13.9 C
Belluno
domenica, Maggio 9, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti 5 hashtag per raccontare il patrimonio dolomitico: in arrivo la seconda edizione...

5 hashtag per raccontare il patrimonio dolomitico: in arrivo la seconda edizione della campagna #dolomitesmuseum

5 settimane per 5 hashtag. Al via la nuova edizione della campagna tematica guidata dai
musei delle Dolomiti. # Storie a piedi, # Donne doloMitiche, # Paesaggio di vita, # Voci della montagna e # Dolomiti Casa Mia sono i cinque temi scelti dagli operatori museali nel
progetto di rete della Fondazione Dolomiti UNESCO.

Dal 2019 sono state raccolte più di 1000 storie nell’archivio partecipato ‘Officina di Storie’ sulla piattaforma DOLOM.IT. Ed ora, dal 3 maggio al 6 giugno, il racconto corale continua nella nuova campagna. Seguendo l’esempio dei musei sui social network, tutti gli appassionati di montagna potranno pubblicare le proprie memorie, testimonianze ed interpretazioni del patrimonio dolomitico.
I musei delle Dolomiti si apprestano a guidare la seconda edizione della campagna
#DolomitesMuseum: una moltitudine di voci provenienti da musei e istituzioni culturali, operatori e appassionati si uniranno per raccontare la ricchezza del patrimonio Dolomiti UNESCO. Ogni settimana più di 30 musei dell’arco dolomitico condivideranno contenuti dalle proprie collezioni costruendo, attorno ai singoli hashtag, un vero e proprio racconto partecipato al quale le persone online sono invitate a prendere parte, aggiungendo le proprie memorie, riflessioni e testimonianze.

Si parte il 3 maggio con #WalkingTales (3 – 9 maggio), per celebrare il cammino in montagna e la varietà di sentieri e di esperienze che si vivono camminando; si proseguirà la settimana successiva (10 – 16 maggio) con #DoloMythicWomen, per riflettere sul ruolo centrale ed eterogeneo della donna in montagna; la terza settimana (17 – 23 maggio) sarà dedicata al cambiamento del paesaggio con #LandscapeofLife, osservando i mutamenti geologici e quelli compiuti dall’uomo per adattarsi a vivere sul territorio. Si proseguirà con #VoicesoftheMountain (24 – 30 maggio), con un invito ad ascoltare, registrare e condividere i molteplici suoni che compongono la nostra esperienza delle Dolomiti. La campagna si concluderà nella prima settimana di giugno (31 maggio – 6 giugno) con #MyDolomitesHome che raccoglierà le storie di emigranti, residenti e nuovi abitanti che scelgono di vivere e abitare in montagna. Al termine della campagna, il racconto in rete confluirà nella #MuseumWeek, la settimana internazionale dei musei.

I cinque temi sono stati scelti dagli operatori dei musei che partecipano al progetto “Musei delle Dolomiti” avviato nel 2019 dalla Fondazione Dolomiti UNESCO e coordinato dal Museo virtuale DOLOM.IT. Il progetto ha visto più di 30 musei e istituzioni riunirsi in rete attorno a iniziative digitali che hanno portato alla creazione di Officina di Storie (Link), un archivio dinamico di più di 1000 storie e memorie alimentato da operatori culturali e appassionati. Per residenti, visitatori e amanti delle Dolomiti è un’opportunità unica di vivere, anche da casa, il patrimonio dolomitico nella sua ricchezza di sfaccettature, e contribuire a propria volta ad arricchirlo con la propria testimonianza.
“La campagna #DolomitesMuseum è una grande occasione per esprimere tutta la ricchezza del patrimonio mondiale custodita nei nostri musei. Questo ‘lavorare assieme’ in rete crea un grande valore aggiunto sia culturale che turistico rafforzando, nello stesso tempo, la partecipazione delle comunità locali nel raccontare e prendersi cura delle nostre montagne” afferma il Presidente della Fondazione Dolomiti UNESCO Mario Tonina. “Il progetto Musei delle Dolomiti ci ha permesso di scoprire quante affinità ci sono tra le nostre collezioni, ma anche come ciascuna possa completare il racconto dell’altra” continua Cristina Busatta, Direttrice del Museo Etnografico della Provincia di Belluno. “I musei non devono essere solo scrigni dove custodire il passato, ma laboratori di rigenerazione di nuovo patrimonio: il valore aggiunto del progetto sta proprio nelle nuove letture che scaturiscono da tutti coloro che di volta in volta si uniscono a questo racconto” concludono Riccardo Tomasoni (MUSE di Trento) e Gianluca D’Incà Levis (Dolomiti Contemporanee).
Più di 40 musei, enti culturali e centri visite che, in questi due anni, hanno abbracciato il progetto.
Tra questi i già citati Museo etnografico della Provincia di Belluno, MUSE e Museo Geologico di Predazzo, Dolomiti contemporanee e molti altri come (ma non solo): il Museum Ladin Ciastel de Tor, l’Ufficio Parchi Naturali di Bolzano, Carnia Musei, l’Ecomuseo Lis Aganis, il Museo degli Usi e costumi della Gente Trentina di San Michele all’Adige, il Museo Marmolada Grande Guerra, il Museo dell’Occhiale di Pieve di Cadore, la Fondazione G. Angelini, l’Associazione Bellunesi nel mondo, Dolomiti Project, i Musei delle Regole d’Ampezzo, il Museo Ladin de Fassa, il Museo Albino Luciani MUSAL, il Museo Diocesano Belluno Feltre, la Casa Museo Angiul Sai, il Museo Civico Dal Lago di Valdagno.
A questi, si aggiungeranno le voci e le testimonianze delle persone che contribuiranno attraverso i loro profili social. “Partecipare alla campagna è semplice: sarà sufficiente pubblicare, di settimana in settimana, le proprie storie utilizzando gli hashtag della campagna insieme a quello di #DolomitesMuseum – spiegano Stefania Zardini Lacedelli e Giacomo Pompanin, coordinatori del progetto Musei delle Dolomiti. “Queste testimonianze verranno raccolte e andranno a comporre le nuove gallerie interattive di Officina di Storie”. Per seguire la narrazione corale basterà digitare l’hashtag #DolomitesMuseum o seguire i profili social di Museo DOLOM.IT e della Fondazione Dolomiti UNESCO, che raccoglieranno tutti i contributi.

Guarda il video di lancio (link)
Per approfondire: i cinque hashtag #Walkingtales
La montagna è il luogo del cammino e del racconto. Anche quando percorriamo lo stesso sentiero, l’esperienza è ogni volta diversa, colorata dalle parole o dai silenzi di chi ci accompagna, dalle storie di chi è già passato o dalle leggende senza tempo che vi sono ambientate. Dal 3 al 6 maggio, con #WalkingTales condividi con noi i tuoi sentieri preferiti: le tue escursioni naturalistiche, i percorsi sulle tracce della guerra, gli itinerari religiosi e i luoghi di mestieri perduti o riscoperti. Dicci quali sono importanti per te e perché.
#DoloMythicWomen
Malgare, rifugiste, scienziate, fotografe, agricoltrici e detentrici di saperi antichi e moderni;
imprenditrici, scrittrici e, nello stesso tempo, protagoniste di leggende e racconti. Le donne hanno sempre avuto un ruolo centrale ed eterogeneo nelle Dolomiti: dal sostentamento della famiglia alla scoperta delle vette, guidate dalla curiosità che cerca nuove risposte per il presente e il futuro.
Svelarlo è il ruolo di #DoloMythicWomen, l’hashtag che vi invitiamo a condividere dal 10 al 17 maggio, assieme alle storie di indipendenza, coraggio, forza, gentilezza e sensibilità delle donne di alta quota. Ieri e oggi.
#LandscapeofLife
Le Dolomiti sono un’entità viva in continuo mutamento: una volta erano atolli circondati da un mare tropicale, le cui tracce sono ancora visibili nelle pareti rocciose. Solo dopo si sono formate le montagne e, molto più tardi, i primi insediamenti umani. Da allora, l’uomo ha continuato a modificare il paesaggio che lo circonda per sopravvivere beneficiando delle sue risorse. Fossili, piante, cura del bosco, gestione collettiva del territorio, colture agricole e produzioni alimentari: dal 17 al 23 maggio con #LandscapeofLife raccontaci come le Dolomiti sono, per te, un paesaggio di vita.
#VoicesoftheMountain
Quante voci hanno le Dolomiti? Questa settimana vi invitiamo a fermarvi ed ascoltare: la ricchezza sonora di queste montagne è incredibile. Le voci delle Dolomiti sono i suoni del bosco, i versi degli animali, il fruscio delle foglie e le lingue parlate nel territorio con le loro echi di storie, inflessioni e modi di dire che cambiano di vallata in vallata. Dal 24 al 30 maggio con #voicesofthemountain registra i tuoi audio e condividi sui social tutte le voci delle tue Dolomiti!
#MyDolomitesHome
Le Dolomiti sono un luogo a cui si arriva e si ritorna, capace di accogliere abitanti vecchi e nuovi.
Ora come in passato. Partiamo dalle storie di chi le ha lasciate per emigrare altrove e arriviamo a quelle di chi ha deciso di restare o di tornare; di vivere qui e di farlo, talvolta, in maniera nuova e originale: dal recupero degli antichi mestieri fino ai recenti fenomeni di nomadismo digitale. Dal 31 maggio al 6 giugno con #MyDolomitesHome raccontaci in quanti modi le Dolomiti sono, o sono diventate, la tua casa!

Share
- Advertisment -

Popolari

Cinema Italia, tutto quello che c’è da sapere sullo storico cinema di Belluno. Martedì con il Fai Giovani su piattaforma Zoom

Il gruppo Fai Giovani di Belluno ha organizzato una conversazione on line dedicata allo storico cinema Italia di Belluno. Il gestore Manuele Sangalli porterà...

Il Lions Club Belluno dona 18 Pc alle scuole di Borgo Valbelluna

Il Lions Club Belluno, dopo l’apprezzato intervento per le scuole primaria e secondaria di Limana, ha voluto donare alle scuole di Borgo Valbelluna diciotto...

Si può battere sul tempo l’infezione da Sars Cov 2 grazie agli antivirali e ad una nuova organizzazione del territorio

È ormai acclarato che l’opportunità terapeutica dell’utilizzo degli antivirali contro l’infezione da Sar-Cov2 è tanto più efficace quanto prima si utilizzano tali rimedi fin...

No paura Day 3. Domenica alle 16 in piazza Martiri a Belluno

Belluno, 9 maggio 2021 – Oggi pomeriggio alle ore 4 in piazza dei Martiri a Belluno si terrà il terzo appuntamento “No paura day”,...
Share