgo Valbelluna e Gruppo natura Lentiai firmano la convenzione...

Unifarco, Comune di Borgo Valbelluna e Gruppo natura Lentiai firmano la convenzione per la tutela dei prati a narciso

Prati a narciso

Prevista la sistemazione della pozza d’alpeggio situata in Loc. Col d’Artent e un monitoraggio scientifico biennale con rilievi floristici pre e post interventi

Belluno, 5 maggio 2021 – Nella mattinata di oggi è stata firmata una convenzione tra Uni-farco, il Comune di Borgo Valbelluna e il Gruppo Natura Lentiai per la salvaguardia e lo sviluppo del territorio locale, nell’ambito del progetto pilota di tutela dei prati a narciso che, nato due anni fa in casa Unifarco, ambisce a diventare un modello di gestione per l’intero arco prealpino (e non solo).

Oltre al proseguo della tutela e riqualifica dei prati a narciso – inserito nella Lista Rossa dello Iucn (International Union for Conservation of Nature) – tra le piante in via di estinzione – trami-te l’introduzione di alcune buone pratiche – quali sfalcio tradizionale, recinti elettrificati per li-mitare i danni dei cinghiali e raccolta manuale del veratro – la convenzione prevede una si-nergia tra i tre attori coinvolti che porterà a risultati ad alto impatto valoriale. A partire dalla sistemazione, a Col d’Artent, di una pozza d’alpeggio, zona umida di fondamentale importan-za per l’insediamento di specie animali e vegetali, che permetterà la salvaguardia degli anfibi e, di conseguenza, la preservazione della specie. Tenere traccia dell’andamento del progetto, inoltre, è un asset chiave: per questo motivo, la convenzione prevede anche un monitoraggio floristico (uno a maggio e uno a luglio, con una replica nel 2023), che va ad integrarsi a quello realizzato all’inizio dei lavori. Nello specifico, con la collaborazione di un ente terzo lo Studio Cassol e Scariot, verranno analizzati 6 diversi punti di 25 metri quadrati ciascuno, per poter valutare l’evoluzione della copertura del narciso e delle altre specie primaverili ed estive.

“La convenzione con il Comune di Borgo Valbelluna e il Gruppo Natura Lentiai rappresenta per noi l’opportunità di espandere un progetto nato in azienda un paio di anni fa, intensificando le aree di intervento e i servizi offerti – commenta Ernesto Riva, Presidente di Unifarco – Si tratta di un’unione di intenti per il raggiungimento di un obiettivo ad ampio respiro: salva-guardare il nostro meraviglioso territorio e sensibilizzare le persone sull’importanza del rispet-to della biodiversità, della natura e del luogo in cui viviamo”.

“Siamo felici di posizionare un altro mattone insieme a Unifarco e al Gruppo Natura Lentiai a favore della tutela del nostro territorio. Stiamo lavorando fianco a fianco per la realizzazione di un piano per la gestione del progetto – dichiara Stefano Cesa, Sindaco di Borgo Valbellu-na –Sempre nell’ottica di valorizzare la zona, prevedremo materiali informativi e progetti di arredo urbano, oltre all’introduzione di navette pensate per gestire al meglio il flusso turistico”.

“Unifarco e il Comune di Borgo Valbelluna sono partner d’eccezione di un progetto di così ampio respiro e ad alto tasso valoriale – aggiunge Orfeo Dal Piva del Gruppo Natura Len-tiai – Oltre alle iniziative messe in campo per mantenere l’equilibrio della biodiversità, ricor-diamo quella delle spille da zaino, ancora attiva: con un’offerta libera in cambio di una spilla, oltre 1000 persone (raggiunte grazie al CAIFeltre – Belluno – Alpago e ad alcuni esercizi commerciali del lentiaiese) hanno dato il proprio contributo per salvare il ‘Principe Bianco’ ”.

 

Unifarco
Nata nel 1982 ai piedi del Parco delle Dolomiti bellunesi (Santa Giustina), Unifarco è una Società per Azioni fondata e formata da farmacisti che propone prodotti cosmetici, nutraceutici, dermatologici e di make-up efficaci, sicuri e a un giusto prezzo. Unifarco si rivolge esclusivamente al canale farmacia: attualmente fornisce oltre 5.000 farmacisti europei (di cui oltre 2.700 in Italia). È gestita dai 4 soci fondatori con oltre 350 soci farmacisti. Ha attualmente oltre 430 dipendenti in azienda e 140 collaboratori sul territorio (formatori, informatori, agenti, beauty consultant, ecc).
Nel 2020 il Gruppo Unifarco ha avuto un fatturato di 116 milioni di euro.
Ha filiali in Germania e Spagna e reti di vendita sviluppate in Francia, Austria, Belgio e Svizzera.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Cento anni del Trenino delle Dolomiti: i radioamatori del Cadore e di Brunico portano le celebrazioni in tutto il mondo

“È stata un’esperienza bellissima; organizzare un’attività radioamatoriale congiunta tra le sezioni ARI Cadore e Brunico in occasione dei Campionati Mondiali di Sci a Cortina...

Mask to Ride. Parte il nuovo tour di Alvaro Dal Farra, 7mila Km in 12 giorni

Dopo MBE si parte con Mask to Ride. E' iniziata finalmente l'estate di Alvaro Dal Farra, che appena rientrato dal Motor Bike Expo di...

Escursionista scivola dagli Sfornioi e perde la vita

Val di Zoldo (BL), 23 - 06 - 21   Poco prima delle 14 la Centrale del 118 è stata allertata dai compagni di un'escursionista...

Diffamazione a mezzo stampa: incostituzionale il carcere obbligatorio. Compatibile solo nei casi di ecceziionale gravità

Roma, 22 giugno 2021 - La Corte costituzionale ha esaminato oggi le questioni sollevate dai Tribunali di Salerno e di Bari sulla legittimità costituzionale...
Share