13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 6, 2021
Home Cronaca/Politica Caso Report. Pd, VcV, Europa Verde, M5S e lo speaker Lorenzoni: "Da...

Caso Report. Pd, VcV, Europa Verde, M5S e lo speaker Lorenzoni: “Da Zaia e Flor ammissioni gravissime, il presidente riferisca urgentemente in aula”

Venezia, 27 aprile 2021 –  “Di fronte a quello che abbiamo visto ieri sera a Report è impensabile che tutto si risolva con una conferenza stampa a Marghera.

Zaia riferisca urgentemente in Consiglio regionale, che è il luogo deputato a dare spiegazioni”. A dirlo sono tutte le forze di opposizione a Palazzo Ferro Fini, Partito Democratico (con il capogruppo Giacomo Possamai e i colleghi Anna Maria Bigon, Vanessa Camani, Jonatan Montanariello, Andrea Zanoni e Francesca Zottis), Veneto che vogliamo (Elena Ostanel), Europa Verde (Cristina Guarda), Movimento Cinque Stelle (Erika Baldin) e lo speaker delle minoranza Arturo Lorenzoni.

“Se Zaia non dovesse farlo siamo pronti ad azioni eclatanti, così da avere quelle risposte che non sono più rinviabili”.

“Le dichiarazioni fuori onda del direttore generale della sanità veneta Luciano Flor quando ammette che lo studio del professor Crisanti sulla inattendibilità dei tamponi rapidi andava sepolto per non incorrere in una causa dell’azienda produttrice fanno rabbrividire. Anche perché il problema dei falsi positivi è stato una delle cause del boom di contagi e vittime nella seconda ondata. Con l’aggravante che l’appello del personale sanitario e sociosanitario di essere sottoposti a tamponi molecolari è stato a lungo sottovalutato. Report ha messo sul tavolo una serie di anomalie che nei mesi scorsi abbiamo puntualmente e pubblicamente messo in rilievo, dal sistema di tracciamento saltato al numero reale di posti letto nelle terapie intensive. Dall’inchiesta emergerebbe poi l’anomalia di un altro sistema, quello informatico, che ha portato a dichiarare di default, a monte di reali verifiche, l’esistenza di una percentuale spropositata di asintomatici pari al 95%, quando la media nazionale era del 60%”.

“Il quadro che viene fuori è inquietante; il numero spaventoso di decessi, sommato all’emergere di vecchi e nuovi punti interrogativi, esige ora, a maggior ragione, che vengano appurate e attribuite precise responsabilità su quanto è accaduto. E per farlo non bastano le conferenze stampa a Marghera”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Acc. Giorgetti fiducioso sull’erogazione delle banche, cerca un investitore privato. Saviane risponde al sindaco Cesa

Roma, 5 maggio 2021 - Il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, in risposta al Question Time oggi alla Camera, ha riferito di aver...

La Camera di Commercio di Treviso – Belluno al primo posto tra le 14 Camere di grandi dimensioni d’Italia per percentuale di diffusione del...

Pozza: invito le 78.585 imprese che ancora non si servono del cassetto digitale ad utilizzare questa piattaforma. Sono certo che da destinatari della digitalizzazione,...

Incidente sul lavoro a Cortina, uomo cade da una scala

Cortina d'Ampezzo, 5 maggio 2021 - Incidente sul lavorio questa mattina nel cantiere edile della Electra impianti elettrici in località Sompiei nel Comune di...

Unifarco, Comune di Borgo Valbelluna e Gruppo natura Lentiai firmano la convenzione per la tutela dei prati a narciso

Prevista la sistemazione della pozza d’alpeggio situata in Loc. Col d’Artent e un monitoraggio scientifico biennale con rilievi floristici pre e post interventi Belluno, 5...
Share