13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 6, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Sabato 8 maggio a Belluno la manifestazione contro l'innalzamento dei limiti dell'inquinamento...

Sabato 8 maggio a Belluno la manifestazione contro l’innalzamento dei limiti dell’inquinamento elettromagnetico

Sabato 8 maggio dalle ore 9 alle ore 12.30 e dalle ore 15 alle ore 18.30 verrà realizzato un gazebo informativo dal comitato spontaneo di cittadini elettrosmog5gbl, il WWF e l’associazione Ecoitaliasolidale in Piazza dei Martiri a Belluno. Sono stati invitati a partecipare amministratori e governo locale, l’Ordine dei Medici sulla proposta della commissione parlamentare di una legge che centuplicherebbe i livelli massimi di inquinamento elettromagnetico da radiotelefonia mobile. Sarà presente ed a disposizione l’esperto dell’Associazione Nazionale Ecoitaliasolidale, Giorgio Rossi.

Al fine di tutelare la salute pubblica, l’Associazione Per la Prevenzione e la Lotta
all’Elettrosmog (A.P.P.L.E.), l’Associazione Medici per l’Ambiente (I.S.D.E. Italia), l’Associazione Italiana Elettrosensibili (A.I.E.), l’Associazione Malattie Intossicazione Cronica e Ambientale (A.M.I.C.A.), insieme ad altre 25 associazioni e comitati hanno inviato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, alla presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, al presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico e al presidente del Consiglio Mario Draghi, un documento in cui si richiede di:
– mantenere invariati nell’immediato i limiti di esposizione della popolazione ai CEM/RF;
– ridurre nel breve periodo i livelli di esposizione ai CEM/RF poiché la popolazione è oggi
esposta a valori che determinano effetti biologici non termici;
– riportare la misurazione su una media di 6 minuti, fondata sul dato biologico del tempo
necessario a dissipare l’effetto termico, anziché sulla media del tutto arbitraria effettuata
nelle 24 ore;
– sospendere, in base al Principio di Precauzione, l’implementazione del 5G o almeno
l’impiego del beam forming, seguendo l’esempio della Svizzera.
Solide evidenze scientifiche, accolte anche da diversi pronunciamenti giuridici, sono alla base delle richieste delle associazioni.
Dott. Arch. Laura Masiero, presidente A.P.P.L.E.
Dott. Roberto Romizi, presidente ISDE Italia
Dott. Paolo Orio, presidente A.I.E.
Dott. Lucietta Chiafalà, presidente AMICA-Odv

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Acc. Giorgetti fiducioso sull’erogazione delle banche, cerca un investitore privato. Saviane risponde al sindaco Cesa

Roma, 5 maggio 2021 - Il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, in risposta al Question Time oggi alla Camera, ha riferito di aver...

La Camera di Commercio di Treviso – Belluno al primo posto tra le 14 Camere di grandi dimensioni d’Italia per percentuale di diffusione del...

Pozza: invito le 78.585 imprese che ancora non si servono del cassetto digitale ad utilizzare questa piattaforma. Sono certo che da destinatari della digitalizzazione,...

Incidente sul lavoro a Cortina, uomo cade da una scala

Cortina d'Ampezzo, 5 maggio 2021 - Incidente sul lavorio questa mattina nel cantiere edile della Electra impianti elettrici in località Sompiei nel Comune di...

Unifarco, Comune di Borgo Valbelluna e Gruppo natura Lentiai firmano la convenzione per la tutela dei prati a narciso

Prevista la sistemazione della pozza d’alpeggio situata in Loc. Col d’Artent e un monitoraggio scientifico biennale con rilievi floristici pre e post interventi Belluno, 5...
Share